Europeo Under20F: Brutta Italia, il Portogallo centra una vittoria meritata

Europeo Under20F: Brutta Italia, il Portogallo centra una vittoria meritata

basketpt.com

Non è partita nel modo migliore la seconda fase per le ragazze di Molino. Dopo la sconfitta beffa di ieri, anche il Portogallo strappa due punti alla nostra nazionale. Un’Italia davvero brutta, confusa sul fronte offensivo e impacciata in difesa, con la zona che si è rivelata molto dannosa viste le diverse triple puntualmente trovate dalle nostre avversarie. Le azzurre dopo i diversi vantaggi del primo periodo, son crollate nel secondo, quando con un break di 7-15 son finite al riposo con una doppia cifra da recuperare. Nella ripresa le azzurre si son riportate a contatto senza però mai mostrare la possibilità di passare davanti. Ennesima prova buona di Penna (18pt+7rb), bene anche Peresson (17pt) ma per andare avanti servono anche le altre, troppo altalenanti in queste prime due partite. Domani col Belgio sarà dentro-fuori, ma per vincere servirà senza dubbio un atteggiamento differente.

Italia: Marangoni-Kacerik-Zandalasini-Barberis-Penna

Portogallo: Soeiro-Laura Ferreira-Josephine Filipe-Kostourkova-Costa

SHOW DA TRE PUNTI, IL PORTOGALLO E’ GIA’ IN FUGA- Penna da una parte, Soeiro e Kostourkova dall’altra firmano il 6-6 iniziale. La gara è gradevole, con ritmi alti che esaltano gli attacchi di entrambe le squadre. Kostourkova arriva così già a quota sette punti mettendo un pieno possesso di scarto, ma Zandalasini trova la replica immediata del meno uno. Ancora Kostourkova trova la via del canestro, aprendo un break in cui arrivano cinque punti di fila targati Josephine Filipe per il 10-18. Peresson e Penna controrispondono con due canestri consecutivi, ma è ancoora dall’arco che le nostre avversarie fanno male, questa volta con Laura Ferreira. Gli ultimi punti sono però di Penna, brava a firmare il 19-21 in chiusura di tempo.Botta e risposta tra Cortinhas e Peresson, ma le portoghesi confermano l’ottima mano dall’arco trovando la via del canestro anche con Laura Ferreira. Si sblocca anche Zandalasini, ma sono i tanti, troppi, errori offensivi a farla da padrone sul campo. Se in attacco non troviamo il canestro, anche in difesa non è che sia tanto meglio: i diversi errori consentono alle lusitane anche più attacchi consecutivi ed è da uno di questi che Filipe manda a segno un altro gioco da tre, per il 24-30. Molino prova anche con i cambi, inserendo Botteghi ma la sostanza non cambia. E’ il Portogallo a far la partita: Emilia Ferreira piazza quattro punti di fila, l’Italia precipita a meno otto e il timeout, diventa così obbligatorio. Neanche il rientro di Zandalasini e Mosetti risveglia le azzurre, che con l’ottavo punto di Laura Ferreira sigillano il 26-36 della prima metà di gara.

ITALIA MALE, VITTORIA MERITATA PER IL PORTOGALLO- Anche in apertura di terzo quarto, è ancora il Portogallo a far la voce grossa: Kostourkova e Josephine Filipe banchettano comodamente il più tredici. Peresson replica da tre punti, ma ancora l’asse Josephine Filipe e Kostourkova colpisce il canestro, siglando il 36-47. Una super Penna torna a segnare, volando a quota sedici sul tabellino personale, ma è la tripla di Tagliamento a svegliare le azzurre riportando a meno otto il passivo da recuperare. Il Portogallo gioca alla grande, con Guerreiro che finalizza un’ottima circolazione di palla. L’Italia al contrario fatica tremendamente e solo una forzatura fortunosa di Peresson, permette di evitare l’ennesima fuga lusitana. Laura Ferreira risponde però con la stessa moneta, con la numero nove che realizza la terza tripla personale. Peresson trova l’ultimo canestro del quarto, tenendo le proprie compagne sotto la doppia cifra di scarto sul 36-44. L’arresto e tiro di Kacerik apre gli ultimi dieci minuti, ma è la bomba di Peresson a valere un clamoroso meno tre. Soeiro e Cortinhas interrompono il break italiano, ma prima Tagliamento da tre e poi Ercoli da sotto, tengono a contatto le due formazioni sul 56-58. Nel momento migliore però, arriva l’ennesima tripla di Laura Ferreira. Penna da due tiene accese le ultime speranze, ma proprio la giocatrice della Reyer, dopo un gran recupero, vanifica la palla del meno uno. La partita è ormai ai titoli di coda, le azzurre ci mettono del loro lasciando passare troppi secondi prima di mandare le portoghesi in lunetta e l’1/2 di Cortinhas, tanto basta a scrivere game set and match sul 60-64.

MVP BASKETINSIDE.COM: Kostourkova

ITALIA PORTOGALLO 60-64 (19-21, 26-36, 46-54)

Italia: Trimboli ne, Mosetti, Barberis, Kacerik 2, Tagliamento 11, Zandalasini 8, Marangoni, Peresson 17, Penna 18, Nicolodi ne, Botteghi, Ercoli 4.
Portogallo:
Pinheiro ne, Cortinhas 6, Ucalam 2, Costa, Ferreira I., Ferreira L. 14, Guerreiro 2, Soeiro 4, Kostourkova 15, Filipe 17, Alves ne, Ferreira 4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy