Finale Nazionale DNG U19 Eccellenza – la 3a Giornata

Finale Nazionale DNG U19 Eccellenza – la 3a Giornata

Commenta per primo!

Campo “A” Pala Einaudi – Moncalieri

Girone A

Reyer Venezia Mestre – Mister Mac Palestrina 104-52

VENEZIA: Tinsley 19, Bovo 6, Visconti 6, Antelli 4, Ambrosin 2, Totè 10, Trevisan 4, Criconia 6, Bolpin 10, Zucca 21, Romano 7, Simioni 7. All. Buffo.

PALESTRINA: Mattei 1, Magistri 2, Dell’Angelo ne, Poggi 2, Novelli 6, Pecetta 15, Temporin, Santarsia 4, Stirpe 17, Callara 7. All. Bernassola.

20-11: Zucca 8, Toté 6 < > Pecetta 7, Calara 5
58-28 (38-17) : Zucca 16, Bolpin 10, Tinsley e Toté 8 < > Stirpe 11, Pecetta 10, Callara 7
84-47 (26-19): Zucca 21, Tinsley 14 < > Stirpe 15, Pecetta 13
102-54 (18-7): Zucca 21, Tinsley 19, Totè 10, Romano e Simioni 7 <> Stirpe 17, Pecetta 15

Palestrina resta a contatto per poco più di metà primo quarto (quando è sotto 9-12), dopo la Reyer allunga e chiude la prima frazione avanti 20-11. Nel secondo periodo Venezia prende il largo e grazie ad un parziale di 18-0 si porta avanti 44-17, per poi andare alla pausa lunga sul +30 (58-28). Al rientro dagli spogliatoi il copione della partita non cambia, la Mister Mac non riesce più a rientrare e la Reyer dilaga, con il divario che continua ad aumentare fino al 102-54 finale. Le dichiarazioni di Alberto Buffo, coach di Venezia: “Abbiamo fatto tesoro degli errori della prima partita che sono stati sicuramente errori di atteggiamento, concentrazione e poca energia messa in campo. Penso che sia ieri che oggi la squadra ha dato dei segnali importanti“. Queste invece le parole di Roberto Bernassola, allenatore di Palestrina: “Ero consapevole che il nostro Girone era forse il più difficile di queste Finali Nazionali. Sono orgogliosissimo e contentissimo di quello che hanno fatto i ragazzi in questa stagione. Mi sarebbe piaciuto concludere questa partita con un divario meno pesante, ma oggi non potevo chiedere di più. Abbiamo dato tutto ieri contro Moncalieri ed è stata veramente difficile“.

Zerouno P.M.S. Basketball Moncalieri – Assigeco Casalpusterlengo 89-78

MONCALIERI: Facchino 5, Neri ne, Agbogan 6, Pichi 28, Di Bonaventura 11, Trovato 7, Baldasso 11, Mascolo 11, Vangelov 10, Rauti ne, Tomatis ne, Bianchi ne. All. Ciaboco.

ASSIGECO: Del Vescovo 3, Costa 2, Sgorbati 9, Villani ne, Dincic 15, Gallinari 20, Diouf 6, Brigato, Rossato 9, Maspero 2, Maghet 3, Fontana 9. All. Andreazza.

23-21
44-41 (21-20): Pichi 15, Mascolo 8 < > Gallinari 12, Dincic 11
67-60 (23-19): Pichi 22, Mascolo 11, Di Bonaventura 9 < > Gallinari 17, Dincic 15, Rossato e Sgorbati 9
89-78 (22-18): Pichi 28, Baldasso, Mascolo e Di Bonaventura 11 < > Gallinari 20, Dincic 15, Rossato, Fontana e Sgorbati 9

Partita che inizia a strappi, con Moncalieri che va subito avanti di nove (19-10) per poi ritrovarsi a fine primo quarto con solo due punti di vantaggio, 23-21. Da quel momento la gara va avanti in una situazione di sostanziale equilibrio fino agli ultimi minuti della terza frazione, quando la Zerouno riesce ad allungare sul 67-60. Nell’ultimo periodo i padroni di casa della PMS piazzano un ulteriore break e grazie ad un parziale di 10-0 prendono il largo, chiudendo di fatto la partita. Moncalieri vince 89-78 e conquista l’accesso diretto ai Quarti di finale.
Le parole di Luca Ciaboco, allenatore della PMS: “Era una partita difficilissima che abbiamo ben interpretato. Anche nei momenti di difficoltà abbiamo avuto la lucidità di rimanere comunque concentrati e ci siamo coinvolti tutti quanti. Poi come sta accadendo in queste Finali negli ultimi quarti siamo bravi a rimanere centrati anche sul discorso della difesa, su cui abbiamo lavorato tutto l’anno e adesso stiamo raccogliendo un po’ i frutti. c’è soddisfazione soprattutto per i ragazzi“.

Classifica: Moncalieri 6*, Venezia 4**, Assigeco 2**, Palestrina 0.

* = QUALIFICATA AI QUARTI DI FINALE

** = SPAREGGIO PER L’ACCESSO AI QUARTI DI FINALE

Girone B

Virtus Eurobasket Roma – Junior Casale Monferrato  78-57
Parziali: 18-21, 45-36, 64-48
Virtus Eurobk: Gai 15, Alviti 18, Belloni, Enihe 2, Nardi, Romeo 6, Dell’Oca 10, Sorge 9, Tarquinio 8, Pirino, Salari 10, Fogante. All. Bonora.
Casale Monferrato: Dell’Aira, De Ros 5, Valentini 7, Denegri 4, Giovara 13, Rattalino 11, Secco, Racine, Rovina, Pogliani 4, Ruiu 12, Cometti 1. All. Valentini.

Il primo quarto va avanti a strappi. 5-0 di Casale Monferrato in apertura, a cui la Virtus replica mettendo a segno un parziale di 11-0, per poi subire a sua volta il ritorno degli avversari, che al termine dei primi dieci minuti si trovano avanti 21-18. Nel secondo periodo la partita cambia: i capitolini prima impattano sul 33 pari e poi allungano fino al 45-36 con cui le due squadre rientrano negli spogliatoi a metà gara. Nel secondo tempo Roma prende definitivamente in mano le redini dell’incontro e scappa via nel punteggio, con la squadra piemontese che vede aumentare il divario fino al 78-57 con cui la Virtus che chiude la gara.

Victoria Libertas Pall. Pesaro – Pallacanestro Cantù 42-67

PARZIALI: 12-15; 16-39; 27-48

PESARO: Santinelli 1, Vincenzetti 2, Caverni 2, Clementi 1, Solazzi 6, Nicolini 9, Dziho 2, Giacomini 2, Benedetti 3, Foglietti 6, Serpilli 4, Rosa 12. All. Luminati.

CANTU’: Molteni 5, Fioravanti 3, Galletti 4, Freri 10, Castelli, Baparapè 2, Fontana 7, Zugno 12, Siberna 9, Nwohuocha 6, Cesana 7, Ukaegbu 2, Aceti. All. Visciglia.

Pesaro resiste un quarto (chiuso in svantaggio 12-15), poi smarrisce la via del canestro e nel secondo periodo mette a referto solamente 4 punti, con Cantù che ne approfitta per arrivare all’intervallo lungo sul +23 (39-16). Al rientro dagli spogliatoi le cose non cambiano, i brianzoli gestiscono il vantaggio e si impongono 67-42, conquistando il terzo successo in altrettante partite giocate.

Classifica: Cantù 6*, Roma Virtus Eurobasket 2**, Pesaro 2**, Casale 2. 

* = QUALIFICATA AI QUARTI DI FINALE

** = SPAREGGIO PER L’ACCESSO AI QUARTI DI FINALE

 

Campo “B” Pala Collegno – Collegno

Girone C

Grissin Bon Reggio Emilia – Unipol Banca Virtus Bologna 68-49

REGGIO EMILIA: Magnani 9, Mitt 2, Giani 2, Zamparelli 2, Riccò 5, Lavacchielli 3, Galeotti 4, Lever 9, Neri 2, Lusvarghi 15, Giglioli, Rovatti 15. All. Menozzi.

BOLOGNA: Tassinari 6, Sitta 2, Betti, Vercellino 9, Magagnoli 2, Conti ne, Zani, Nikolic 5, Oxilia 10, Carella, Penna 15. All. Sanguettoli.

21-11: Rovatti 9 < > Vercellino 5
30-22 (9-11): Rovatti 12 < > Penna 9, Vercellino 7, Oxilia 5
54-33 (24-11): Rovatti 15, Lusvarghi 11, Magnani 6 < > Penna e Vercellino 9
68-49 (14-16): Rovatti e Lusvaraghi 15, Lever e Magnani 9 < > Penna 15, Oxilia 10

Reggio Emilia parte forte e va subito avanti 13-0, per poi chiudere il primo quarto sul 21-11 in proprio favore. Nel secondo periodo la Virtus Bologna riesce a tornare sotto fino al -6 (23-29) con cui le due squadre vanno al riposo all’intervallo lungo. La rimonta di Bologna è però un fuoco di paglia, perché al rientro in campo la Grissin Bon piazza il break che la porta +21 (54-33) di fine terza frazione e che di fatto chiude la partita. Nell’ultimo quarto Reggio Emilia controlla il risultato e si impone 68-49. Il commento di Andrea Menozzi, allenatore di Reggio Emilia: “Siamo soddisfatti per la prestazione, al di là del fatto che ci tiene ancora in gioco e ci fa andare vanti in queste Finali. E’ successo quello che speravamo, ovvero che per un gruppo così inesperto le due partite potessero essere di apprendistato, ed oggi abbiamo raccolto i frutti. Siamo riusciti a difendere e a restare collegati mentalmente un po’ più a lungo e questo per una squadra come noi che non ha tantissimo talento in attacco è una cosa indispensabile“. Queste invece le parole di Marco Sanguettoli, coach della Virtus Bologna: “Abbiamo giocato male e scarichi da un punto di vista mentale. Siamo stati subito sopraffatti dai ragazzi di Reggio che avevano più determinazione e voglia di vincere, che c’era anche da parte nostra ma non siamo riusciti ad esprimerla“.

Stella Azzurra Roma – Dolomiti Energia Trento 80-55

ROMA STELLA AZZURRA: Palsson 9, Da Campo ne, Savoldelli 8, La Torre 12, Radonjic 3, Antonacci 1, Guariglia 24, Bucarelli 3, Trapani 2, Cacace 17, Masciarelli 1, Ulaneo. All. D’Arcangeli.

TRENTO: Gaye, Della Pietra, Bojovic ne, Picarelli 17, Bernardi 2, Aldrighetti, Flaccadori 11, Bertocchi, Bellan 16, Lenti Ceo, Trentin 5, D’Alessandro 4. All. Marchini.

25-18: Guariglia 10, Palsson 5 < > Picarelli e Flaccadori 7
41-28 (16-10): Guariglia 16, Cacace 9 < > Bellan, Picarelli e Flaccadori 8
66-39 (25-11): Guariglia 24, Cacace 14 < > Picarelli 13, Bellan 10
80-55 (14-16): Guariglia 24, Cacace 17, Latorre 12 < > Picarelli 17, Bellan 16, Flaccadori 11

Buon avvio per la Stella Azzurra che nel primo quarto arriva anche sul +12 (24-12). Trento in apertura di secondo periodo prova a ricucire lo strappo e torna sotto fino al -2 (25-23), poi però è costretta a subire l’allungo dei capitolini, che chiudono la seconda frazione avanti 41-28. Al rientro dagli spogliatoi la Dolomiti Energia si vede scappar via la partita di mano, con la formazione capitolina che prende il largo (66-39 a fine terzo periodo) e chiudere la partita sull’80-50. Con questo successo la Stella Azzurra resta imbattuta e chiude in testa il Girone C, staccando il pass diretto per i Quarti di finale, mentre Trento dovrà invece passare per gli Spareggi.

Classifica: Roma Stella Azzurra 6*, Trento 4**, Reggio Emilia 2**, Bologna 0*.

* = QUALIFICATA AI QUARTI DI FINALE

** = SPAREGGIO PER L’ACCESSO AI QUARTI DI FINALE

Girone D

Bluorobica Bergamo – Banca Sella Biella, 61-73

Parziali: 16-21, 33-43, 49-57

BERGAMO: Colombo 2, Ferri 12, Perego, Nani, Dessi’ 8, Pasqualin 16, Bertocchi 4, Beretta 9, Bassi 1, Mezzanotte, Permon 9. All. Zambelli

BIELLA: Mamukelashvili 11, Sasso, Dello Iacovo 16, Calabrese 8, Pavone, Blotto 2, Gatti 6, Pollone 7, Chiavassa 9, Ouro Bagna, Wheatle 14, Massone. All. Danna

Tranne i primi minuti la gara vede sempre avanti Biella, con la Bluorobica che però non molla e prova in tutti i modi a restare attaccata alla partita. Nel terzo periodo la Banca Sella sembra in grado di piazzare l’allungo decisivo e vola sul +18 (53-35), ma Bergamo torna sotto fino al 49-57 che chiude il quarto. L’andamento dell’ultima frazione ricalca in parte quanto visto nei precedenti dieci minuti, con la squadra di coach Danna che arriva nuovamente al massimo vantaggio sul 67-49, e poi nel finale gestisce il punteggio. Finisce 73-61 in favore dei piemontesi, che ora si giocheranno l’accesso ai Quarti di finale tramite gli spareggi.

Armani Junior Milano – Pistoia Basket 2000 70-62

Parziali: 20-10; 37-29; 50-37

MILANO: Pecchia 14, Villa 2, Restelli 6, Fumagalli 12, Hamadi 6, Rossi 8, Vercesi 4, Toffali 8, Pastori 4, Toso, Ruben Calo, Dimeco 6. All. Galbiati.

PISTOIA: Taflaj 8, Della Rosa 12, Mastellari 9, Ianuale, Salvi, Di Pizzo ne, Moretti 15, Divac 6, Severini 14, Colombo ne, Bianchi 5, Cuccarese 2, Giusti . All. Biagini.

Milano inizia subito bene e alla fine del primo quarto è avanti 20-10, per poi andare all’intervallo lungo sopra di 8 punti (37-29). Nel terzo periodo Pistoia recupera tutto lo svantaggio e passa momentaneamente a condurre (44-40) ma l’Armani Junior esce fuori alla distanza e nell’ultima frazione mette a segno il break che di fatto indirizza la partita in proprio favore. Finisce 70-62 per la squadra lombarda che con questo successo stacca il pass per i Quarti di finale.

Classifica: Milano 6*, Pistoia 4**, Biella 2**, Bergamo 0.

* = QUALIFICATA AI QUARTI DI FINALE

** = SPAREGGIO PER L’ACCESSO AI QUARTI DI FINALE

Formula:
4 gironi eliminatori di 4 squadre ciascuno, che si incontreranno con la formula all’italiana con gare di sola andata, vale in via definitiva per la classifica dei quattro gironi l’art. 62 R.E. Gare.
Le prime classificate dei quattro gironi saranno ammesse direttamente ai quarti, le seconde e terze classificate disputeranno degli spareggi. Le vincenti degli spareggi saranno ammesse ai quarti.

SPAREGGI – GIOVEDI’ 28 MAGGIO
Umana Reyer Venezia – Victoria Libertas Pall. 17.00 – Pala Einaudi – Moncalieri
Virtus Roma – Assigeco Casalpusterlengo 19.00 – Pala Einaudi – Moncalieri
Dolomiti Energia Trento – Banca Sella Biella 16.00 – Pala Collegno
Pistoia Basket 2000 – Grissin Bon Reggio Emilia 18.00 – Pala Collegno

QUARTI – VENERDI’ 29 MAGGIO
Zerouno PMS Basketball – Vincente Trento/Biella 14.00 – Pala Ruffini
Pallacanestro Cantu’ – Vincente Pistoia/Reggio Emilia 16.00 – Pala Ruffini
Stella Azzurra Roma – Vincente Venezia/Pesaro 18.00 – Pala Ruffini
Armani Junior Milano – Vincente Virtus Eurobasket Roma/ Assigeco 20.00 – Pala Ruffini

Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto, le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale 1° e 2° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d’Italia 2015.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy