U16F: Italia straripante. Netto k.o. per la Turchia

U16F: Italia straripante. Netto k.o. per la Turchia

Una prova strepitosa di Madera e compagne. La Turchia alza bandiera bianca (74-48) e per le azzurre arriva la seconda vittoria del torneo. Martedì, sempre alle 21, l’Italia affronterà la Lituania nell’ultimo incontro del girone.

Percorso netto per l’Italia nell’Europeo U16 femminile di Udine: dopo aver superato la Russia nell’esordio di ieri sera, le giocatrici di coach Lucchesi superano nettamente la Turchia per 74-48. Solo applausi, dunque, per queste ragazze che in due partite hanno dimostrato grinta, attaccamento alla maglia e grande coesione di squadra. Dopo la pausa di domani, giornata di riposo, sarà la volta della Lituania, terza squadra del Girone B che come l’Italia è reduce da due successi consecutivi.

ITALIA 74 – TURCHIA 48 (25-10; 41-18; 60-35)

CRONACA
È passato un giorno dalla vittoria contro la Russia, ma le azzurre anche oggi sembrano più agguerrite che mai. L’Italia trova subito il vantaggio con il tiro dalla media di Baldi, poi è Madera ad incrementare il divario insieme a Vella, chirurgica dall’arco; dopo cinque minuti di gioco le padrone di casa conducono il match per 15-4, non solo attaccando gli spazi lasciati liberi dalla zona turca, ma aggredendo le avversarie fin dalla rimessa. L’intensità di gioco è molto alta per una Turchia inabile a superare la linea di metà campo e a costruire un’azione offensiva efficace. A 2’10 Cantoni “bombarda” dalla lunga distanza; questa volta, però, arriva la replica turca da parte di Fitik che spezza il break avversario (20-7). Le ospiti comunque continuano a subire fino alla sirena di fine quarto, quando Madera insacca dai sei e settantacinque il 25-10, archiviando il primo capitolo del match.

L’Italia è inarrestabile: dopo la ripresa del gioco, Sasso accresce il bottino e il capitano Madera la segue a ruota libera, trovando il secondo bersaglio personale della serata dall’arco e regalando il +20 alle sue compagne (30-10, 8’10). La Turchia, invece, pecca di energia e coesione: numerosi sono i palloni persi ingenuamente e tanti gli errori commessi al tiro; i primi punti della frazione per le turche arrivano per mano di Albayrak, autrice di un 2/2 dalla lunetta, e anche i due successivi di Karakas giungono a cronometro fermo (37-14). Nonostante l’ampio vantaggio, le azzurre tengono alta la concentrazione e chiudono il primo tempo 41-18.

Tenere la Turchia sotto i 20 punti in due quarti significa avere una difesa solida e compatta, che lavora insieme e chiude bene gli spazi. Il terzo quarto si apre alla stregua degli altri due: l’Italia domina e firma subito un parziale di 5-0 che costringe coach Demirbilek a chiamare un minuto di sospensione. La Turchia prova reagire e lo fa con Karakas, ma in ogni caso al venticinquesimo i punti da recuperare sono sempre venti (46-26) e le azzurre non sono intenzionate a concedere tante occasioni. A 2’20 il talento di Madera si fa sentire: la giocatrice numero 14 segna dalla media e subisce il fallo che le permette di andare in lunetta per siglare il 56-31 azzurro. Sono Ianezic e Panzera, poi, a decretare il 60-35 di fine terzo periodo.

Al canestro di Alper, replica Cantone e l’Italia si trova ancora al comando del gioco a dieci minuti dalla conclusione. A 7’30 è Madera a rendersi nuovamente protagonista, raggiungendo quota 26 punti personali e trascinando le compagne al +30 (70-40). Ormai il match è tutto in discesa per le azzurre che possono ritenersi pienamente soddisfatte del gioco espresso questa sera. Le turche sparano le ultime cartucce per accorciare almeno in parte il divario accumulato, ma le giocatrici di casa non smettono di creare occasioni realizzative fino alla sirena finale: al PalaBendetti l’Italia si impone sulla Turchia per 74-48.

MVP BASKETINSIDE.COM: Sara Madera (26 punti, 8 rimbalzi)

ITALIA: Fiorin, Ianezic 8, Cantone 13, Gilli 3, Sasso 2, Panzera 4, Gregori 3, Rimi 3, Madera 26, Vella 7, Baldi 6, Soglia. Coach Lucchesi.
TURCHIA: Karakas 7, Alper 3, Fitik 6, Albayrak 13, Bayraktar 2, Taskin 2, Yildiz, Baday, Balkir 4, Yalcin 2, Gul, Soysal 8. Coach Demirbilek.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy