Finale Nazionale Beko U19 Elite. I risultati dei Quarti di finale

Finale Nazionale Beko U19 Elite. I risultati dei Quarti di finale

Commenta per primo!

Nella cornice del Pala BCC di Vasto si sono giocate le gare dei Quarti della Finale Nazionale Beko Under 19 Elite – Trofeo “Mario Delle Cave”, che hanno definito i nomi delle quattro società semifinaliste. Carismi Don Bosco Livorno, Enic Firenze, Sam Basket Roma e B.S.L. San Lazzaro sono le squadre ancora in corsa per conquistare lo Scudetto giovanile di categoria.

Il Carismi Don Bosco Livorno ha avuto la meglio per 57-47 della Fides Montevarchi, mentre l’Enic Firenze si è imposta 58-47 sulla Stella Azzurra. Vittoria anche per la Sam Basket Roma, che dopo una gara giocata in equilibrio per tre quarti, nell’ultimo periodo ha scavato il break che le ha permesso di battere 57-49 il Basket Leonessa Brescia. A chiudere il programma degli incontri dei Quarti di Finale è stato il successo per 71-60 del B.S.L. San Lazzaro sui Legnano Knights.

I risultati dei Quarti di finale – 5a Giornata. Venerdì 15 maggio 2015
Carismi Don Bosco Livorno – Fides Montevarchi 57-47
Enic Firenze – Stella Azzurra 58-47
Basket Brescia Leonessa – Sam Basket Roma 49-57
B.S.L. San Lazzaro – Legnano Knights 71-60

Le 4 squadre qualificate alle Semifinali torneranno in campo sabato 16 maggio. La prima palla a due si alzerà alle ore 17:00 con il derby toscano tra Carismi Don Bosco Livorno ed Enic Firenze, mentre alle ore 19:00 toccherà a Sam Basket Roma e B.SL. San Lazzaro.

Il programma delle semifinali – 6a giornata. Sabato 16 Maggio 2015
Campo “A” Pala BCC – Vasto
Carismi Don Bosco Livorno – Enic Firenze, ore 17.00
Sam Basket Roma – B.S.L. San Lazzaro, ore 19.00

 

Risultati e tabellini dei Quarti di finale – 5a Giornata. Venerdì 15 maggio 2015

Campo “A” Pala BCC – Vasto

Carismi Don Bosco Livorno – Fides Montevarchi 57-47
Dopo un primo quarto punto a punto nel secondo periodo si spezza l’equilibrio, con Livorno che piazza un break di 8-0 e all’intervallo lungo è avanti di dieci punti, 30-20. Al rientro dagli spogliatoi il Don Bosco allunga ancora e con una tripla di Orsini (alla fine saranno 13 i punti che metterà a referto) tocca anche il +19 (42-23) per poi chiudere la terza frazione in vantaggio 46-32. Nell’ultimo quarto Montevarchi prova a tornare sotto e recupera fino al -8 (42-50), ma la sua rimonta si ferma lì. Livorno negli ultimi minuti controlla il risultato e riesce a difendere il vantaggio, chiudendo l’incontro sul 57-47 in proprio favore.
Il commento di Marco Del Re, coach di Livorno, al termine della partita:Montevarchi è una squadra che non molla mai e lo sapevamo. L’abbiamo già incontrata durante la prima fase di stagione e abbiamo anche perso in casa loro. Alla fine siamo riuscita portare a casa una partita difficile dopo un giorno di riposo che, si, ti fa ricaricare le batterie ma forse ti fa anche perdere un po’ di ritmo con il gioco”.
Queste invece le dichiarazioni di Giorgio Ottaviani, allenatore di Montevarchi: “Ci abbiamo provato ma non siamo riusciti a concretizzare la rimonta, anche perché il tempo non era tanto e loro hanno dimostrato di essere un’ottima squadra, sicuramente candidata al titolo. L’unico rammarico che possiamo avere è stata la scarsa percentuale ai tiri liberi, che ha condizionato completamente la nostra partita. Siamo comunque felicissimi di quello che abbiamo fatto perché era impensabile per noi arrivare fino a qui “.

Carismi Don Bosco Livorno – Fides Montevarchi 57-47 (17-15, 13-5, 16-12, 11-15)
LIVORNO: Creati F., Creati M. 4, Orsini 13, Lenzi, Granchi 7, Banchi 11, Batori 2, Lucarelli 6, Ghezzani, Soriani, Bambi, Thiam 14. All. Del Re
MONTEVARCHI: Sereni 14, Caponi 7, Migliorini, Ottanelli 7, Malatesta 4, Batistini, Masciadri 3, Gardeschi, Neri 11, Senis 1, Taddeucci, Bonciani. All. Otaviani

Enic Firenze – Stella Azzurra 58-47
Partita inizialmente in equilibrio e giocata punto a punto. Firenze è avanti di due (16-14) a fine primo quarto, mentre all’intervallo lungo è la Stella Azzurra a condurre sul 31-29, per poi arrivare al 37-37 con cui le due squadre chiudono in parità la terza frazione. Nell’ultimo periodo la formazione toscana mette a segno un parziale di 12-2 che rompe gli equilibri della gara. A quel punto i capitolini non riescono più a rientrare in partita, l’Enic vince 58-47 e vola semifinale.
Le dichiarazioni di Lapo Salvetti, coach di Firenze: “I ragazzi erano visibilmente tesi, poi però sono stati bravi ad inizio del quarto periodo a trovare due canestri da fuori. Da li ci siamo sbloccati, poi la partita è scivolata via abbastanza facile proprio perché i ragazzi sono riusciti a giocare a pallacanestro, mentre all’inizio sentivano l’importanza di essere qui per cogliere quella che per loro è grande opportunità. Per noi è un’emozione veramente molto grande perché fino a questo punto non ci siamo mai arrivati. Domani giocheremo con Livorno che per noi è una partita proibitiva perché ci abbiamo sempre perso, ma ci proveremo”.

Enic Firenze – Stella Azzurra 58-47 (16-14, 13-17, 8-6, 21-10)
FIRENZE: Catarzi 12, Seracini 2, Merlo 6, Passoni 17, Pezzati 2, Nardi 5, Filippi 12, Piccini 2, Gherardi, Balloni, Galardi, Bartolini. All. Salvetti
ROMA: Nardulli, Moretti 9, Pierantoni, Martinelli, Bilotta 6, Maslinko 11, Valentini 13, Ciotti, Vitale 4, Trapani 4, Pedroni. All. Bellini

Basket Brescia Leonessa – Sam Basket Roma 49-57
Dopo un primo quarto chiuso sul 14-14 nel secondo periodo la Sam prova a rompere l’equilibrio e va all’intervallo lungo avanti di cinque punti, 32-27. Al rientro dagli spogliatoi la gara procede a strappi, con Roma che arriva a toccare il +10 (38-28) e Brescia che riesce a rientrare fino al -4 (40-44) di fine terza frazione. Nell’ultimo periodo la squadra capitolina allunga nuovamente e grazie alle triple di Marco Legnini e Luca Campogrande (rispettivamente autori di 19 e 16 punti) mette a segno il break che chiude definitivamente la partita. La Sam vince 57-49 e stacca il pass per le semifinali.
Giuseppe Benassi: “Ormai queste gare alla fine del torneo assumono aspetti tecnici e tattici diversi, anche per via della stanchezza e delle energie che si spendono, quindi non si vede sempre una gran bella pallacanestro ed il punteggio non è molto alto. Questa qualificazione alle Semifinali è un’estrema gioia per tutti i ragazzi, perché è un lavoro portato a termine dopo due anni. Il grosso di questo gruppo infatti aveva già partecipato alle Finali Nazionali dell’anno passato, sotto età perché erano dei ’96. Adesso ci giocheremo la semifinale con grandissima tranquillità”.
Roberto Ferrandi: “Usciamo meritatamente perché sembravamo noi la squadra che aveva giocato ieri e non aveva avuto un giorno di riposo. Eravamo bloccati a livello mentale e non so perché, forse ho sbagliato io qualcosa di preparazione. Ci siamo accontentati del loro ritmo, per cui merito agli avversari ma grossi demeriti nostri. Ci rimane il rammarico di non aver tirato fuori tutte le frecce che avevamo in faretra. C’è comunque da sottolineare la nostra stagione positiva perché arrivare alle Finali Nazionali per il secondo anno è stata una cosa importante. Venivamo da un percorso di tre vittorie, avevamo il vantaggio del giorno di riposo ed il nostro piano partita stava andando, perché volevamo tenerli a pochi punti, ma abbiamo fatto dei disastri ai tiri liberi. Avessimo segnato la metà di quelli sbagliati saremmo stati avanti noi. Ci spiace uscire ma è giusto così, perché quando giochi male e ti meriti di uscire, poi esci”.

Basket Brescia Leonessa – Sam Basket Roma 49-57 (14-14, 13-18, 13-12, 9-13)
BRESCIA: Bettelli 9, Bolis 7, Vertova, Piantoni 4, Ferrari 6, Marelli, Bertoni, Superti 7, Assoni 8, Bonvicini, Giovanetti, Mobio 8. All. Ferrandi
ROMA: Cianci 6, De Lucia, Perrotti 2, Misini, Cardinali 4, Franceschina 6, Lucarelli, Legnini 19, Vicini 2, Petrignani, Campogrande 16, Fiorucci 2. All. Benassi
B.S.L. San Lazzaro – Legnano Knights 71-60
San Lazzaro parte subito forte e chiude il primo quarto sul 22-14. Nel secondo periodo il divario tra le due squadre resta invariato e si va negli spogliatoi con gli emiliani che conducono 35-27. Nella seconda parte di gara la situazione non cambia, con Legnano che prova a recuperare e torna sotto fino al -5 (54-59), ma la formazione guidata da coach Pulvirenti riesce a rimanere sempre avanti nel punteggio e allunga nuovamente, rendendo vana la rimonta degli avversari.

B.S.L. San Lazzaro – Legnano Knights 71-60 (22-14, 13-13, 20-16, 16-17)
SAN LAZZARO: Fornasari 3, Woldetensae 16, Bernardi 4, Forni 5, Campagna 12, Masrè 10, Annunzi 6, Puntolini 1, Puzzo 10, Zambon, Pezzano, Mellara 4. All. Pulvirenti
LEGNANO: Vignati 10, Guidi 7, Mariani, Tiengo 3, Rinke 21, Frattini 1, Turano 12, Montagner, Ciapparelli, Ceriani, Arrigoni, Gastoldi 6. All. Mosti

Formula:
Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto, le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale 1° e 2° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d’Italia 2015.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy