My Way, puntata n°2 – Il diario di Elisa Penna

My Way, puntata n°2 – Il diario di Elisa Penna

Seconda puntata del diario di Elisa Penna

Commenta per primo!

Dalla prima volta che ho scritto sono successe molte cose. A pensarci, il tempo vola davvero.

Abbiamo finito la regular season il 28 Febbraio, collezionando 9 vittorie e 8 sconfitte, concludendo così al decimo posto in Conference. Tutto sommato non è malvagio come piazzamento, soprattutto perché i vari sondaggi ci davano come quattordicesime quest’anno. Abbiamo avuto un inizio di stagione un po’ negativo, ma il fattore positivo è che siamo migliorate costantemente. Ci sono stati alti e bassi, è vero, ma se guardiamo come eravamo quando siamo partite e lo mettiamo a confronto con ciò che siamo adesso, non possiamo che essere soddisfatte dell’ottimo lavoro che abbiamo svolto. E’ stato, tutto sommato, un crescendo, giorno dopo giorno. E i risultati si sono visti. Abbiamo battuto grandi squadre come Duke, cosa che non succedeva dal 1993, e abbiamo scritto un nuovo pezzo di storia per il nostro programma sportivo vincendo nella stessa stagione contro tutte le altre scuole del North Carolina, cosa che non succedeva da moltissimo tempo.

Il decimo posto ci ha permesso di incontrare la quindicesima in classifica della nostra  Conference, Clemson, nel primo turno di ACC Tournament. E’ stata una bella partita non solo per la vittoria, ma soprattutto perché ho potuto rivedere la mia cara amica Taglia (Francesca Tagliapietra) e sua madre. Ed il giorno dopo, nonostante l’amara sconfitta contro Georgia Tech con un canestro quasi allo scadere, è stata una gioia poter giocare contro e riabbracciare un’altra grande amica, Anto (Peresson), e suo padre. Sono stati due momenti fantastici, perché ho potuto condividere con delle persone meravigliose e amiche delle grandi emozioni ed un’esperienza che non dimenticherò mai. Anche se il tempo per stare assieme dopo le partite non è stato molto, abbiamo riso e scherzato come quando eravamo compagne di squadra e ci si vedeva tutti  i giorni, ed ho capito che le cose importanti nella vita sono queste: avere legami forti ed amicizie vere, che durano nonostante la distanza, poter passare dei brevi ma intensi momenti con persone speciali, trarre il meglio dai piccoli momenti di gioia che ti fanno sentire viva, che ti fan capire davvero che sei fortunata. Io mi considero fortunata per questa mia vita e per avere delle persone speciali al mio fianco che la rendono ancora più bella.

Dopo l’ACC Tournament abbiamo atteso circa due settimane prima di sapere di essere stati selezionati per il WNIT (Women’s National Invitation Tournament), non avendo avuto i requisiti necessari per poter accedere all’NCAA Tournament.  Giovedì 17 abbiamo giocato, e vinto, il primo round contro UNC Charlotte. E’ stata una partita molto combattuta, una di quelle tirate fino alla fine e molto divertenti da giocare. Alla fine siamo riuscite a portarla a casa, combattendo insieme per 40 minuti. Lunedì 21, invece, abbiamo perso al secondo round contro FGCU. Questa, al contrario della prima, è stata una partita al di sotto delle nostre capacità. Non abbiamo giocato come sappiamo fare realmente. Questa sconfitta segna la fine della nostra stagione ed è una cosa che mi lascia un po’ di amaro in bocca e un po’ di tristezza, perché è così bello giocare e sentire l’adrenalina prima della partita, prima di scendere in campo e competere per 40 minuti contro il tuo avversario. Non vedo l’ora che la prossima stagione inizi. Sono carica già adesso!

Ora, però, bisogna concentrarsi ed impegnarsi per questo ultimo mese di scuola, con gli ultimi test ed esami prima delle vacanze estive, che sono sinonimo di casa, famiglia, amici, relax, campetto e tanto lavoro per poter migliorare ed alzare sempre di più l’asticella.

Super contenta e grata di poter vivere questo sogno, vi saluto. Alla prossima!
E sempre GO DEACS!
Elisa Penna

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy