U17F: Geas Sesto San Giovanni-Fortitudo Rosa Bologna la finalissima

U17F: Geas Sesto San Giovanni-Fortitudo Rosa Bologna la finalissima

Commenta per primo!

Mosciano Sant’Angelo – Sarà Geas Sesto San Giovanni-Fortitudo Rosa Bologna la finalissima della Finale Nazionale Under 17 Femminile. E’ servito un tempo supplementare alle campionesse in carica del Geas per avere la meglio sull’Orogranata. Nel derby emiliano con la Magika Castel San Pietro, la Fortitudo ha avuto la meglio in una gara di grande intensità. Semifinali Geas-Orogranata 68-66 d1ts Grande equilibrio in avvio di partita. Il Geas si affida a Zandalasini e Kacerik (per loro 11 dei 16 punti messi a segno dal Geas nel primo quarto) per provare a scardinare la difesa orogranata, ma le venete sono solide e dopo 5′ le lombarde sono avanti solo di 2 (7-5). Mestre fa fatica sotto canestro e sul finire del periodo la formazione di Cinzia Zanotti allunga sul +6 (16-10). Inizia meglio Mestre nel secondo quarto, tornando a -2 (14-16). Ci pensano sempre Kacerik e Zandalasini a risollevare il Geas: 23-18 per le lombarde quando mancano 5′ all’intervallo. Il Geas prova ad allungare sul finire di tempo, ma è Francesca Pan a tenere a galla la propria squadra. A metà gara Geas avanti 29-23. Al rientro in campo i ritmi continuano ad essere alti: l’Orogranata cerca di rientrare, ma le lombarde rispondono colpo su colpo: 38-31 per il Geas dopo 5′ dall’inizio del terzo periodo. Sul finire di quarto meglio le veneziane, che tornano sul -4 (34-28). Quando mancano 10′ Geas 42, Orogranata 37. Le ragazze di Zanotti diventano più imprecise sotto canestro e l’Orogranata ne approfitta portandosi a -1 dopo 1’30” (41-44). Il Geas non reagisce e le venete trovano il sorpasso (47-44) quando il cronometro segna 6’54”. Zandalisini e Picco ridanno il -1 al Geas (50 -51) ma Pan non sta a guardare: 54-50 per Mestre. Nessuna delle due squadre molla un centimetro: quando mancano 50” l’Orogranata è avanti di un solo punto: 58-57. Sesto San Giovanni è squadra che non molla mai: è Carlotta Picco con una tripla a dare il sorpasso alle lombarde a 27” (60-58) dalla fine. La partita non finisce mai: Zandalasini ha la possibilità di allungare dalla lunetta, ma sbaglia entrambi i tiri liberi: sul capovolgimento di fronte Mestre ha la palla dell’ultima azione. È Callegari a segnare due punti ad 1” dalla fine: 60-60, è overtime. Venezia perde per 5 falli Pan, ma non molla: 66-66 ad 1′ dal termine. A 6” è ancora Zandalasini sulla lunetta: stavolta l’ala di Broni non sbaglia: sono i canestri che regalano al Geas la qualificazione alla semifinale. Geas-Orogranata 68-66 d1ts (16-10; 29-23; 42-37; 60-60) Geas: Mistò 2, Kacerik 7, Picco 9, Tibè, Diouf, Grassia 4, Bonomi 8, Beretta 3, Trianti, Ranzini 1, Zandalasini 29, Galiano . All. Zanotti Orogranata: Faoro 4, Armari 7, Pan 22, Muscariello, Gianolla 5, Zuin 6, Basso 10, Tamai, Gallina, Callegari 9, Bergamin 3, Lorenzin. All. Rocco foto PalmieriMagika-Fortitudo Rosa 66-70 E’ un derby molto sentito quello tra Magika Pallacanestro e Fortitudo Rosa. Partono un po’ contratte le due squadre; la scossa la dà la formazione di Castel San Pietro, che si porta sull’11-6 costringendo Annunziata al timeout. La Magika è più incisiva sotto canestro nel primo quarto e con una Santucci ispirata chiude il primo parziale sul 22-14. Continua a fare la partita Castel San Pietro nel secondo periodo: per vedere i primi punti di Bologna bisogna aspettare 3’20” con la tripla di Russo. E’ il canestro che dà il via alla reazione di Bologna, che torna a -5 (25-30). E’ Vespignani a prendere per mano la squadra: i suoi 10 punti consecutivi regalano il sorpasso a Bologna: 36-32. Sul finale di tempo allunga ancora Bologna e a metà gara è avanti 41-34. Al rientro in campo i primi punti sono della Magika, ma Bologna continua a fare la partita allungando sul 50-37. Reagisce Castel San Pietro trovando il pareggio a 3’06” dalla fine del quarto: 50-50. A fine terzo periodo Bologna è avanti 54-52. La partita continua ad essere molto equilibrata. Ad 1’30” dal termine il punteggio è 66-66. Nella parte finale Bologna deve fare a meno di Vespignani, uscita per 5 falli, ma la formazione di Annunziata non si scompone e vince 70-66. E’ finale. Magika-Fortitudo Rosa 66-70 (22-14; 34-41; 52-54) Magika: Schiavina, Montan 9, Tintorri, Lipparini 6, Franceschelli 10, Mantovani, Pazzaglia 4, Bardasi 8, Capucci 4, Santucci 25, Fabulli, Nako-Moni. All. Siletti Fortitudo: Ballirano 3, Landi 6, Vespignani 28, Venturi 2, Iannelli, Capelli 2, Cabrini, Russo 11, Vitari 14, Angelini 4. All. Annunziata Il calendario delle Finali (domenica 16 giugno) – Palazzetto Mosciano S.Angelo Finale 3°-4° posto ore 16.00, Umana Orogranata-Magika Pallacanestro Finale 1°-2° posto ore 18.00, Geas Basket-Fortitudo Rosa

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy