L’Italia Europea: Roma 1991

L’Italia Europea: Roma 1991

solobasket.com

upload.wikimedia.org
  Dopo i mondiali di calcio del 1990, in Italia si disputa un altro grande evento internazionale di sport; questa volta è il turno degli Europei maschili di Basket.  La 27° edizione dei campionati europei maschili di basket si disputa dal 24 al 29 giugno 1991 a Roma, interamente al palazzo dello Sport. Otto le nazioni partecipanti, divise in due gironi da quattro squadre ciascuno. Girone A composto da Jugoslavia, Spagna, Polonia e Bulgaria, mentre il girone B è composto dalla squadra di casa Italia, oltre alla Francia, Grecia e alla Cecoslovacchia.  L’Italia esordisce con molte aspettative, nonostante la favorita d’obbligo sia la corazzata Jugoslavia guidata dal grande talento di Toni Kukoc e Vlade Divac.
http://i.ytimg.com
L’esordio dell’Italbasket avviene il 24 giugno 1991 contro la Grecia della guardia Nikolaos Galis, futuro capocannoniere della competizione. Vittoria abbastanza agevole, dove l’Italia chiude già all’intervallo sopra di 14 lunghezze; il punteggio finale vede l’Italia vincere 82-72 sulla formazione ellenica con 14 punti a testa per Gentile e Riva. Si scende in campo subito il giorno successivo, contro la temibile Francia. La partita è decisamente equilibrata, molto di più rispetto al giorno precedente contro la Grecia. L’Italia chiude sotto di cinque lunghezze all’intervallo in difficoltà; ad aggiungere problemi alla squadra di casa è il quinto fallo del centro Walter Magnifico, che lo costringerà a saltare l’intero quarto finale. Nonostante le difficoltà, spinti dagli ottomila del Palaeur, gli azzurri vincono 75-72 guidati dal miglior playmaker della competizione, Ferdinando Gentile che con 16 punti rende vana la grande prestazione della squadra francese e di Ostrowski in particolare, autore di 15 punti. L’ultima partita del girone contro la già ultima Cecoslovacchia è pura formalità, chiusa con uno scarto maggiore ai 20 punti, con Riva e Magnifico sugli scudi, autori rispettivamente di 21 e 20 punti.
http://www.museodelbasket-milano.it
Al termine dei due gironi eliminatori, si delineano le due semifinali. Francia-Jugoslavia e Italia-Spagna. Poche difficoltà per la corazzata Jugoslavia, che con i 22 di Toni Kukoc e i 16 di Vlade Divac regolano una Francia nettamente inferiore. Molte più emozioni nell’altra semifinale, dove si trovano di fronte i padroni di casa dell’Italia contro la Spagna di coach Diaz Miguel. Semifinale molto equilibrata ed emozionante, dove le squadre sono sempre incollate nel punteggio. All’intervallo è 51-50 per gli spagnoli, guidati da un grande Epi. L’Italia trascinata dai 13mila del palazzo di Roma, si aggiudica la semifinale per 93-90 guidata da un eccezionale Gentile. A nulla sono valse le grandi prestazioni di Villacampa, Martin e Epi. Gli spagnoli avranno modo di rifarsi, vincendo il bronzo contro la Francia. Martin autore di 26 punti è letteralmente inmarcabile e inoltre sarà incluso nel miglior quintetto della competizione. La finale per la medaglia d’oro vede di fronte i padroni di casa dell’Italia contro la temibile Jugoslavia guidata dal talento puro di Toni Kukoc. Purtroppo per i colori azzurri, la Jugoslavia è troppo forte; Nonostante all’intervallo sia sopra solo di sette lunghezze, gli uomini di Dusan Ivkovic, dilagano 88-73 al termine di una partita in cui si rilevano eccezionali difensivamente e offensivamente per tutti i 40 minuti. La Jugoslavia si laurea Campione d’Europa. L’MVP del torneo è Toni Kukoc, a dir poco dominante. Nel miglior quintetto della competizione ci sono il nostro Ferdinando Gentile, la guardia greca Nikolaos Galis, il già citato Kukoc, lo spagnolo Antonio Martin e il centro jugoslavo Vlade Divac. La formazione italiana, vincitrice della medaglia d’argento: 4 Alessandro Fantozzi 5 Ferdinando Gentile 6 Walter Magnifico 7 Sandro Dell’Agnello 8 Andrea Gracis 9 Roberto Brunamonti 10 Roberto Premier 11 Riccardo Pittis 12 Antonello Riva 13 Davide Pessina 14 Ario Costa 15 Stefano Rusconi Allenatore: Sandro Gamba CLASSIFICA FINALE 1 Jugoslavia 2 Italia 3 Spagna 4 Francia 5 Grecia 6 Cecoslovacchia 7 Polonia 8 Bulgaria   Le altre puntate de L’Italia Europea: Riga 1937 Ginevra 1946 Germania Ovest 1971 Jugoslavia 1975 Nantes 1983 Stoccarda 1985

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy