Europei U16M: inizio da dimenticare, la Croazia schianta l’Italia

Europei U16M: inizio da dimenticare, la Croazia schianta l’Italia

Commenta per primo!

La Croazia batte l’Italia col punteggio di 64-91 e porta a casa la partita d’esordio dell’Europeo Under 16. Campionato europeo che ricordiamo è importantissimo, dato che un piazzamento tra i primi 5 vale il pass per il Mondiale Under 17 del 2014. Brutto inizio per l’Italia, che non è stata mai in partita con la testa, subendo in partenza un brutto parziale che l’ha messa fuori gioco. Sotto i riflettori Lovro Mazalin e Andrea La Torre, già protagonisti al Jordan Brand Classic di Brooklyn, dove il croato fu MVP. Alla fine, oggi, il migliore in campo è stato il lungo slavo Nik Slavica, il quale ha messo a referto 22 punti conditi da 11 rimbalzi. All’Italia non è bastata la gran prova realizzativa di Andrea La Torre, che ne ha ha segnati 21.

La partita: l’Italia inizia con Savoldelli, La Torre, Pecchia, Cattapan e Testa. La Croazia risponde con Zizic, Skokna, Mazalin, Bender e Slavica. Gli azzurri iniziano discretamente con le bombe di La Torre e Testa, ma il gap fisico inizia a farsi sentire tutto: Bender mette sul parquet i suoi 210 centimetri e insieme a Slavica domina sotto canestro, costringendo i ragazzi di Bocchino a tante perse e molti lay-up facili falliti. Non basta una spettacolare schiacciata del solito La Torre per riportare gli azzurri sotto la doppia cifra di svantaggio: 18-29 alla prima mini-pausa. Bocchino prova a opporre ai lunghi croati la stella viterbese, ma non basta: Zizic è scatenato e tocca la doppia in appena due quarti di gioco. Continua lo show di Bender e Slavica sotto le plance. Sembra che ci siano categorie di differenza tra croati e azzurrini. Nel terzo periodo i balcanici continuano a dominare e dilagare, approfittandosene di un’Italia in stato totalmente confusionale, toccando addirittura il +30 sul 38-68. L’ultimo quarto è ordinaria amministrazione per Slavica e compagni: gli azzurrini non riescono ad evitare una brutta figura riducendo il passivo, che rimane invariato con i croati che la portano a casa vincendo 64-91.

ITALIA- CROAZIA  64-91
Parziali: 18-29; 34-52; 38-68

Italia: Costa 10, Savoldelli 9, Rattalino, Pecchia, Testa 5, La Torre 21, Bolpin 5, Moretti 4, Bucarelli 5, Cesana 3, Guariglia 1, Cattapan 1. All. Bocchino
Croazia: Skokna 7, Lazic, Dubelj, Bender 20, Kalpic 8, Kumanovic 2, Slavica 22, Zubac 8, Zizic 12, Colak, Mazalin 10, Gaspert 2. All. Rupcic

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy