Trieste, vittoria convincente contro Ljubljana

Trieste, vittoria convincente contro Ljubljana

TRIESTE – LJUBLJANA 89 – 72

di La Redazione

Trieste, 15 settembre 2018 – Buon test amichevole a concludere la settimana dell’Alma Pallacanestro Trieste: i ragazzi di Eugenio Dalmasson hanno disputato un’amichevole a porte chiuse con gli sloveni dell’Olimpija Ljubljana all’Allianz Dome, vincendo 89 – 72 e portando quattro elementi in doppia cifra. Buone impressioni mosse dai triestini, che hanno mostrato interessanti spunti difensivi e si sono concentrati anche nella distribuzione delle responsabilità offensive.

Trieste parte con il quintetto formato da Wright, Walker, Sanders, Janelidze e Knox; risponde Ljubljana con Rebec, Bubnic, San e Samanic. Ad aprire le danze è il pivot salterino Marvin Jones, con una schiacciata dopo aver preso l’ascensore a rimbalzo offensivo: Trieste, dopo un paio di minuti senza segnare, trova un Justin Knox in assoluta forma che firma otto punti di fila. Alcune belle iniziative di Span fanno andare avanti l’Olimpia sul 10 – 17, poi Sanders confeziona un bel gioco da tre punti e piazza un tiro dalla media, tenendo alta l’intensità offensiva dell’Alma: sempre l’esterno americano ruba un pallone e appoggia in contropiede il – 1 (22 – 23), prima della tripla di Cavaliero che chiude il primo periodo.

Lo stesso numero diciotto mette dentro un tiro dalla media che tiene avanti l’Alma sul 27 – 25 a inizio secondo quarto; quando Walker infila la prima tripla del suo incontro, Trieste allunga sul +5 a 6’48’’ dall’intervallo lungo. Ljubljana prova la zona pressing e si riavvicina a meno uno (34 – 33) con le iniziative del croato Bazdim. Sanders, però, infila una bomba e tiene ancora in testa la formazione di Eugenio Dalmasson sul 40 – 35, con il gioco da tre punti di Cittadini e la stoppata di Coronica su Span che fanno chiudere il secondo periodo sul 43 – 39 per Trieste.
“The Human Elevator” Mosley apre la ripresa con un semigancio e una schiacciata volante (47 – 41), poi due tiri pesanti di Wright fanno guadagnare all’Alma un vantaggio in doppia cifra sul 53 – 43 a 6’55’’ dalla terza sirena.

Ancora Mosley sale in cielo per stoppare un tentativo di schiacciata di Rebec e Walker infila un tiro pesante per il 58 – 45: non è finita, perchè Begic fa pesare i suoi centimetri dentro al pitturato e Sanon si esibisce in uno spettacolare “coast to coast” con schiacciata annessa. Al festival delle affondate si unisce anche Walker, che mette dentro un lob servito da Cavaliero: Ljubljana deve chiamare time out a 1’43’’ (62 – 47). L’Alma difende bene e attacca meglio, con una buona circolazione di palla che mette in ritmo Walker per la bomba del 73 – 55: gli sloveni cercano nuovamente di alzare l’intensità difensiva ricorrendo al pressing a tutto campo. In attacco, l’ucraino Sanon fa valere il suo atletismo, ma i biancorossi sono comunque bravi a mantenere un certo margine, anche se il 2000 Samanic piazza la tripla che porta i neroverdi sotto la doppia cifra di svantaggio (76 – 67). Una bella combinazione fra Janelidze e Mosley porta alla schiacciata del pivot americano (83 – 72 a tre giri di lancette dal termine): la concentrazione di Trieste rimane alta anche nelle battute conclusive, prova ne è il recupero di Wright per un altro contropiede firmato questa volta da Sanders, che chiude fondamentalmente ogni discorso.

TRIESTE – LJUBLJANA 89 – 72

Alma Pallacanestro Trieste: Coronica, Walker 16, Schina, Wright 15, Deangeli ne, Cavaliero 17, Sanders 16, Knox 8, Mosley 8, Cittadini 7. All. Dalmasson
KK Petrol Olimpija Ljubljana: Jones 16, Tratnik, Felton, Span 10, Bubnic 2, Samanic 12, Begic 7, Badzim 9, Vujacic 3, Sanon 13, Rebec, Radulovic.

Parziali: 25-23; 43-39; 70-55

Uff.Stampa Alma Trieste

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy