Finale Nazionale Beko U19 Elite. I risultati degli Spareggi. Oggi i Quarti

Finale Nazionale Beko U19 Elite. I risultati degli Spareggi. Oggi i Quarti

Commenta per primo!

A Vasto, al termine degli Spareggi della Finale Nazionale Beko Under 19 Elite – Trofeo “Mario Delle Cave”, si completa il quadro dei Quarti di Finale (in programma venerdì 15 maggio), con Fides Montevarchi, Stella Azzurra, Sam Basket Roma e Legnano Knights che raggiungono le altre 4 squadre qualificate al termine della fase a Gironi.

In apertura di giornata il Fides Montevarchi ha la meglio per 55-52 di A.S.D. Milanotre Basket al termine di una gara in equilibrio fino alla fine. Risultato più netto invece per la Stella Azzura, che riesce ad imporsi 59-45 sulla Virtus Pall. Taranto. Regala emozioni la sfida tra Sam Basket Roma e Aurora Basket Jesi, con i capitolini che vincono 76-71 dopo essere stati in vantaggio anche di 18 punti ed aver rischiato nel finale di farsi recuperare tutto. Infine vittoria con ampio margine per i Legnano Knights che battono Pienne Basket 61-41.

Ammesse ai Quarti di finale – Venerdì 15 maggio 2015

Basket Brescia Leonessa (1a classificata Girone A)
B.S.L. San Lazzaro (1a classificata Girone B)
Enic Firenze (1a classificata Girone C)
Carismi Don Bosco Livorno (1a classificata Girone D)
Fides Montevarchi (Vincente Spareggi)
Stella Azzurra (Vincente Spareggi)
Sam Basket Roma (Vincente Spareggi)
Legnano Knights (Vincente Spareggi)

Domani la prima palla a due dei Quarti di finale si alzerà alle ore 14:00 con la partita tra Carismi Don Bosco Livorno e Fides Montevarchi, mentre a seguire scenderanno in campo Enic Firenze contro Stella Azzurra (ore 16:00). Toccherà poi a Basket Brescia Leonessa e Sam Basket Roma (ore 18:00), ed infine a chiudere il programma degli incontri del Pala BCC di Vasto sarà, alle ore 20:00, la sfida tra B.S.L. San Lazzaro e Legnano Knights.

 

I risultati degli Spareggi – 4a Giornata. Giovedì 14 maggio 2015
Fides Montevarchi – A.S.D. Milanotre Basket 55-52
Stella Azzurra – Virtus Pall. Taranto 59-45
Sam Basket Roma- Aurora Basket Jesi 76-71
Pienne Basket – Legnano Knights 41-61

Il programma dei Quarti di finale – 5a Giornata. Venerdì 15 maggio 2015
Campo “A” Pala BCC – Vasto
Carismi Don Bosco Livorno – Fides Montevarchi, ore 14.00
Enic Firenze – Stella Azzurra, ore 16.00
Basket Brescia Leonessa – Sam Basket Roma, ore 18.00
B.S.L. San Lazzaro – Legnano Knights, ore 20.00

Risultati e tabellini degli Spareggi – 4a Giornata. Giovedì 14 maggio 2015

Campo “A” Pala BCC – Vasto
Fides Montevarchi – A.S.D. Milanotre Basket 55-52
In avvio di gara si segna poco da entrambe le parti e alla fine del primo periodo il punteggio è di 7-7. Nel secondo quarto le due squadre trovano la via del canestro con più continuità e vanno avanti punto a punto, fino ad arrivare all’intervallo sul +3 (25-22) per Milanotre. Al rientro dagli spogliatoi la formazione lombarda prova ad allungare grazie ad un parziale di 6-0 e si porta a condurre 33-24, ma subito dopo subisce il contro break degli avversari, che alla fine del terzo quarto impattano sul 36-36. Da li in poi la partita torna ad essere in equilibrio fino all’ultimo, con Montevarchi che nel finale si dimostra più precisa e riesce a spuntarla 55-52, qualificandosi ai Quarti di finale.
Le dichiarazioni di Giorgio Ottaviani, allenatore di Montevarchi: “E’ stato un finale inverso rispetto a ieri, quando invece abbiamo perso all’ultimo secondo perché non siamo riusciti a far fallo. oggi invece siamo stati più presenti e per fortuna ci è andata bene. Onore e merito ai ragazzi che nonostante gli infortuni ci hanno creduto e non hanno mollato mai”.
Queste invece le parole di Sandro Pugliese, coach di Milanotre: “Molto banalmente se non si segna mai si fa sempre una fatica incredibile. Penso che abbiamo prodotto tantissimo gioco e probabilmente con delle mani più raffinate avremmo vinto, con tutto il rispetto per Montevarchi che ha dimostrato un cuore davvero incredibile. Purtroppo la palla deve entrare nella retina e se uno da sotto sbaglia è giusto che venga eliminato. Merito a loro che ci hanno messo più di noi e quindi è giusto che siano passati”.

Fides Montevarchi – A.S.D. Milanotre Basket 55-52 (7-7, 15-18, 14-11, 19-16)
MONTEVARCHI: Sereni 2, Baldini, Caponi 13, Migliorini, Ottanelli 5, Malatesta 6, Batistini 1, Masciadri 8, Neri, Senis, Taddeucci, Bonciani 20. All. Ottaviani
MILANOTRE: Manzoni 5, Rescia, Pezzo 8, Guerci 3, Mullishi 8, Degiorgio, Saino 3, Sioli, Fedele, Abante 6, Mori 14, Bonora 5. All. Pugliese

Stella Azzurra – Virtus Pall. Taranto 59-45
Buon avvio di Taranto che si porta subito sul 6-0, ma poi è costretta a subire un parziale di 16-2 che permette alla Stella Azzurra di chiudere il primo quarto avanti 18-10. In apertura di secondo periodo la squadra pugliese riesce a tornare sotto fino al -1 (18-17) per poi subire nuovamente l’allungo dei capitolini che all’intervallo lungo conducono 34-22. La gara continua ad andare avanti a strappi ma il divario tra le due squadre resta invariato, fino a quanto Tarano ad inizio quarto periodo sfruttando un 7-0 di parziale ricuce lo strappo fino al -4 (44-40). Da quel momento in poi però la Virtus non riesce più a trovare la via del canestro (segnerà solo altri 5 punti) mentre la Stella Azzurra allunga nuovamente nel punteggio e negli ultimi minuti gestisce il vantaggio chiudendo sul 59-45 in proprio favore.
Le dichiarazioni di Mauro Bellini, coach della Stella Azzurra: “Eravamo consapevoli del miglior tasso tecnico della nostra squadra, però loro puntavano sull’entusiasmo e sulla voglia di vincere. La partita si è indirizzata verso quello che potevamo fare tecnicamente. Sapevamo che avremmo incontrato quaranta minuti di zona, ma abbiamo fatto girare bene la palla. All’inizio non è entrata molto mentre poi qualche tiro è andato a segno, abbiamo preso fiducia e giocato meglio. Adesso nei quarti giocheremo Firenze e cercheremo di affrontarli al meglio. Loro saranno riposati, noi no ma non regaliamo mai niente a nessuno”.
Queste invece le parole di Nicola Leale, allenatore di Taranto: “Sulla carta per noi era improbabile riuscire a competere con una squadra ed una società come la Stella Azzurra, però ce l’abbiamo comunque messa tutta come abbiamo fatto per tutto il torneo. Per noi dopo 32 anni portare una squadra a questo livello è stata una festa. Siamo contenti di quello che abbiamo fatto, anche se ci sarebbe piaciuto fare di più, però ci sono squadre più forti di noi che è giusto che vadano avanti”.

Stella Azzurra – Virtus Pall. Taranto 59-45 (18-10, 16-12, 10-11, 15-12)
ROMA: Nardulli, Moretti 1, Pierantoni , Martinelli, Bilotta 7, Valentini 11, Ciotti 1, Maslinko 19, Vitale 3, Trapani 11, Pedroni 6. All. Bellini
TARANTO: De Iacovo, Terrulli, Conte 16, Pentassuglia 6, Pannella 14, Stola 5, De Bellis 4, Alberti, Arcopinto, Bitetti, Fortunato. All. Leale

Sam Basket Roma- Aurora Basket Jesi 76-71
Roma parte subito forte e alla sirena di fine primo quarto è avanti 24-17. Nel secondo periodo la Sam allunga nel punteggio fino al 44-32 con cui le due squadre vanno al riposo all’intervallo lungo. Al rientro in campo la partita continua a seguire lo stesso copione, con la società capitolina che all’inizio dell’ultimo quarto arriva a toccare il massimo vantaggio sul +18 (65-47). Proprio quando la partita sembra ormai chiusa inizia invece la rimonta di Jesi, che trascinata dai canestri di Simone Lucarelli (top scorer dell’incontro con 25 punti) riesce a tornare sotto per ben due volte fino al -3 (68-71 con palla in mano e 71-74). Le speranze dell’Aurora si però infrangono contro i tiri liberi messi a segno dai giocatori della Sam nel finale. Roma vince 76-71 e vola ai Quarti.
Le dichiarazioni di Giuseppe Benassi, allenatore della Sam Basket Roma: “Ci sono occasioni in cui noi forse pecchiamo un po’ di presunzione e rischiamo di far riaprire le gare, anche se questo non toglie nessun merito ai nostri avversari. Siamo stati un po’ disattenti ma quando mandi in campo dei ragazzi giovani, tra cui anche un ’99, in una partita secca come questa a volte capita anche che ci siano degli errori e si rischi così di riaprire la gara. Oggi è la prima volta che sono parzialmente soddisfatto. Nelle altre occasioni purtroppo non abbiamo giocato secondo quelli che sono i nostri canoni e specialmente in difesa siamo stati spesso assenti”.
Queste invece le parole di Massimo Costagliola, coach di Jesi: “La rimonta nel finale testimonia la prestazione di una squadra che ha grande cuore e che nelle difficoltà non si è mai disunita. Recuperare 18 punti in un quarto di uno spareggio, dopo quattro giorni di gare, è comunque segno di qualcosa di solido che si è costruito durante la stagione. Se devo rimproverare qualcosa ai miei ragazzi è solamente il fatto che dovrebbero credere di più in loro stessi e nei loro mezzi. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile perché giocavamo con una squadra di grande talento con cui facciamo fatica ad accoppiarci. E’ stata comunque una bella esperienza e per la società resta un grande risultato perché è la prima volta che arriviamo ad una Finale Nazionale giovanile e sicuramente questo è un punto di partenza e non di arrivo”.

Sam Basket Roma- Aurora Basket Jesi 76-71 (24-17, 20-15, 18-13, 14-26)
ROMA: Petrignani, Cianci 12, Perrotti 5, Misini, De Lucia, Franceschina 21, Cardinali 2, Lucarelli, Legnini 10, Vicini 5, Fiorucci 4, Campogrande 17. All. Benassi
JESI: Rossini , Ambrosi 3, Schiavoni 4, Fabbracci 10, Lorenzetti, Sebastianelli 5, Lucarelli 25, Ciampiglia 1, Vita Sadi 7, Moretti 2, Kouyate 2, Schiavoni 12. All. Costagliola
Pienne Basket – Legnano Knights 41-61
Ottimo inizio da parte di Legnano che a fine primo quarto è avanti 23-9. Dopo un secondo periodo dove il divario resta immutato, la squadra lombarda chiude definitivamente i conti nella terza frazione di gioco, dove grazie ad un parziale di 14-8 si porta sul +20 (47-27). Da li in poi la formazione guidata da coach Maurizio Mosti difende l’ampio margine di vantaggio e vince 61-41.

Pienne Basket – Legnano Knights 41-61 (9-23, 10-10, 8-14, 14-14)
PORDENONE: Gri 5, Venaruzzo 5, Zatti 2, Lucas 15, Mio, Brunoro, Freschi 4, Nora 9, Massarotti 3, Valente, Prenassi. All. Tison
LEGNANO: Vignati 2, Guidi 18, Mariani, Tiengo 19, Rinke 10, Verità, Frattini, Turano 8, Montagner 4, Ceriani, Arrigoni, Gastoldi. All. Mosti

Formula:
4 gironi eliminatori di 4 squadre ciascuno, che si incontreranno con la formula all’italiana con gare di sola andata vale in via definitiva per la classifica dei quattro gironi l’art. 62 R.E. Gare.
Le prime classificate dei quattro gironi saranno ammesse direttamente ai quarti, le seconde e terze classificate disputeranno degli spareggi.
Le vincenti degli spareggi saranno ammesse ai quarti.
Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto, le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale 1° e 2° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d’Italia 2015.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy