UFFICIALE: Ecco le formule di Eurolega ed Eurocup

UFFICIALE: Ecco le formule di Eurolega ed Eurocup

I club in possesso di licenze A per l’ Eurolega si sono riuniti oggi per approvare le formule di Eurolega ed Eurocup, che saranno presentate ufficialmente a Londra il prossimo 29 aprile. Confermata la presenza di Sassari, Reggio e Trento in Eurocup.

Commenta per primo!

I club in possesso di licenze A per l’ Eurolega si sono riuniti oggi per discutere di argomenti da presentare alla prossima Assemblea ECA, che si svolgerà a Londra il prossimo 29 aprile.

I club hanno definito le strutture dell’Eurolega e dell’Eurocup, all’interno del nuovo accordo tra Euroleague Basketball e IMG Joint Venture.

La prima. come precedentemente approvato, sarà composta da 16 squadre, che nella regular season si affronteranno così da totalizzare 30 gare di stagione regolare. Alla regular seson seguiranno quarti di finale al meglio di cinque gare, quindi le Final Four.

I club di quattro campionati nazionali (Lega Adriatica, Bundesliga tedesca, ACB spagnola e United Basketball League) accederanno attraverso una licenza B annuale, unendosi agli 11 club di licenza A (Anadolu Efes Istanbul, CSKA Mosca, EA7 Emporio Armani Milano , FC Barcelona Lassa, Fenerbahce Istanbul, Laboral Kutxa Vitoria Gasteiz, Maccabi Tel Aviv FOX, Olympiacos Pireo, Panathinaikos Atene, Real Madrid e Zalgiris Kaunas) e alla vincitrice dell’Eurocup della stagione precedente.

Nel corso della riunione i club hanno altresì definito i criteri per una futura, potenziale espansione della competizione.

La struttura definita invece oggi avrà inizio nella stagione 2016-17, con l’eccezione della dotazione di licenze B del campionato spagnolo: solo per la stagione 2016-17 infatti, questo posto sarà occupato da una squadra in possesso di una wild card, mentre a partire dalla stagione 2017-18 si ritornerà al campionato spagnolo.

L’Eurocup invece vedrà 24 squadre partecipanti divise in quattro gruppi di stagione regolare. 16 squadre passeranno alle Top 16, con quattro gruppi di quattro squadre ciascuno. Otto squadre si qualificheranno ai quarti di finale (con serie al meglio delle tre), a cui seguiranno semifinali e finali, sempre al meglio delle tre.

La Lega Adriatica, l’ACB spagnola e la United Basket League qualificheranno tre squadre ciascuna dalla stagione 2016-17 in poi, mentre si propone che la Bundesliga tedesca qualifichi due squadre. Il resto dei posti sarà completato da AEK Atene (Grecia); Hapoel Bank Yahav Gerusalemme (Israele), Dinamo Banco di Sardegna Sassari, Dolomiti Energia Trento e Grissin Bon Reggio Emilia (Italia); Lietuvos Rytas Vilnius (Lituania); Stelmet Zielona Gora (Polonia); e Galatasaray Odeabank Istanbul (Turchia). Rimangono da assegnare cinque ulteriori wild card tra più di 10 candidate, attualmente provenienti da Belgio, Francia, Italia, Lituania, Turchia, Ucraina, Regno Unito, e nei territori di competenza della Lega Adriatica. Solo per la stagione 2016-17, una delle cinque wild card sarà assegnata a una formazione del campionato spagnolo.

I club hanno anche discusso anche i recenti sviluppi all’interno del panorama istituzionale del basket europeo, in particolare l’annuncio fatto dalla FIBA Europe e alcune federazioni nazionali secondo cui i club partecipanti alla Eurocup causerebbero sanzioni: si tratta di un comportamento illegale, contrario al diritto antitrust dell’UE, arbitrario e mirato contro i club dell’Eurocup. Pertanto i club dell’Eurolega procederanno con le necessarie azioni legali a tutela dei loro diritti, affermando che la loro solidarietà con i club di Eurocup sarà estesa anche a livello nazionale, qualora fosse necessario.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy