U16F: Italia, che orgoglio! È semifinale

Un’incontenibile Elena Vella (19 punti) trascina l’Italia in Semifinale. La rimonta del terzo quarto (8-0) delle azzurre annienta la Croazia 50-45.

L’Italia approda in Semifinale. Dopo un primo tempo sottotono, le azzurre nel terzo quarto mettono a referto un parziale di 0-8 che ribalta completamente l’andamento del match. Ancora una volta la grinta e la determinazione della squadra di Lucchesi ha avuto la meglio e domani sarà la Spagna l’ostacolo da superare per raggiungere la Finale di domenica sera.

ITALIA 50 – CROAZIA 45 (7-14; 23-29;)

CRONACA
Parte il Quarto di finale al PalaGiumanini di Udine. L’Italia dopo pochi secondi trova il bersaglio con Baldi, ma il vantaggio viene subito annullato dal canestro di Mandic (2-2). È un inizio gara difficile per entrambe le squadre che risentono della stanchezza accumulata nelle quattro partite giocate finora: numerosi sono i passaggi sbagliati e le azioni offensive mal gestite. La Croazia è la prima a reagire, cambiando marcia e costruendo in quattro minuti un break di 0-8 (4-12); coach Lucchesi è costretto a chiamare time-out. Le azzurre, anche dopo il rientro in campo, appaiono spente e poco reattive in difesa; questo fa sì che le avversarie riescano a trovare facilmente gli spazi liberi per arrivare fino sotto canestro. Dopo essere scivolate fino al -10 (4-14, 1’05), le padrone di casa provano a risalire: la tripla di Vella chiude una prima frazione sottotono (7-14).

Le azzurre continuano il parziale iniziato a fine primo periodo con il canestro di Gilli (9-14); le croate invece si affidano al tiro fuori dall’arco, trovando per ben due volte consecutive il bersaglio (11-20, 8’20); poi ancora Croazia protagonista, questa volta con Kostic (11-22). L’Italia risponde con le due giocatrici triestine: Gregori firma un 2/2 dalla lunetta e poi Ianezic mette a segno il 15-24 (6’10). Finalmente, a 2’43, anche Madera trova il primo punto della sua serata dando il via alla rimonta azzurra che giunge fino al -5 (21-26) perché poi ci pensa Lazic, come una veterana, a rispedire le padrone di casa al -8 (21-29). L’ultimo canestro della seconda frazione, però, porta il nome di Giulia Ianezic: l’Italia al giro di boa insegue 23-29.

Serve un minuto e mezzo prima di vedere i due punti di Vella riportare la nazionale italiana a solo due possessi di distanza (25-29). Le azzurre sono attente in difesa e recuperano numerosi palloni, ma poi non riescono a finalizzare l’azione offensiva, sprecando tutte le energie spese per creare occasioni interessanti. In ogni caso l’Italia cresce: Ianezic, precisa dalla linea della carità, trascina le compagne al -2 (27-29), poi Baldi, su assist di Madera, impatta a quota 29. Ora è coach Vidakovic a dover interrompere il gioco. Al rientro, però, è il capitano a firmare il vantaggio azzurro: il PalaCus esplode. Il parziale azzurro si ferma a 5’05 dalla sirena quando Mihic mette a referto il primo punto croato della terza frazione; ma Vella sente ancora la mano calda e piazza la tripla, Baldi la segue e insacca il +6 Italia (36-30). Le ospiti subiscono l’aggressività delle italiane fino alla sirena tanto che si arriva all’ultimo quarto sul punteggio di 41-35.

Riemerge la formazione in maglia bianca: due canestri in successione fanno respirare Lazic e compagne; ma l’intensità azzurra torna a farsi sentire attraverso i due punti di Vella (43-37). Ora è una lotta continua, ogni pallone vale la semifinale di domani. A 3’40 Vella spara dai sei e settantacinque e mette il proprio nome sul 46-41, ma anche Mihic segna dall’arco. È ancora un’incontenibile Vella a guidare le azzurre: arrivano altri quattro punti che si aggiungono ai 15 personali già segnati in precedenza. La Croazia ci prova fino alla fine, ma tutti gli sforzi sono inutili. A Udine gli applausi sono solo per l’ITALIA vittoriosa. È Semifinale!

MVP BASKETINSIDE.COM: Elena Vella (19 punti)

ITALIA: Fiorin, Ianezic 9, Cantone, Gilli 2, Sasso2 , Panzera, Gregori 7, Rimi, Madera 5, Vella 19, Baldi 6, Soglia. Coach Lucchesi.
CROAZIA: Vuksic, Ujevic, Lazic 10, Muhl 2, Mise, Haklicka, Trehub, Mandic 2, Kostic 17, Mihic 12, Perko, Juric 2. Coach Vidakovic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy