Europeo Under20F: Italia, che reazione! La Repubblica Ceca spazzata via con 40 punti di scarto

Europeo Under20F: Italia, che reazione! La Repubblica Ceca spazzata via con 40 punti di scarto

79-39 finale. Tanto basterebbe per descrivere la reazione e l’atteggiamento mostrato oggi dalle nostre ragazze. Dopo la sconfitta di ieri contro la Spagna, la compagine azzurra si risolleva nel migliore dei modi con una ripresa magistrale (52-13!) che ha ucciso l’incontro. Le azzurre, oltre ai due punti e a un successo che serviva come il pane, dimostrano di poter dire la loro all’interno della manifestazione europea mettendo in mostra diverse cose interessanti anche sul fronte del gioco. Mvp una sontuosa Zandalasini, top scorer con 18 punti a referto. Concreta anche la prova di Penna, ancora una volta brava sia sul fronte offensivo (12pt) sia su quello difensivo (7rb). Doppia cifra anche per Barberis (13) e Tagliamento, protagonista dell’ultimo quarto.

Italia: Marangoni-Kacerik-Zandalasini-Penna-Ercoli

Rep.Ceca: Kopecká – Mainclová – Beránková – Krivánková- Opocenska

SUPER ZANDALASINI, MA GARA IN EQUILIBRIO- Come con la Spagna, avvio sottotono dell’Italia: subito cinque punti delle ceche, Marangoni risponde con i primi due delle azzurre ma le nostre avversarie volano subito via, con Kopecká protagonista nello scrivere il 2-11 a referto che obbliga Molino al timeout. E’ la pausa che risveglia le azzurre: Zandalasini prende in mano la squadra e con Barberis, realizza il break che vale il meno uno. Kanuková interrompe il parziale italiano, firmando il 10-13 che archivia i primi dieci minuti di gioco. Il sorpasso è però nell’aria: lo firma la solita Zandalasini dopo un giro di orologio. Krivánková e Kopecká firmano il controsorpasso, ma Peresson dall’arco impatta a quota 17. L’Italia però preme e con Zandalasini riesce a chiudere avanti la prima metà di gare: è la giocatrice di Schio a piazzare sei punti nell’ultimo minuto di gioco, volando in doppia cifra (12pt) e scrivendo il 27-26 dell’intervallo.

ITALIA DA URLO, CECHE SPAZZATE VIA-Beránková è la prima a bucare la retina nel terzo periodo poi accade ciò che neanche il più ottimista avrebbe ipotizzato: succede che l’Italia piazzerà un parziale di 31-6 che di fatto chiuderà i verdetti sulla contesa. Nel dettaglio: la formazione di Molino riparte così come si era terminato, con Zandalasini che ricomincia a bersagliare la retina allungando fino al 35-28. Marangoni e Barberis rimpolpano il margine, obbligando le ceche all’immediato timeout. Neache i tre cambi del coach della Repubblica Ceca cambiano la splendida sinfonia azzurra: Penna, Barberis, Marangoni dall’arco e ancora Penna dalla lunetta firmano il massimo vantaggio, scrivendo più venti che esalta la panchina azzurra (48-28). L’Italia non si ferma più e spinta da cinque punti di una scatenata Barberis, piazza un altro 10-0 che porta ad un clamoroso margine di trenta lunghezze. Nel finale c’è il risveglio della Repubblica Ceca, con Kanuková e Krivánková a sigillare il 58-32 a dieci minuti dal termine. Gli ultimi e decisivi dieci minuti non hanno più nulla da dire, con la gara già archiviata Molino concede ampio spazio alle giocatrici meno utilizzate. La trama resta però invariata, con Tagliamento che si prende tutta la copertina finale piazzando ben 14 punti sul 21-7 di parziale che sigla il 79-39 finale.

MVP BASKETINSIDE.COM: Zandalasini

ITALIA 79 – REP CECA 39 (10-13, 27-26, 58-32)

Italia: Trimboli, Mosetti 2, Barberis 13, Kacerik, Tagliamento 14, Zandalasini 18, Marangoni 9, Peresson 9, Penna 12, Nicolodi, Botteghi 2, Ercoli.
Rep. Ceca:Maturova, Kopecka 9, Mainclova 4, Berankova 2, Hruskova 2, Mouckova 1, Kanukova 8, Krivankova 6, Klokocnikova, Mircova 3, Opocenska 3, Zuzakova 1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy