UFFICIALE: Federbasket spagnola, il nuovo presidente è Jorge Garbajosa

Alla fine Jorge Garbajosa l’ha spuntata. L’ex campione di Treviso, Vitoria, Malaga, Real e Toronto Raptors è da pochi minuti il nuovo Presidente della Federbasket spagnola.

Commenta per primo!

Alla fine Jorge Garbajosa l’ha spuntata. L’ex campione di Treviso, Vitoria, Malaga, Real Madrid e Toronto Raptors è da pochi minuti il nuovo Presidente della Federbasket spagnola. Al secondo scrutinio, Garbajosa ha ottenuto la maggioranza assoluta dell’Assemblea Generale Straordinaria, – 61 i voti ottenuti contro i 54 dello sfidante Arturo Aguado (n.1 del comitato basco dal 2007 e rappresentante dai comitati locali) – il suo mandato durerà fino al 2020.

A 38 anni, il già campione del Mondo e d’Europa con la Spagna prende dunque il posto di José Luis Saez (oggi tra gli astenuti), ai vertici dal novembre del 2004. La sua candidatura – supportata soprattutto dai giocatori – dovrebbe battersi la separazione delle funzioni politiche da quelle esecutive negli organi direttivi, ma soprattutto per la creazione di un comitato per la trasparenza, che abbia la responsabilità giuridica per valutare i conti. Secondo altri, però, su Garbajosa pesa l’ombra di un’attività federale iniziata proprio sotto Saez, che lo ha inserito nei quadri FEB come capo dell’area di responsabilità sociale delle imprese, carica ricoperta fino ad oggi.

Ricordiamo che l’11 febbraio scorso Saez ha annunciato che non si sarebbe proposto per una rielezione. Ciò è avvenuto a seguito dell’inchiesta pubblicata dal quotidiano spagnolo “El Mundo” su presunte irregolarità nella gestione economica, accusandolo di spese personali e per la sua famiglia inserite nel bilancio della federazione. Il Consiglio superiore dello sport (CSD) ha commissionato una verifica supplementare dei conti sul periodo 2007-2015, a seguito di una denuncia presentata dal Comitato di controllo e monitoraggio dei conti della federazione. Il lavoro è stato completato, ma l’organismo non ha ancora fatto conoscere i risultati. In parallelo, il Tribunale amministrativo dello sport (TAD) ha aperto lo scorso aprile un procedimento disciplinare contro Saez e il segretario economico-direttore generale della federazione Luis Gimenez, per “colpa grave”. Questa procedura, che prevede una pena massima di squalifica per un anno, è tutt’ora in corso.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy