Europeo U20 Maschile, Italia-Croazia 53-50 (Cappelletti 14). Stasera alle 21.00 (diretta Sky Sport 3) c’è la Bosnia

Europeo U20 Maschile, Italia-Croazia 53-50 (Cappelletti 14). Stasera alle 21.00 (diretta Sky Sport 3) c’è la Bosnia

Commenta per primo!

Esordio con vittoria per l’Italia all’Europeo Under 20 Maschile a Lignano Sabbiadoro. Gli Azzurri allenati da Pino Sacripanti hanno battuto 53-50 la Croazia in una gara decisa negli ultimi secondi.

Il miglior realizzatore dell’Italia è stato Alessandro Cappelletti con 14 punti; in doppia cifra anche Tommaso Laquintana con 13 e Diego Flaccadori con 11.

Domani l’Italia affronterà la Bosnia Erzegovina, battuta all’esordio dal Belgio, alle 21.00. Diretta con ItalbasketHD su Sky Sport 3 HD.

LA CRONACA

Giorno molto importante, si apre l’europeo U20 di Legnano Sabbiadoro. L’Italia apre il torneo contro la temibile Croazia di Gabric e Bosnjak.

Il primo quarto si apre con una marcatura lampo di Fontecchio che appoggia comodamente al tabellone, l’Italia è comodamente in controllo del match e riesce a portarsi sul 7-0. Il primo canestro della Croazia arriva dopo quasi tre minuti con la penetrazione di Bosnjak a cui si aggiunge il jump shot di Gabric. L’Italia non si fa spaventare e con Laquitana e Cappelletti riportano gli azzurri sul +7. A 2.15 dalla fine Gulam trova l’ultimo canestro della Croazia del quarto con un layup, mentre l’Italia va a segno con Lupusur dalla media distanza e con una bomba di Cappelletti, con il tabellone che recita il puneggio di 16-6 a fine primo quarto.

Nel secondo quarto ad aprire le danze è Vedovato, a cui risponde subito Bacak. La partita trova un periodo di equilibrio in cui le due squadre non riescono a segnare, equilibrio che viene rotto da Flaccadori, a cui risponde pochi secondi dopo Bosnjak. Laquintana trova due punti con una bella azione individuale a cui risponde Gabric. La gara cala ancora di precisione con Laquintana che trova il canestro dopo 2 minuti, quindi la Croazia piazza un break importante di 11 punti con i canestri di Jukic (4pt) e di Gabric (7pt) che portano i balcanici sul -1. Sulla sirena Flaccadori trova la bomba che rispedisce i croati a due possessi di distanza con il punteggio che recita 27-23 all’intervallo lungo.

Il terzo quarto si apre con il layup di Laquintana a cui risponde Bosnjak con una schiacciata, i croati con i liberi Cokic (1/2) e Gulam (2/2) si riportano sul -1, il sorpasso che avviene poco dopo con il layup di Gulam e l’allungo di Coric che portano la Croazia sul +3. L’Italia però trova un Cappelletti in grande spolvero che realizza 5 punti e riporta avanti gli azzurri. Coric in lunetta dimostra di non essere uno specialista piazzando un altri 1/2, mentre Flaccadori non sbaglia i suoi tentativi e dà il via allungo azzurro che con Vedovato, Spissu e Cappelletti permette all’Italia di chiudere sul 43-33 alla sirena del terzo quarto.

L’ultimo quarto si aprec on una bomba di Gabric, da lì non si vedono più canestri per 3 minuti, con il solo Coric a realizzare due liberi. La Croazia va all’assalto e prima con il canestro di Gulam e poi con il libero (1/2) e canestro di Jukic impattanola gara. A 4.05 dalla fine arriva il sorpasso slavo con il jump shot di Bosnjak a cui risponde Cappelletti,  la Croazia ritorna avanti con il layup di Gabric,quindi  l’Italia si porta sul -1 con Vedovato che realizza solo un tiro libero.  A 1.17 Bosnjak piazza un tripla pazzesca con la quale porta la propria squadra sopra il break ma l’Italia non molla e in 20 secondi trova con Flaccadori due canestri che permettono all’Italia di pareggiare. Nel finale decisivi i tiri liberi di Laquintana.

Croazia: Gulam  8, Boban, Bozic, Bosnjak 11, Gabric 16 + 11 rimbalzi, Coric 6, Filipovic, Zganec, Peric, Bacak 2, Radunic NE, Jukic 7 + 14 rimbalzi.

Italia: Cappelletti 14, Lupusur 2, Laquintana 13, Spatti, Spissu 3, Veencato 2, Flaccadori 11, Fontecchio 2 + 9 rimbalzi, Akele, Benetti, Zilli 1, Vedovato 5.

Fotogallery a cura di Dario Cechet

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy