Torneo di Mannheim: Bis Italia, contro Penna e Moretti la Grecia regge tre quarti

Torneo di Mannheim: Bis Italia, contro Penna e Moretti la Grecia regge tre quarti

Gli azzurrini faticano contro la Grecia nel primo tempo, recuperando anche dal -9. Quando però Moretti è meno solo, dirige come sa, sale il contributo a tutto campo di Penna, e Lovisotto e Simioni mettono a posto la mano, nulla da fare per gli ellenici, che nel finale di terzo quarto cedono di schianto.

Commenta per primo!

Bis Italia all’Albert Schweitzer di Mannheim per l’U18 di Capobianco. Gli azzurrini campioni in carica faticano contro la Grecia nel primo tempo, recuperando anche dal -9, ma quando Moretti è meno solo, dirige come sa, sale il contributo a tutto campo di Penna, e Lovisotto e Simioni mettono a posto la mano, nulla da fare per gli ellenici, che nel finale di terzo quarto cedono di schianto. Con questo successo l’Italia si prepara al meglio, in vista della rivincita della finale di due anni fa contro gli Stati Uniti, sconfitti nel primo match dalla Francia (78-80), e attesi più tardi dal confronto con la Cina. Appuntamento per domani, ore 19.30.

GRECIA – ITALIA 53-67

PARZIALI: 14-12; 32-31; 41-54

GRECIA: Lountzis, Moraitis 2 (1/8 al tiro, 5 rimbalzi), Domprogiannis, Skoufis 2, Papadakis S. 11 (2/2 da 2, 2/4 da 3), Bolatoglou (4/6 ai liberi, 0/4 dal campo), Iordanou 7 (2/8 dal campo, 5 rimbalzi), Papadakis K. (1/7 dal campo), Tattaris, Agravanis 5 (0/3 da 3), Christidis 9 (3/8 da 2, 7 rimbalzi), Kourepis 9 (5 rimbalzi, 2/2 da 2, 5/6 ai liberi).

ITALIA: Penna 16 (2/4 da 2, 4/8 da 3, 7 rimbalzi, 4 assist), Antelli 2, Barbon, Pajola 3, Visconti, Bucarelli 7 (3/9 al tiro, 5 rimbalzi), Moretti 14 (3/6 da 2, 8/8 tl, 6 assist, 5 palle perse, 3 recuperate), Lovisotto 9, (4/4 da 2, 7 rimbalzi), Caruso, Simioni 10 (5/8 da 2), Lever 6, Giustetto.

La Grecia parte meglio con Christidis e Moraitis, tengono botta gli azzurri grazie a Lever e Simioni, che a 6’11” firma anche il primo vantaggio azzurro (4-6), ma la reazione ellenica sfocia in un 10-0 pesante grazie ai punti di Kourepis e Agravanis (14-6 a 1’48”). Finalmente rompe il ghiaccio Davide Moretti, lo segue a ruota Bucarelli, infine altri due liberi del gioiellino di Treviso tengono a contatto l’Italia sul 14-12, in chiusura di prima frazione.

Nel secondo quarto è la Grecia a fare l’andatura, e tocca spesso il +5 nella prima metà con il solito Kourepis e Skoufis. L’Italia gioca al diapason e si tiene in piedi con Bucarelli, Antoli, Pajola e Moretti (24-21 a 4’35”), poi gli ellenici rifilano con Papadakis sei punti di fila per il +9. Negli ultimi 3′ si vedono Penna e Lovisotto, sono loro a creare la torta del recupero, chiuso con la ciliegina in doppia cifra di Moretti dalla lunetta, 32-31 Grecia al 20′.

Ripresa a digiuno nei primi 2′, spezza lo stallo Bucarelli dall’arco, gli fa eco Lovisotto per il primo +4 Italia a 7’35” dall’ultima pausa (32-36), risponde Iordanou ma con Pajola e ancora Lovisotto la truppa di Capobianco resta salda al comando delle operazioni (37-42 a 4’45”). Sono di Christidis gli ultimi tentativi di riscatto ellenico, poi l’Italia si scatena, piazzando un 12-3 che fa chiudere all’Italia la frazione avanti di 13, 54-41, il tutto grazie a Lever, Moretti e soprattutto Penna (8 punti, 2 rimbalzi e 2 assist nel quarto).

Ultimi 10′ che come i precedenti si vivono all’insegna delle polveri bagnate, per il primo canestro dal campo servono quasi 3′ ma è di marca azzurra con Simioni, in risposta ai liberi di Bolatoglu. La Grecia continua a crederci subendo falli e raccattando qualche punticino dalla lunetta, ma con Simioni e il supporto di Penna e Moretti l’Italia trova il guizzo del +20 a 3’02” (47-67). Lo 0-5 di minibreak firmato Papadakis fa parte dei titoli di coda, a chiudere per la cronaca un altro inutile 1/2 di Bolatoglou. Finale 53-67.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy