FIBA U17F World Championship: Italia vincente, la Rep. Ceca s’inchina alle azzurre

FIBA U17F World Championship: Italia vincente, la Rep. Ceca s’inchina alle azzurre

Le azzurre di coach Lucchesi superano la Repubblica Ceca nella prima gara del girone.

Buona la prima. Le azzurre di coach Lucchesi vincono contro la Repubblica Ceca per 59-57 conquistando così i primi due punti del girone. Una partita vivace, in cui le nostre ragazze hanno messo in campo una buona prestazione mettendo spesso e volentieri il naso avanti durante la contesa. Brave però anche le ceche a non mollare mai, capaci di rientrare anche quando toccata la doppia cifra di svantaggio, la partita sembrava nelle nostre mani. Non bastano alla fine i 19 punti di Smutnà, l’Italia riesce a fare meglio trovando nel collettivo il vero mvp rispetto alle singole: dalla top scorer Fassina (16pt), alla concretezza della capitana Madera (9pt+10rb), passando per Pinzan (ottima in avvio) fino alla decisiva Del Pero (10pt), che con le sue triple ha praticamente spezzato l’equilibrio. Una vittoria che quindi fa ben sperare in vista dei prossimi due decisivi incontri contro Stati Uniti e Korea.

Italia: Pinzan-Fassina-Vella-Cubaj-Madera

Rep. Ceca: Vitulova-Brabencovà-Raskovà-Sipovà-Voràckovà

ITALIA BENE A META’, PARITA’ ALL’INTERVALLO-Portano la firma di Pinzan i primi punti del mondiale azzurro. La Repubblica Ceca replica con Brabencovà, ma è l’equilibrio a farla da padrone in avvio, con le due squadra che si studiano. A spezzare l’equilibrio (6-6 al 5’), sono i due liberi di Chicchisiola che aprono il break in cui s’iscrivono prima Verona dall’arco poi Del Pero in lunetta per il 12-6. Sotolovà e Vitulovà rimettono le ceche a contatto, ma la tripla finale di Del Pero vale il 15-10 dopo dieci minuti. La seconda frazione si riapre con il 2+1 di Smutnà, a cui Fassina risponde con quattro punti di fila seguiti da una bomba di Pinzan, che manda a bersaglio il 22-13 che obbliga le nostre avversarie al timeout immediato. Neanche la pausa cambia l’inerzia: Trucco fa più undici, Madera insacca il 26-13, costringendo le ceche a un nuovo minuto di sospensione. Questa volta è un timeout che fa bene alle nostre avversarie, che al rientro piazzano un break di 5-0, portando coach Lucchesi a fermare il gioco. Popsilovà dalla lunga distanza mette addirittura il meno tre (26-23), ma è il tiro di Smutnà a fare ancora più male valendo la parità a quota 26 con cui va in archivio la prima metà di gara.

ITALIA COL BRIVIDO, BUONA LA PRIMA- Dopo l’intervallo, la terza frazione si apre tutta nel segno delle azzurre: al vantaggio ceco propiziato da Smutnà arriva un contro parziale sull’asse Madera-Fassina, che firmano il 34-29. Pinzan torna a segnare nel momento migliore, colpendo nuovamente da tre punti ma le ceche non mollano e grazie a Raskovà prima e Smutnà poi, restano incollate alla gara sul 40-35. L’Italia però torna a girare bene la palla nelle battute finali e grazie a Del Pero rimette sette punti di margine, chiudendo sul 46-39 il terzo periodo. E’ ancora la giocatrice di Costa Masnaga ad aprire le marcature negli ultimi dieci minuti, mettendo dieci lunghezze di scarto tra le due compagini. Popsilovà sale in cattedra con quattro punti di fila, ma sono i due punti firmati Sipova a valere un pericolosissimo meno cinque sul tabellone (50-45), obbligando Lucchesi al timeout a meno di sei minuti dal termine. Pinzan al rientro piazza subito il 2+1 che ridà ossigeno alle azzurre, ma la partita è più viva che mai e sull’asse Popsilovà-Sipovà, la Repubblica Ceca torna prepotentemente a contatto, con il tabellone che recita 55-51 a due minuti e mezzo dal termine. La palla inizia a pesare: Trucco in lunetta fa solo 1/2, mentre il 2/2 di Brabencovà riduce ulteriormente il margine a un singolo possesso. Botta e risposta tra Madera e Voràckovà, ma è Vitulovà a siglare il meno uno a quarantacinque secondi dalla fine. Del Pero sbaglia il tiro della vittoria, ma le azzurre si rifanno con una buonissima difesa che porta all’errore Brabencovà a tre secondi dal termine. Immediato il fallo sistematico delle ceche: Pinzan fa solo 1/2, ma tanto basta per far esplodere di gioia la compagine azzura che s’impone 59-57.

MVP BASKETINSIDE.COM: Madera

ITALIA-REP.CECA 59 57

ITALIA: Pinzan 12, Ianezic, Verona 3, Chicchisiola 2, Smorto ne, Fassina 16, Del Pero 10, Decortes, Trucco 3, Cubaj 4, Madera 9, Vella.

REP.CECA: Vitulovà 4, Popsilovà 9, Brabencovà 5, Smutnà 19, Szcotkovà, Sotolovà 5, Raskovà 3, Kopeckà ne, Sipovà 6, Tomancovà, Rylichovà, Voràckovà 6.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy