Finale Nazionale Under 15 maschile. Oggi le semifinali

Sono Air Collection Pistoia-Teva Pallacanestro Varese e Libertas Cernusco-Orange 1 Basket Bassano le Semifinali della Finale Nazionale Under 15 Maschile – Trofeo Claudio Papini in corso di svolgimento a Bassano del Grappa.

Commenta per primo!

Sono Air Collection Pistoia-Teva Pallacanestro Varese e Libertas Cernusco-Orange 1 Basket Bassano le Semifinali della Finale Nazionale Under 15 Maschile – Trofeo Claudio Papini in corso di svolgimento a Bassano del Grappa.

Nel primo Quarto di finale di giornata l’Air Collection Pistoia supera 82-70 la Grissin Bon Reggio Emilia in una gara che i toscani conducono sin dal primo quarto. La Teva Pallacanestro Varese fa suo il derby contro la Robur et Fides Varese, trovando l’allungo decisivo nell’ultimo periodo: finisce 67-53. Nell’altro derby lombardo la Libertas Cernusco supera 63-60 l’Armani Junior Olimpia Milano grazie ad un secondo tempo di grande intensità. La formazione di casa dell’Orange 1 Bassano batte invece 62-54 la Virtus Bologna, Campione d’Italia lo scorso anno nella Finale Nazionale Under 14 giocata a Bormio.

Le due Semifinali, in programma sabato 4 giugno alle 15.30 e alle 19.30 al PalaAngarano, saranno trasmesse in diretta streaming su fip.it/giovanile.

I risultati dei Quarti
Air Collection Pistoia-Grissin Bon Reggio Emilia 82-70
Teva Pallacanestro Varese-Robur et Fides Varese 67-53
Libertas Cernusco-Armani Junior Olimpia Milano 63-60
Orange 1 Basket Bassano-Unipol Banca Virtus Bologna 62-54

Il programma delle Semifinali (4 giugno)
Air Collection Pistoia-Teva Pallacanestro Varese, ore 15.30
Libertas Cernusco-Orange 1 Basket Bassano, ore 19.30

CRONACHE E TABELLLINI
AIR COLLECTION PISTOIA-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 82-70
Ritmi subito alti in avvio: Daniele Accorsi da una parte e Lorenzo Querci dall’altra provano ad accendere la gara. Dopo 7’20’’ è Pistoia a tentare il primo allungo: 23-14 per i toscani, coach Giuseppe Mangone chiama timeout. La sospensione fa bene ai reggiani, che grazie ad un parziale di 9-0 tornano a contatto: 23-23 a 40’’ dalla prima mini sosta. E’ però la tripla di Alessandro Mati a chiudere il quarto: dopo 10’ Pistoia avanti 26-23. Nel secondo periodo alza i ritmi la formazione toscana allenata da Luca Angella e tocca il +10 (36-26) a 5’ dall’intervallo lungo: Grissin Bon costretta ancora al timeout. Il finale di periodo è tutto di marca emiliana; Reggiana sotto di soli 3 punti a metà gara: Pistoia 42, Reggio Emilia 39.
Il parziale di 7-0 dei toscani apre le ostilità nella ripresa, poi la tripla di Leonardo Cannone regala all’Air Collection il vantaggio del +13: 54-41 dopo 4’30’’ dall’avvio del terzo periodo. La Pallacanestro Reggiana prova a riavvicinarsi nell’ultima parte del quarto e la tripla di Ousmane Sow riporta la Grissin Bon a -8: a fine terza frazione 60-52 per Pistoia. E’ ancora Sow con un tiro dall’arco ad aprire l’ultimo periodo, ma l’Air Collection con un parziale di 8-2 torna sul +11 (68-57). Due triple consecutive danno la scossa a Reggio Emilia, ma Pistoia risponde con la fisicità sotto canestro di Angelo Del Chiaro e la velocità di Pastore: i toscani trovano anche il massimo vantaggio del +14, prima di vincere 82-70. Air Collection Pistoia prima semifinalista.

AIR COLLECTION PISTOIA-GRISSIN BON REGGIO EMILIA 82-70 (26-23, 42-39, 60-52)
AIR COLLECTION PISTOIA: Perrotta, Pastore* 16 (7/12, 0/1), Banfi ne, Mangani, Cannone* 19 (3/9, 3/5), Mati* 15 (6/10, 1/7), Simonelli (0/2, 0/1), Lovino ne, Guarducci ne, Querci* 12 (4/13, 1/6), Maiolini 4 (1/2, 0/2), Del Chiaro* 16 (8/15 da 2). All: Angella
Tiri da 2: 29/63 – Tiri da 3: 5/22 – Tiri Liberi: 9/25 – Rimbalzi: 62 22+40 (Del Chiaro 21) – Assist: 15 (Pastore 5)
GRISSIN BON REGGIO EMILIA: Pelliciari 6 (2/2, 0/1), Soviero* 14 (3/15, 1/6), Bratschi 2 (1/1 da 2), Giannini* 14 (7/14, 0/2), Porfilio* 12 (3/7, 1/5), Accorsi* 8 (2/5, 1/2), Sow 6 (0/8, 2/6), Ligabue (0/1 da 3), Bertolini, Castagnetti 4 (1/1 da 2), Azzali (0/4, 0/2), Golfieri* 4 (1/4 da 3). All: Mangone
Tiri da 2: 19/57 – Tiri da 3: 6/29 – Tiri Liberi: 14/21 – Rimbalzi: 62 25+37 (Giannini 15) – Assist: 9 (Soviero 4) – Cinque Falli: Soviero
Arbitri: Secchieri, Ucci

TEVA PALLACANESTRO VARESE-ROBUR ET FIDES VARESE 67-53 (18-21, 34-30, 46-42)
Grande equilibrio in avvio di gara, con le due formazioni che si rispondono colpo su colpo. Dopo i primi 5’ il punteggio è in perfetta parità, 11-11. Nel finale di quarto sussulto della Robur et Fides, che chiude la prima frazione avanti di 3 lunghezze: 18-21. Spinge nel secondo periodo la Teva, trovando prima il vantaggio (28-24) e subendo poi la reazione della Robur, che centra il controsorpasso a 1’26’’ dall’intervallo lungo (29-30). Al 20esimo è però la Pallacanestro Varese ad essere avanti: 34-30 per la formazione di Bruno Bianchi a metà gara.
La partita continua sul filo dell’equilibrio (il 12-12 di parziale nel quarto lo dimostra), il nuovo pareggio della Robur arriva a 4’30’’ dalla conclusione del terzo periodo, poi la Teva tocca il +7 (46-39) prima di chiudere la terza frazione in vantaggio ancora di 4 punti: quando mancano solo 10’ da giocare la Pallacanestro Varese conduce 46-42. Fa la gara nell’ultimo quarto la formazione biancorossa e allunga fino al massimo vantaggio del +14: finisce 67-53 per la Teva Pallacanestro Varese, che raggiunge così in Semifinale Pistoia.

TEVA PALLACANESTRO VARESE-ROBUR ET FIDES VARESE 67-53 (18-21, 34-30, 46-42)
TEVA PALLACANESTRO VARESE: Argieri, Mai ne, Calzavara* 8 (1/7, 1/5), Moscatelli 3 (1/1 da 3), Iaquinta, Montano Perez* 16 (3/9, 3/10), Parravicini* 17 (0/2, 4/13), Camurati (0/1 da 3), Seck* 12 (4/10, 1/3), Passera ne, Brotto* 11 (4/7, 1/2), Van Velsen ne. All: Bianchi
Tiri da 2: 12/35 – Tiri da 3: 11/35 – Tiri Liberi: 10/19 – Rimbalzi: 60 20+40 (Seck 15) – Assist: 17 (Seck 7)
ROBUR VARESE: Campanale, Garagiola 5 (1/1, 0/2), Torrente, Caruso* 19 (5/15, 2/5), Somaschini* 16 (2/4, 4/14), Trentini 2 (1/3 da 2), Schieppati (0/1 da 2), Civelli (0/3 da 2), Calcagni* 2 (1/5, 0/1), Dao (0/2, 0/1), Bessi* 7 (2/4, 1/1), Dal Ben* 2 (1/4, 0/2). All: Pagani
Tiri da 2: 13/42 – Tiri da 3: 7/26 – Tiri Liberi: 6/13 – Rimbalzi: 46 13+33 (Dao 11) – Assist: 10 (Calcagni 5)
Arbitri: Sironi, Molteni

LIBERTAS CERNUSCO-ARMANI JUNIOR OLIMPIA MILANO 63-60 (11-15, 22-27, 44-42)
Altro derby lombardo nel terzo quarto di finale della giornata, quello milanese tra Libertas Cernusco e Armani Junior Olimpia Milano. Grande aggressività ad avvio di primo quarto e le due squadre fanno quindi fatica in fase offensiva: 7-8 per Milano dopo 7’. Il parziale di 7-0 dell’Olimpia accende la gara, dopo 10’ Armani Junior avanti 11-15. Nel secondo periodo la partita rimane molto equilibrata e quando le due squadre vanno negli spogliatoi sono 5 i punti di vantaggio dell’Olimpia: a metà gara Cernusco 22, Milano 27.
Alla ripresa parte fortissimo Milano con un parziale di 7-0 che fa scappare l’Armani Junior sul +12 (22-34). E’ Federico Casati a scuotere i suoi, che alzano la pressione e trovano il sorpasso (42-40) al 27esimo grazie alla tripla di Matteo Franco: quando manca un solo quarto da giocare Bufali avanti 44-42. Cernusco detta i ritmi di gioco nell’ultimo periodo e tocca il +8; Milano non molla e torna a -3 (60-57) a 50’’ dalla conclusione, ma non basta. La distanza rimane invariata a fine partita: finisce 63-60 per Cernusco, che vola in Semifinale.

LIBERTAS CERNUSCO-ARMANI JUNIOR OLIMPIA MILANO 63-60 (11-15, 22-27, 44-42)
LIBERTAS CERNUSCO: Buffo* 13 (4/8, 1/6), De Gregorio 11 (3/13, 1/2), Giacon ne, Cazzaniga, Luisari* 5 (2/4, 0/1), Casati 13 (4/8, 1/4), Ferraris* 9 (3/10, 1/3), Giulietti ne, Cremaschi* 4 (2/3 da 2), Franco 8 (1/5, 2/4), Bumeliana* (0/1, 0/2), Romano (0/2, 0/1). All: Cornaghi
Tiri da 2: 19/54 – Tiri da 3: 6/23 – Tiri Liberi: 7/15 – Rimbalzi: 55 20+35 (Franco 11) – Assist: 9 (De Gregorio 3)
ARMANI JUNIOR OLIMPIA MILANO: Lanciai, Costanzo 9 (1/5, 2/3), Porcelli (0/1 da 2), Schuster, Fradegrada, Russino* 6 (3/6, 0/1), Vignoli* 20 (4/9, 3/7), Chitti ne, Grimaldi* 5 (1/5, 1/4), Roncari* 10 (4/12, 0/2), D’Ambrosio Angelillo (0/1 da 2), Morandi* 10 (4/9 da 2). All: Bizzozero
Tiri da 2: 17/48 – Tiri da 3: 6/17 – Tiri Liberi: 8/26 – Rimbalzi: 51 15+36 (Morandi 19) – Assist: 4 (Roncari 2) – Cinque Falli: Grimaldi
Arbitri: Di Gennaro, Cassinadri

ORANGE 1 BASKET BASSANO-UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA 62-54
L’ultimo Quarto di finale vede di fronte i padroni di casa dell’Orange 1 Bassano del Grappa contro i Campioni d’Italia Under 14 2015 della Virtus Bologna. In un PalaAngarano al completo le due squadre dimostrano fin da subito di equivalersi e dopo 10’ i bolognesi sono avanti di un solo punto: 13-14. Nella prima parte del secondo periodo è Bassano a fare la partita, nel secondo Bologna, ma a metà gara il punto di vantaggio è a favore della squadra di casa: Orange 1 31, Virtus 30.
Alla ripresa la formazione di Nicola Pauletto tenta il primo allungo della gara: +7 dopo 2’35’’ (37-30). Reagiscono però i ragazzi allenati da Giordano Consolini e trovano prima il pari (39-39) al 25esimo e poi il vantaggio del 41-43 a 3’30’’ dalla fine del periodo: timeout per Bassano. I padroni di casa trovano il pari, poi la tripla sul suono della sirena di Leonardo Scalco chiude il quarto: al 30esimo Bassano avanti 47-44. Il nuovo +8 dell’Orange 1 arriva a 3’40’’ dalla conclusione (59-51), Bologna ci prova ma Bassano resiste: finisce 62-54.

ORANGE 1 BASKET BASSANO-UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA 62-54 (13-14, 31-30, 47-44)
ORANGE 1 BASKET BASSANO: Scalco* 5 (1/3, 1/1), Bargnesi* 18 (5/15, 1/4), Borsetto* 5 (2/5 da 2), Marcon, Poloniato, Bizzotto 4 (2/4, 0/2), Bovo 14 (7/11, 0/2), Da Campo* (0/7 da 2), Nnana* 16 (5/12, 0/1), Bizzotto, Basso, Marchiorello. All: Pauletto
Tiri da 2: 22/57 – Tiri da 3: 2/10 – Tiri Liberi: 12/25 – Rimbalzi: 56 19+37 (Nnana 15) – Assist: 7 (Bargnesi 5) – Cinque Falli: Bovo
UNIPOL BANCA VIRTUS BOLOGNA: Deri* 9 (3/13, 0/3), Nicoli* 22 (6/7, 3/11), Cavallari* 4 (2/9, 0/2), Boni (0/4 da 2), Berti (0/1 da 2), Nicolini ne, Paratore 2 (1/4, 0/1), Corradini* 5 (1/2, 0/1), Bianchini* 2 (1/3 da 2), Lambertini 4 (2/2 da 2), Casarini (0/1 da 2), Perini 6 (1/3 da 2). All: Consolini
Tiri da 2: 17/49 – Tiri da 3: 3/18 – Tiri Liberi: 11/22 – Rimbalzi: 44 14+30 (Corradini 7) – Assist: 7 (Deri 2)
Arbitri: Sabatino, Monciatti

FONTE: Uff. Stampa Fip

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy