Torneo di Mannheim: l’Italia cala il poker, terzo quarto perfetto contro l’Egitto

Torneo di Mannheim: l’Italia cala il poker, terzo quarto perfetto contro l’Egitto

Non c’è due senza tre…ma fate anche tre senza quattro. Inarrestabile, semplicemente inarrestabile l’Under 18 di Andrea Capobianco, che dopo aver centrato il tris da imbattuta contro gli Stati Uniti nella giornata di ieri, oggi si fa un sol boccone dell’Egitto, grazie a un terzo quarto devastante.

Commenta per primo!

ITALIA – EGITTO 75 – 41

PARZIALI: 22-19; 9-8; 27-2; 17-12

ITALIA: Penna 10 (5 assist), Atnelli 2, Barbon 8, Pajola 4, Visconti 8 (5 rimbalzi), Bucarelli 11 (8 rimbalzi), Moretti 9 (4 assist), Lovisotto 11, Caruso 4, Simioni 6, Lever ne, Giustetto 2.
EGITTO: Youssef 3, Abdelmaged, Abdrabou 5, Elalfy, Ramadan 11, Frag 4, Rezek 1, Elsanadily 6, Mahamed ne Elraei 7, Raafat 2, Elkhouga 2.

Non c’è due senza tre…ma fate anche tre senza quattro. Inarrestabile, semplicemente inarrestabile l’Under 18 di Andrea Capobianco, che dopo aver centrato il tris da imbattuta contro gli Stati Uniti nella giornata di ieri, oggi si fa un sol boccone dell’Egitto, grazie a un terzo quarto devastante, e conquista la qualificazione matematica alle semifinali del Albert Schweitzer Tournament di Mannheim. Infatti nei primi 20′ sembra esserci partita, visto che all’ottima uscita dai blocchi di Penna, Bucarelli ma soprattutto Lovisotto (quasi non fosse mai uscito dal campo dopo il supermatch contro gli USA), gli avversari rispondono con rtmi bassi, difesa discreta e una buona prestazione a rimbalzo, riuscendo a rimanere a contatto con l’arrivo della pausa lunga (31-27). Al rientro in campo, però, possono già scorrere i titoli di coda: 27-0 di parziale, Penna suona la carica, Pajola, Barbon e Moretti incalzano, Bucarelli completa per il 58-27 chiuso in extremis da un lay-up dell’inerme Ramdan. Dopo la scarica che consegna agli azzurri il poker l’Italia controlla fino al 75-41 finale. E domani alle 17.45 c’è la Francia, per azzardare un incredibile, straordinario percorso netto. Da grande squadra qual è, anzi da grande favorita in un torneo fin qui dominato. In lungo e in largo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy