La Stella Azzurra vince il 5° Memorial Mario Delle Cave

La Stella Azzurra vince il 5° Memorial Mario Delle Cave

La Stella Azzurra Roma fa doppietta nel suo torneo, nella manifestazione più sentita emotivamente da tutta la famiglia stellina.

Commenta per primo!

La Stella Azzurra Roma fa doppietta nel suo torneo, nella manifestazione più sentita emotivamente da tutta la famiglia stellina. Dopo la vittoria del giorno prima nel torneo U15 maschile della squadra nerostellata di Lorenzo Gandolfi, la formazione di Germano D’Arcangeli si è aggiudicata ieri il torneo U18 maschile del 5° Memorial Mario Delle Cave, appuntamento pre-stagionale per eccellenza della pallacanestro giovanile romana. Sul parquet di casa dell’Arena Altero Felici gli stellini hanno battuto nella finalissima il San Paolo Ostiense Roma per 60-43, onorando al meglio anche a livello di risultato sportivo il ricordo di “Marietto”, proprio nel giorno in cui ricorreva il primo lustro della scomparsa del talento stellino, avvenuta il 7 settembre 2011 ad appena 18 anni.

Nel match tra le due squadre vincitrici da imbattute dei rispettivi gironi di qualificazione (la Stella davanti ad Eurobasket, Tiber e Palestrina, San Paolo Ostiense davanti a Lido di Roma, HSC e Latina BK) e di fronte al tutto esaurito dell’impianto di Via Flaminia, gli ospiti hanno tenuto botta bene per i primi due quarti sulla scia delle triple di Loi e Moretti (34-24 a metà gara), poi nella ripresa la Stella ha alzato i giri del motore ed è volata presto sopra il ventello di vantaggio sfruttando le sgroppate incontenibili dei “piccoletti” Emanuele Trapani, Giovanni Ianelli e Vincenzo Provenzani e le vincenti lotte sottocanestro di Jordan Bayehe, che ha terminato la gara da miglior realizzatore stellino con 14 punti. Per la formazione di coach Barberini non è bastato avere il top scorer dell’incontro Riccardo Moretti con 18 punti, ma oltre al secondo posto San Paolo Ostiense trova anche la soddisfazione del Premio Speciale MDC8 assegnato al suo Federico Loi, il giocatore che nel corso del torneo ha meglio incarnato lo spirito combattivo con cui Mario interpretava la vita e il basket: a consegnargli il premio il papà e il fratello di Mario, Gianni, anche lui ex giocatore del vivaio stellino, salutato con affetto dal suo pubblico.

A fine gara uno dei momenti più coinvolgenti della tre giorni con il saluto collettivo di tutti i giocatori stellini, quelli protagonisti in campo e i tanti che hanno fatto il tifo sugli spalti, davanti al mega-poster di Mario a bordocampo, cui hanno reso omaggio anche i giocatori del San Paolo sconfitti nella finale. Il modo degno per concludere un evento durato tre lunghe giornate nel suo ricordo, con 11 società partecipanti e 22 gare giocate tra i due tornei in programma che hanno calamitato nell’Arena Felici la “meglio gioventù” del basket capitolino e non solo. Oltre alla disputa dell’immancabile 8 x l’otto, la maxi-gara di 8 ore che nella giornata centrale di martedì 6 ha coinvolto tante generazioni diverse di persone che per un giorno hanno continuato ad indossare, nel caso dei più giovani, o si sono rimessi maglietta e pantaloncini, nel caso dei meno giovani, per vivere un evento bello e allegro come era Mario sul campo all’aperto del centro sportivo stellino. Lo stesso campo dove attorno alle ore 14 di ieri, appunto il 7 settembre, sono stati fatti defluire tutti i protagonisti e gli spettatori del Memorial, invitati ad uscire fuori dall’Arena Felici per rispettare la tradizione del club stellino di spegnere le luci e chiudere le porte dell’impianto negli stessi minuti in cui cinque anni fa Mario ci lasciava. Momento di riflessione cui, al rientro all’interno dell’Arena, è seguita la proiezione di un filmato su quella che è stata la vita di Mario alla Stella, sulle note di “Hallelujah” cantata dal vivo da Margherita Carducci e poi del “Silenzio” suonato dal trombettista Mauro Betti. Così come la sera prima il Campo B era stato il palcoscenico della proiezione del video sui progetti sociali dell’associazione Sports Around The World, la stessa che ha costruito un campo di basket intitolato a Mario nello Swaziland, in Africa. Ad arricchire il folto programma del Memorial anche il Clinic PAO per Allenatori tenuto poco prima della finale U18 dai coach Mario Floris e Stefano Bizzozi, ques’ultimo protagonista in prima persona del torneo come nuovo allenatore dell’U18 dell’HSC Roma.

Al termine della finalissima le premiazioni di rito, con il vicepresidente FIP Gaetano Laguardia e il presidente della Fip Lazio Francesco Martini rispettivi cerimonieri delle coppe consegnate alle prime due classificate, mentre in precedenza era stato il dirigente stellino Stefano Sbarra a premiare le altre formazioni che avevano già esaurito il proprio impegno nel torneo. Squadre e società che la Stella Azzurra ringrazia per l’impegno che hanno messo fino in fondo per onorare l’appuntamento.

 

Questi i tabellini delle quattro finali U18:

Finale 1°-2° posto:

STELLA AZZURRA ROMA – SAN PAOLO OSTIENSE ROMA 60-43 (20-16, 34-24, 54-30)
STELLA AZZURRA: Ianelli 10, Trapani 9, Provenzani 11, Seye 5, Bayehe 14, Gazzillo 2, Eboua, Pazin 7, Bartoli 2, Pierantoni, Rinaldi, Panopio, Penè. Coach: D’Arcangeli.
SAN PAOLO: Loi 13, Moretti 18, Pangilinan 3, Garofolo 4, Pioggiarella, Antonelli, Desideri 3, Di Sarpo, Dunstan, Sacchini 2, Pizzuto, Zacchia. Coach: Barberini.

Finale 3°-4° posto

EUROBASKET ROMA – LIDO DI ROMA BASKET 79-71 (21-8, 39-30, 60-48)

EUROBASKET: Torresani 2, Santini 16, Speronto 13, Micozzi 4, Alfonsi 2, Saccone 8, Ranocchia 10, Viscardi 5, Silvestri 7, Ilo 12, Voinea, Nunzi ne. Coach: Bongiorno.

LIDO DI ROMA: Lauria 17, Fauzia 13, Martucci, Cianci 6, Alessandrini 10, Cascio 6, Rocchi 1, Stravato, Incitti 10, Pasquali 3, Papa 1, Nannuzzi 4. Coach: Picardi.

Finale 5°-6° posto

HSC ROMA – TIBER ROMA 89-56 (24-11, 50-22, 64-44)

HSC: Farina, Di Simone 12, Farese, Spizzichino 6, Brichese 11, Pizzuti 7, Di Paolo 9, Mouama 22, Forkon 12, De Robertis, De Marchi, Papa 10. Coach: Bizzozi.

TIBER: Lo Parco 2, Maio, Antonini, Moschino 4, Niccolai 15, Corsi 3, Butteroni 2, Birindelli 4, Martinelli, Vitale 8, Spada 18, Sforzo ne. Coach: Innocenti.

Finale 7°-8° posto

LATINA BASKET – PALL. PALESTRINA 81-62 (34-28, 46-44, 67-51)

LATINA: Ardito, Molella 2, Gava 8, Guerra 5, Molesini, Stillitano 3, Jovovic 14, Torella 6, Ambrosin 13, Hajrovic 17, Di Prospero 13. Coach: Briscese.

PALESTRINA: Bolozan 11, Scarozza 12, Via 5, Moretti 7, Petri 17, Sale, Cecconi 5, Cupellini 1, Antonicelli 4, Rossi ne. Coach: Bernassola.

 

Questo, invece, il tabellino della sfida che ha deciso il titolo del torneo U15 tra Stella Azzurra ed Alfa Omega Ostia:

STELLA AZZURRA ROMA – ALFA OMEGA OSTIA 97 – 54 (27-14, 61-24, 83-34)

STELLA AZZURRA: Fiusco 9, Da. Laffite 13, Reale 7, Romano, Gianni 8, Rutigliano, Bocevsky 4, Petronella 7, Faloppa 2, Agbamu 14, Nafea 5, Spagnolo 28. Coach: Gandolfi.

ALFA OMEGA BASKET: Cappelluti 10, Manzo 11, Muscariello 8, Vitale, Lesdi 3, Grasso 4, Minna 4, Campelli, Gionne, Vitiello 9, Centanni 5, Zimmatore. Coach: Volpe.

 

CLASSIFICA FINALE 5° MEMORIAL MARIO DELLE CAVE U18

1) Stella Azzurra Roma

2) San Paolo Ostiense Roma

3) Eurobasket Roma

4) Lido di Roma Basket

5) HSC Roma

6) Tiber Roma

7) Latina Basket

8) Pall. Palestrina

 

CLASSIFICA FINALE 5° MEMORIAL MARIO DELLE CAVE U15

1) Stella Azzurra Roma

2) Alfa Omega Ostia

3) Smit Trastevere

4) Giramondo Spoleto

 

FONTE: Area Comunicazione Stella Azzurra Roma

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy