VTB United League: il CSKA è straripante e si porta sul 2 a 0. Stasera primo match point per alzare la coppa

VTB United League: il CSKA è straripante e si porta sul 2 a 0. Stasera primo match point per alzare la coppa

Il CSKA Mosca non fa sconti al Lokomotiv Kuban – fresco vincitore dell’ Eurocup – e ipoteca quasi definitivamente con un secco 2 a 0 lcasalingo a vittoria finale in questa edizione 2012-13 della VTB United League. Gli uomini di Messina hanno sfruttato alla perfezione il fattore campo e questa sera avranno la possibilità, in casa di Calathes e soci (palla a due alle 17 italiane), di chiudere i conti alzare l’ambita coppa al cielo.

GARA 1 (CSKA 72-65 KUBAN): CSKA SEMPRE AVANTIIn gara 1 Khryapa e compagni sono sempre riusciti a comandare le operazioni anche grazie ad una partenza a razzo (13–4) firmata da uno scatenato Jackson e ad un magistrale lavoro nel pitturato. Krasnodar, all’ inizio del terzo quarto, ha avuto un piccolo calo fisico che l’ha portata anche ad uno svantaggio superiore alla doppia cifra ma non ha mai mollato e – grazie all’ottima vena realizzativa di Zubkov, Likhodei e dell’ex di giornata Savrasenko – si è riportata a – 4 (56-52). Gli ospiti non sono però riusciti a completare la loro rimonta sprecando svariati palloni e sono così stati condannati alla sconfitta dalla finale roulette russa dei tiri liberi.

TOP SCORERS: Jackson 15, Vorontsevich 15 , Kalnietis 13

GARA 2 (CSKA 64-54 KUBAN): ALTA TENSIONE E BASSO PUNTEGGIO. WEEMS INARRESTABILEGara due si è contraddistinta per i bassi punteggi e le bassissime percentuali al tiro (43% complessivo per entrambi i team), segno di un’altissima tensione che attanagliava i giocatori sul parquet. I moscoviti, come nel primo match della serie, sono partiti con il turbo innestato (14-3) e il Lokomotiv si è così trovato subito a rincorrere senza però dare l’impressione di poter realmente riacciuffare le sorti della partita. Nella terza porzione dell’incontro è arrivato l’allungo decisivo siglato da un indemoniato Weems (13 punti, 5 rimbalzi e 3 assist per l’ala americana) e dal 2 su 2 dalla linea della carità dell’ex canturino Micov che ha fatto schizzare il CSKA sul +14 (50- 36) e che ha definitivamente spento le velleità di vittoria del team timonato da Pashutin. Gli ultimi 10′ delle ostilità sono stati puro e semplice garbage time e si sono conclusi con il lay up di Voronov che ha messo in ghiaccio il 64 a 54 del quarantesimo minuto che ha il forte sapore della vittoria finale.

TOP SCORERS: Weems 13, Krstic 12, Brown 12

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy