Basket Academy: la magia di Temple ieri sera Foligno

Basket Academy: la magia di Temple ieri sera Foligno

Commenta per primo!

Bella serata di sport quella vissuta martedì 20 Agosto al Palasport di Foligno. La rappresentativa composta dai ragazzi di Basket Academy e della UBS di Foligno affrontava in una gara amichevole la prestigiosa squadra di Temple University. Importante, oltre ai valori espressi sul campo, è stata anche la risposta da parte del pubblico accorso in maniera massiva al palasport di Foligno per godersi una sfida di raro interesse.
Alla palla a due inizio shock per la rappresentativa di Basket Academy, un po’ timorosi per il blasone della squadra della Pennsylvania. Fatto sta che Temple inanella un parziale importante guidati dall’ala forte Anthony Lee (19 punti alla fine). Verso la fine del primo quarto la squadra di casa prova a scuotersi un po’ con delle belle iniziative di capitan Casuscelli che pesca il secondo fallo del play titolare Will Cummings che è costretto a sedersi in panchina. Alla prima sirena il punteggio è di 20 a 6 per Temple University.
Nel secondo quarto la rappresentativa BA acquista maggior fiducia nei propri mezzi e attacca di più il ferro trovando buone soluzioni sia per dei canestri dentro l’area sia per tiri da 3 punti aperti. Alla metà della seconda ripresa Temple è sul +10 dopo un jumper di Guede dal post alto. Quando però la possibilità di rientrare in partita si fa imminente per i ragazzi di casa, Cummings ruba due palloni e va schiacciare i punti che riportano avanti in maniera significativa i “gufi”. Fatto è che il punteggio a metà gara è di 43–23.
Alla ripresa entrambe le squadre sono motivate a non mollare. Basket Academy si schiera a zona fronte pari e allunga la propria difesa pressando tutto campo, Temple si adegua e trova dei tiri da 3 punti non contestati con Quenton DeCosey. Nella prima parte del secondo tempo le squadre si scambiano canestri e la partita sostanzialmente scorre con lo scarto di metà gara. Fino a quando due triple consecutive di Lorenzetti danno la scossa e la rappresentativa di casa si rifà sotto. Ma la forza fisica e atletica della università con sede a Philadelphia paga ingenti dividendi a rimbalzo offensivo con Daniel Dingle (11 punti e 6 rimbazi alla fine), Devontae Watson e il solito Anthony Lee che forniscono secondi tiri alla propria squadra. Alla fine del terzo quarto il punteggio è di +30 “owls”.
Nell’ultimo quarto, malgrado l’ampio scarto, i ragazzi di casa non mollano niente e con orgoglio provano a ridurre quantomeno il passivo. Una tripla di Mariotti su una bella circolazione di palla strappa gli applausi del pubblico, ma dall’altra parte è il solido Cummings (13 punti e 4 rubate) che, con un paio di rubate e con delle scorribande in contropiede, riporta avanti considerevolmente la sua squadra. La partita si conclude sul punteggio di 78 – 43.
Nonostante l’ampio scarto che nella partita si è andato delineando va comunque fatto un grande applauso ai ragazzi di Basket Academy che, malgrado avessero fatto un solo allenamento insieme, hanno dato battaglia per tutto l’arco del match.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy