Costa Masnaga: quattro giocatrici sul tetto d’Europa, le parole dello staff

Costa Masnaga: quattro giocatrici sul tetto d’Europa, le parole dello staff

Le parole della dirigenza di Costa Masnaga.

di La Redazione

Nel successo azzurro c´è una grande impronta delle nostre panterine. In finale Nasraoui è la migliore marcatrice con 15 punti, grandi prestazioni anche per Balossi (7 punti), Spinelli (6 punti) e anche Colognesi ha dato il suo contributo sul parquet! Durante l´intero percorso europeo, però, le nostre ragazze hanno fatto emergere tutte le caratteristiche che ben conosciamo: voglia di lottare, spirito di sacrificio e anche tanto talento! Giorgia, Martina, Meriem e Silvia, siamo orgogliosi di voi!
 
Una soddisfazione enorme anche per la nostra società, che lavora sempre con l´obiettivo di creare queste opportunità. Bicio Ranieri, direttore generale: “Dopo tre titoli italiani e un secondo posto con l´U14 negli ultimi dodici mesi, oltre a questo titolo europeo, sentiamo fortissima la responsabilità di finire il lavoro. Abbiamo saputo accogliere, formare e valorizzare questi talenti: ora ci aspetta il lavoro più duro, lanciarle nel mondo seniores con personalità e grande qualità. Ci lavoriamo sapendo che moralmente questo è il nostro unico obiettivo”.
 
Gabriele Pirola, coach della A2: “È bello poter raccogliere adesso tutti i frutti del grande lavoro fatto nell´ultima stagione: lavorare con loro è molto motivante. La prima squadra è stata costruita con delle senior che potessero essere da esempio per tutte le ragazze più giovani, sia come atlete che come persone. L´obiettivo, chiaro e stimolante, è quello di far maturare queste ragazze più giovani e passa da un salto di qualità tecnico, ma soprattutto mentale. Da una parte mettere maggiore personalità (che non vuol dire individualismo) nel gioco e dall´altra affrontare gli allenamenti con maggiore aggressività e desiderio. Questa attitudine deve diventare una costante sia nei momenti belli, di esaltazione, importanti, sia in quelli più duri, spenti, difficili”.
 
Pierangelo Rossi, assistente allenatore in A2 e coach della U18 femminile: “C´è un solo filo conduttore, per le nostre quattro panterine, che lega la crescita ed i successi: l´amore per questo sport e la continua voglia di migliorarsi. Solo mantenendo, ravvivando e coltivando ogni giorno emozioni e motivazioni così forti, si potrà ottenere la piena consapevolezza e padronanza del potenziale singolo di ogni atleta e, di conseguenza, raggiungere altri obiettivi e successi di gruppo”.
 
Cosimo De Milo, coach della U16 femminile: “Questo successo, unitamente ai recenti titoli italiani conquistati da parte dei nostri talentuosi roster, ci riempie di un orgoglio immenso. Allo stesso tempo ci richiamano all´importanza della costanza, della qualità e della passione da mettere nel lavoro quotidiano in palestra. Formare e valorizzare giorno dopo giorno giovani talenti resta e resterà sempre per noi un obiettivo fondamentale e, parallelamente, ne avremo anche la responsabilità della crescita umana”.

Uff.Stampa Basket Costa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy