UFFICIALE: Hedo Turkoglu nuovo Presidente della Federbasket turca

UFFICIALE: Hedo Turkoglu nuovo Presidente della Federbasket turca

Dopo il ritiro della candidatura di Harun Erdenay, il 12 ottobre scorso, Turkoglu era l’unico candidato in lizza.

Commenta per primo!

Con 113 voti su 143,  l’Assemblea della Federbasket turca ha eletto l’ex campione Hedo Turkoglu alla carica di Presidente. Dopo il ritiro della candidatura di Harun Erdenay, il 12 ottobre scorso, Turkoglu era l’unico candidato in lizza. CEO del massimo organo a spicchi della mezzaluna dal 16 novembre al marzo scorso, quando era diventato consigliere del Presidente Erdogan, Turkoglu rientra così nella stanza dei bottoni del movimento.

Sei le franchigie NBA in cui ha militato il campione turco cresciuto nell’Efes Pilsen Istanbul (Sacramento, Orlando, Toronto, Phoenix e Clippers), per lui da oggi si apre un futuro da CEO nella federazione turca: questa mattina conferenza stampa in pompa magna, presente anche il n.1 Harun Erdenay, il modello è senz’altro quello di Andrei Kirilenko per la Russia. Obiettivi principali del suo mandato, come sottolineato dallo stesso Presidente, saranno la buona riuscita dell’operazione Eurobasket 2017, che la Turchia vorrebbe ospitare, oltre a un ambizioso progetto per lo sviluppo dei talenti d’età compresa tra i 18 e i 20 anni.

 Chiamato con la 16ª scelta dai Sacramento Kings nel primo giro del draft NBA del 2000, nella sua stagione da sophomore Turkoglu fu un serio candidato per il premio di sesto uomo dell’anno in NBA dopo aver realizzato in media 10,1 punti, 4,5 rimbalzi, e 2,0 assist a partita partendo dalla panchina.

Nel 2003 venne girato ai San Antonio Spurs in un affare che coinvolse tre squadre e cinque giocatori, nel 2004 firmò, dopo essere diventato free agent, con gli Orlando Magic, in Florida vive il suo momento d’oro: nella stagione 2007-2008 Türko?lu gioca tutte le 82 partite della regular season realizzando le migliori medie stagionali con 19,5 punti, 5,7 rimbalzi e 5,0 assist a partita. I Magic, grazie a lui e a Dwight Howard e Rashard Lewis vinsero la NBA Southeast Division con un record del 63,4%. Al termine della stagione regolare riceve, a conferma dei grandissimi progressi, il premio come giocatore maggiormente migliorato, distanziando Rudy Gay e LaMarcus Aldridge.

L’anno successivo si segnala come uno dei migliori marcatori della sua squadra nonostante un calo nelle statistiche di gara. Dopo una stagione considerata da alcuni non eccelsa, Hedo si riscatta durante i play-off, durante i quali sarà uno dei grandi trascinatori del suo team che giungerà alla finale NBA dopo 14 anni di assenza, venendo poi sconfitti dai Los Angeles Lakers.

Nel luglio 2009 passa ai Toronto Raptors. In questa squadra non riuscirà a tornare ai livelli delle stagioni in Florida. Arriverà anzi a manifestare il suo desiderio di lasciare Toronto. Nel luglio 2010 passa ai Phoenix Suns. Nel dicembre 2010 ritorna agli Orlando Magic, nello scambio che porta in Florida Jason Richardson e Earl Clark, in cambio di Vince Carter, Mickaël Piétrus e Marcin Gortat. Nel febbraio 2013 viene squalificato dalla NBA per 20 partite perché positivo al metenolone,il 16 gennaio 2014 viene messo sotto contratto dai Los Angeles Clippers fino al termine della stagione.

Ha fatto parte della rappresentativa turca a ogni livello, conquistando l’argento europeo (2001) e mondiale (2010).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy