U18F: l’Italia si sveglia nella ripresa, Israele battuta

U18F: l’Italia si sveglia nella ripresa, Israele battuta

Bastano una terza frazione super per regolare una buonissima Israele.

Fiba.com
Fiba.com

L’Italia riscatta il passo falso contro la Russia e centra la prima vittoria della sua avventura europea in Ungheria superando Israele.  Partita dai due volti per le ragazze di coach Altobelli: brutte e impacciate nella prima parte, aggressive e concrete nella seconda. Tanto è bastato per aver la meglio di una buona Israele, capace di metterci in difficoltà soprattutto nei primi due quarti, dove hanno sfruttato le tante, troppe, ingenuità delle azzurre. Copione invece differente dopo l’intervallo, con l’inerzia passata tutta in mano nostra e grazie a un terzo periodo vinto 18-6, la partita non ha più avuto storia con gli ultimi dieci minuti che son serviti solo ad amministrare quanto accumulato. Top scorer Pinzan con 15 punti, mentre chiudono in doppia cifra anche l’mvp Cubaj (13pt+9rb) e Anna Togliani con 10. Menzione speciale anche per Castello, autentico totem azzurro: per lei ben 12 i rimbalzi finali.

Italia: Pinzan-Fassina-Bacchini-Cubaj-Castello

Israele: Rotberg-Berman-Vaturi-Hadad-Yizchaki

ISRAELE AVANTI, SAAR SUPER– L’Italia parte subito con una scatenata Fassina, con la giocatrice di San Martino di Lupari a segno per i primi quattro punti della gara. Si sbloccano anche Cubaj e Pinzan, ma il copione ben presto: Halevi e Peleg Pelc impattano a quota 10, aprendo un break in cui s’iscrivono Sirkis, Hadad e Saar che firmano il 10-18 con cui va in archivio il primo parziale. Yizchaki apre il secondo periodo mettendo la doppia cifra di scarto, ma è la botta che risveglia dal letargo le azzurre. Castello buca la difesa avversaria dall’arco, ma sono Fassina e Cubaj a riavvicinare prepotentemente le due squadre, con la numero otto che insacca i due punti del 20-23 a metà frazione. Botta e risposta tra Pirosch e Pinzan, ma l’Italia dopo aver a lungo inseguito mette il naso avanti con Fassina prima e Novati poi, che concretizzano il 28-27 sul tabellone di gioco. L’ultimo minuto è però tutto nel segno di Israele, che grazie a Saar e Rotberg va al riposo avanti sul 32-34.

REAZIONE ITALIA, BUONA LA SECONDA-Dopo l’intervallo lungo Cubaj prende la squadra sulle spalle e con cinque punti di fila, rimette le azzurre davanti sul 38-36. Si segna però a fatica, su entrambi i lati del campo, con le ragazze di coach Altobelli brave però a sfruttare Israele già in bonus e con i liberi di Fassina prima e Grassia poi, arriva il più cinque sul tabellone di gioco. Pinzan e Del Pero completano l’ottimo terzo periodo, decretando il 50-40 dopo trenta minuti. E’ un vantaggio di quelli importanti, perchè nella quarta frazione le azzurre si limitano a gestire il passivo senza mai rischiare. Hadad e Rotberg spingono subito fino al meno cinque, ma Del Pero e Cubaj vanno a bersaglio per il 54-45. Anna Togliani fa più undici, Israele prova col minuto di sospensione ma la musica non cambia e al rientro Cubaj e Castello fanno le prove di titoli di coda (60-47 al 37′). Israele continua a sbagliare, mentre Anna Togliani si prende la copertina finale rimpolpando il suo personale bottino fino alla doppia cifra. Finisce 64-49 con le azzurre che finalmente possono esultare.

MVP BASKETINSIDE.COM: Cubaj

ITALIA-ISRAELE 64 49

Italia: Pinzan 15, A. Togliani 10, G.Togliani ne, Grassia, Fassina 9, Del Pero 4, Bacchini, Parmesani, Cubaj 13, Trucco 2, Castello 6, Novati 4.

Israele: Rotberg 13, Saar 8, Berman, Halevi 2, Tirosch 2, Mesilaty, Vaturi 2, Ben David, Hadad 6, Peleg Pelc 9, Yizchaki 3, Sirkis 4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy