Un calcio ad un cestino ha “escluso” Gentile contro il Baskonia?

Un calcio ad un cestino ha “escluso” Gentile contro il Baskonia?

Svelato il retroscena dell’esclusione di Alessandro Gentile nel secondo tempo del match contro il Baskonia

Commenta per primo!

Non è passata inosservata l’esclusione di Alessandro Gentile dal secondo tempo della sfida di EuroLega tra Milano ed il Baskonia: 20’ di panchina ad osservare i compagni in campo, senza più rimetterci piede per poterli aiutare.

Nell’immediato dopo-gara, coach Repesa aveva tagliato corto, rispondendo a chi gli domandava come mai questa esclusione: “Se è rimasto in panchina tutto il secondo tempo, un motivo c’è, ma resta in società” – queste le parole del tecnico croato.

Dalle colonne della Gazzetta di oggi, però, Mario Canfora insinua la possibilità che il motivo di questa prolungata panchina sia dovuto ad un calcio che lo stesso Gentile avrebbe tirato ad un cestino, rientrando negli spogliatoi per l’intervallo di metà gara. Dopo questo gesto di stizza, poi, Gentile avrebbe anche spostato la lavagna degli schemi: il giocatore, sempre secondo la ricostruzione di Canfora, si sarebbe auto-accusato dei gesti, venendo quindi ammonito da Repesa sul fatto che avrebbe assistito alla seconda parte del match solo dalla panchina.

Costruzione in realtà in cerca di conferma, ma a prescindere da come siano andate effettivamente le cose resta molto travagliata la nuova stagione biancorossa dell’ormai ex capitano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy