Finale Nazionale U17F: risultati e tabellini dei quarti di finale

Finale Nazionale U17F: risultati e tabellini dei quarti di finale

Commenta per primo!

Pala Savelli di Porto San Giorgio si sono giocate le gare dei Quarti della Finale Nazionale Beko Under 17 femminile – Trofeo “Roberta Serradimigni”, che hanno definito i nomi delle quattro società semifinaliste. Umana Reyer Venezia, Basket Femm. Livorno, Basket Femm. Biassono e Kinder + Sport Schio sono le squadre ancora in corsa per conquistare lo Scudetto giovanile di categoria.

L’Umana Reyer Venezia continua ad impressionare in positivo e si impone con un netto 102-39 su Conad Basket Parma, confermandosi una delle squadre favorite per la vittoria del titolo.

Ben più combattuta invece la partita vinta dal Basket Femminile Livorno 55-46 sulla Libertas Moncalieri. Dopo essere andata sotto di 19 punti nel secondo quarto, la squadra toscana è poi riuscita a rimontate tutto lo svantaggio fino ad aggiudicarsi la vittoria, conquistando così un posto tra le prime quattro società d’Italia della categoria Under 17 femminile. Da sottolineare la grande prova di Sara Madera, che ha chiuso la sua partita mettendo a referto 28 punti e 16 rimbalzi.

Nella riedizione della sfida dei Quarti di finale andata in scena lo scorso anno, il Basket Femminile Biassono ha avuto la meglio 62-48 sulla Fortitudo Rosa Bologna, prendendosi così la rivincita della sconfitta subita la passata stagione. Dopo un primo quarto in equilibrio la formazione lombarda è riuscita ad allungare nel secondo periodo e ha poi difeso il vantaggio nelle ultime due frazioni di gioco.

Nel derby veneto Kinder + Sport Schio batte 71-54 San Martino di Lupari e con questo successo stacca il pass per le semifinali. La partita si è decisa nel terzo periodo, quando la formazione allentata da Monica Stazzonelli è riuscita ad allungare nel punteggio, con le avversarie che da quel momento in poi non sono più riuscite a ricucire lo strappo.

I risultati dei Quarti di finale – Giovedì 11 giugno 2015
Umana Reyer Venezia – Conad Basket Parma 102 – 39
Libertas Moncalieri – Basket Femm. Livorno 46-55
Basket Femm. Biassono – Fortitudo Rosa Bologna 62-48
Kinder + Sport Schio – San Martino di Lupari 71-54

Le 4 squadre qualificate per le semifinali torneranno in campo al Pala Savelli venerdì 12 giugno. La prima palla a due verrà alzata alle ore 17:00 fra Umana Reyer Venezia e Basket Femm. Biassono, mentre alle ore 19:00 toccherà a Basket Femm. Livorno e Kinder + Sport Schio.

Il programma delle Semifinali – Venerdì 12 giugno 2015
Campo “A” – Pala Savelli di Porto San Giorgio Girone A
Umana Reyer Venezia – Basket Femm. Biassono, ore 17.00
Basket Femm. Livorno – Kinder + Sport Schio, ore 19.00

Per conoscere le statistiche di tutte le gare clicca qui

Risultati e tabellini dei Quarti di finale – Giovedì 11 giugno 2015

Campo “A” – Pala Savelli di Porto San Giorgio

Umana Reyer Venezia – Conad Basket Parma 102 – 39
Venezia parte subito forte e grazie ai canestri di Lorela Cubaj (top scorer della partita con 15 punti, in soli 18′ di gioco) si porta sul 14-2, per poi allungare fino al 21-6. Parma con due triple di Olajide limita i danni e torna sotto 12-21, ma è un fuoco di paglia perché alla fine del primo quarto il punteggio vede la Reyer avanti 28-12. Nel secondo periodo la squadra di coach Da Preda aumenta il divario e nel finale la partita passa dal +9 (38-19) al 45-19 con cui le due formazioni vanno a riposo all’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi Venezia dilaga fino a toccare il +41 (70-29) negli ultimi minuti del terzo quarto. La gara ormai non ha più nulla da dire, con l’Umana che riesce a sfondare anche il muro dei cento punti, chiudendo 102-39.
Le dichiarazioni di Andrea Da Preda, allenatore di Venezia: “La prestazione di oggi è stata consistente sotto tutti i punti di vista. Non sarebbe stata una partita così facile se non l’avessimo approcciata nel modo giusto, sia da un punto di vista mentale che tattico. Quando approcciamo le partite in questo modo poi per noi diventa tutto più facile“.
Queste invece le parole di Filippo Casella, coach di Parma: “Il bilancio della nostra Finale Nazionale è positivo, perché eravamo partiti con l’obiettivo di passare la fase di qualificazione e ci siamo riusciti. E’ stato un peccato non passare come prima squadra per il canestro che abbiamo sbagliato nel finale della partita con Biassono. Ci dispiace perché sarebbe stato molto bello. Comunque va bene lo stesso perché sono sempre esperienze che uniscono il gruppo“.

Umana Reyer Venezia – Conad Basket Parma 102 – 39 (28-12, 17-7, 25-12, 32-8)
VENEZIA: Colombo 10, Fassina 7, Gamba 13, Cubaj 15, Smorto 8, Castello 14, Muffato 2, Destro F. 3, Togliani G. 6, Togliani A. 8, Destro M. 2, Pinzan 14. All. Da Preda
PARMA: Rollo, Bazzani 4, Giachetti 3, Lucca 4, Bacchini 7, Galli, Soviero 8, Minari, Olajide 11, Ricci 2, Sutti, Trolli. All. Casella

Libertas Moncalieri – Basket Femm. Livorno 46-55
Moncalieri parte 6-0, poi si porta sul 9-2 e chiude il primo quarto avanti 14-5. Nel secondo periodo la Libertas allunga fino al +18 (27-9) per poi subire un parziale di 7-0 che manda le due squadre all’intervallo lungo sul 27-16 in favore della formazione piemontese. Al rientro dagli spogliatoi Moncalieri soffre la difesa delle avversarie e fatica a mettere punti a tabellone, con Livorno che ne approfitta e torna due volte sotto di un punto (31-32 e 33-34) per poi passare a condurre 36-33 in chiusura di terza frazione, grazie ad una tripla di Zorzi allo scadere. Nell’ultimo periodo la squadra toscana, trascinata dai canestri di Sara Madera (grande protagonista anche nella rimonta del terzo quarto. Chiuderà la sua gara con 28 punti e 16 rimbalzi), arriva a toccare il +11 (55-44) e finisce per imporsi 55-46
Il commento di Luca Castiglione, allenatore di Livorno: “Noi abbiamo preso energia dalla difesa. All’inizio difendendo uno contro uno non siamo riuscite a tenere le giocatrici di Moncalieri, poi abbiamo scelto di difendere a zona 3-2 ed ha pagato. Sara Madera è una bambina eccezionale, con un carattere super ma molto emotiva. Nell’intervallo gli ho detto che lei è la ciliegia di una torta che c’è, di avere fiducia nelle compagne e poi di fare il suo. Loro gli sono andate dietro e lei ha fatto questa prestazione, che è nelle sue corde. Essere tra le migliori quattro squadre d’Italia è una grandissima soddisfazione, anche perché abbiamo solo due giocatrici del ’98. Adesso speriamo di recuperare Fantozzi, che era fuori per una distorsione alla caviglia, e di poterla tenere in campo domani. Poi qualsiasi cosa verrà per noi sarà buona“.

Libertas Moncalieri – Basket Femm. Livorno 46-55 (14-5, 13-11, 7-20, 12-19)
MONCALIERI: Conte 7, Parlani A., Palrani M., Giacomelli 15, Colla, Palmisano, Muraca 2, Dominici 9, Ceriani 7, Ceccardi, Trucco 6, Klemmer. All. Spanu
LIVORNO: De Raffaele, Ceccarini 9, Borghi, Zorzi 6, Simonetti, Castiglione 6, Dodoli, Caroti, Fantozzi, Benedettini, Montiani 6, Madera 28. All. Castiglione

Basket Femm. Biassono – Fortitudo Rosa Bologna 62-48
Dopo un primo quarto chiuso 14-14 Biassono allunga nella seconda frazione, dove grazie ad un parziale di 12-2 tocca il +12 prima sul 37-25 e poi sul 39-27 che chiude i primi 20 minuti di gioco. Nel terzo periodo Bologna torna sotto fino al -7 (41-34) ma la formazione lombarda riporta il vantaggio in doppia cifra ed in chiusura di frazione va avanti 49-34. La Fortitudo Rosa apre il quarto periodo con un 4-0 (38-49) che sembra poter ridare qualche speranza alle emiliane. Biassono però riesce a difendere il vantaggio e si impone 62-48
Il commento di Cosimo De Milo “Ci tenevamo a giocare una buona gara e a guadagnarci questo accesso alla Semifinale. Sono contentissimo per tutte le ragazze, perché alla fine a questi risultati non si arriva per caso ma grazie al lavoro e alla pazienza di tutti. Adesso affronteremo la Reyer. Per quanto possa essere dura cercheremo sicuramente di lottare e proveremo a giocarcela con Venezia. Non abbiamo nulla da perdere“.

Basket Femm. Biassono – Fortitudo Rosa Bologna 62-48 (14-14, 25-13, 10-7, 13-14)
BIASSONO: Ceccato 5, Novati 20, Mariani 8, Perini 3, Maniero, Bumeliana, Picarelli 9, Paleari 9, Vigano, Giulietti 8, Izzo, Romano. All. De Milo
BOLOGNA: Zaffaroni, Torresani 15, Venturi, Bottarelli, Patera 6, Zampiga, Melchioni 10, Lorenzini, Benadduce, D’Agnano 2, André Futo 15, Gamberini. All. Lolli

Kinder + Sport Schio – San Martino di Lupari 71-54
Il primo quarto finisce in parità 15-15, dopo che San Martino di Lupari era andata avanti 11-6. Nel secondo periodo Schio si porta in vantaggio 31-24 per poi chiudere al 20′ sul 33-30, con le avversarie che nel finale riescono a riportarsi sotto. Al secondo tentativo la squadra di coach Monica Stazzonelli riesce però a piazzare l’allungo decisivo, quando in apertura di terza frazione mette a segno un parziale di 11-1 che la porta sul 44-31. San Martino che non riesce più a ricucire lo strapp, il Kinder + Sport prende il controllo della partita e si aggiudica il derby veneto 71-54.

Kinder + Sport Schio – San Martino di Lupari 71-54 (15-15, 18-15, 21-12, 17-12)
SCHIO: Parenti, Vaidanis 12, Cavedon 14, Zambon, Mingardo 10, Zaupa 9, Bonivento 2, Stoppani 6, Pusceddu, Bidese, Sorrentino 11, Pallotta 7. All. Stazzonelli
SAN MARTINO DI LUPARI: Grotto , Beraldo 12, Amabiglia 10, Ravelli 16, Brutto 4, Crocetta, Galiazzo, Di Sabatino, Tessari 1, Maracchione 1, Morpurgo 6, Boaretto 4. All. Valentini

Formula:
Le vincenti dei quarti saranno ammesse alle semifinali.
Le due perdenti delle semifinali disputeranno la finale per il 3° e 4° posto, le due vincenti delle semifinali disputeranno la finale 1° e 2° posto.
Alla prima classificata sarà assegnato il titolo di Campione d’Italia 2015.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy