EuroLeague Preview, CSKA Mosca: obiettivo difendere il titolo per i campioni in carica

EuroLeague Preview, CSKA Mosca: obiettivo difendere il titolo per i campioni in carica

I campioni d’Europa in carica, con un roster rinforzato nel reparto lunghi, non possono che tentare di ripetersi in una nuova edizione di Euroleague che li vede ancora una volta favoriti.

Commenta per primo!

Dodici partecipazioni nelle ultimi quindici edizioni delle Final Four, con sei finalissime e tre titoli vinti. Sono queste le cifre impressionanti di quella che ormai non può che essere considerata una delle super potenze del basket europeo. L’anno scorso CSKA è riuscita a fare bottino pieno, battendo Fenerbache in una finale incredibile, conclusasi all’over time, riportando il titolo a Mosca dopo otto anni.

I russi saggiamente hanno confermato l’ossatura della passata stagione, rinforzando il reparto lunghi con James Augustine prelevato dal Kihmki, Jeff Ayres dagli USA e Semen Antonov da Novgorod.

L’ALLENATORE: Confermatissimo, naturalmente, il coach greco Dimitris Itoudis. Sulla panchina dei russi dal 2014, oltre ad essere riuscito nell’impresa di riportare CSKA sul tetto d’Europa (con le finali che sembravano stregate negli ultimi anni), Itoudis ha vinto il riconoscimento di miglior coach dell’Euroleague e nella passata stagione miglior coach della VTB League.

LE GUARDIE: La stella della squadra non può che essere Milos Teodosic, al quale verrano affidate come di consueto le chiavi della squadra. Dopo un’Olimpiade ad ottimo livello, il play serbo è pronto a deliziarci ancora con i suoi assist, rispondendo a quelle voci che lo danno per finito. A completare il quintetto nel ruolo di guardia troviamo Aaron Jackson, alla sua quarta stagione consecutive con la maglia di CSKA, fondamentale nel contributo a punti, ma soprattutto nel servire i compagni, infatti l’anno scorso ha viaggiato con la media di 5.5 assist a partita.  A completare il pacchetto guardie  gli esperti e importantissimi Fridzon e Higgins, insieme al giovane Kulagin.

LE ALI: Altra pedina più che fondamentale per CSKA è Nando De Colo, nel suo ruolo di Ala Piccola, vero e proprio leader offensivo dei russi, infatti Il francese nella scorsa stagione ha viaggiato con una media di 23 punti a partita. Nel ruolo di ala grande invece presente Nikita Kurbanov, campione d’Europa due volte con CSKA (2005-06, 2015-16). Sostituto naturale di Kurbanov, è l’ex Veroli Kyle Hines, che può vantare un ricco palmares personale con tre Euroleague vinte, insieme a tre VTB League. A conferma della completezza del roster dei russi, ci sono Freeland e Vorontosevich, che riesce davvero difficili chiamarli riserve.

CENTRI: L’unico reparto in cui sono state apportate delle modifiche, è proprio quello dei lunghi, rinforzato ulteriormente rispetto allo scorso anno. Al riconfermato Viktor Khyrapa, sono stati affiancati James Augustine proveniente dal Kihmki (campione d’Eurocup nel 2014-15), Jeff Ayres proveniente dai Los Angeles Clippers e Semen Antonov, prelevato invece dal Nizhny Novgord.

PRONOSTICO BASKETINSIDE.COM: I campioni d’Europa in carica, che non hanno ceduto nessuna pedina importante, ed inoltre hanno rinforzato il pacchetto dei lunghi, non possono che essere i favoriti dalla vittoria del titolo. Anche se ripetersi è sempre difficile…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy