U19 Ecc.: Virtus Bologna in gloria, vinto lo scudetto giovanile 2013

U19 Ecc.: Virtus Bologna in gloria, vinto lo scudetto giovanile 2013

Commenta per primo!

La Virtus Bologna batte la Reyer Venezia col punteggio di 77-61, vincendo le finali Under 19 di eccellenza e aggiudicandosi così il diciannovesimo scudetto giovanile della sua storia, il terzo negli ultimi 4 anni, il secondo consecutivo. I bianconeri infatti hanno bissato il successo dell’anno scorso, ottenuto contro la Mens Sana Siena. Filo conduttore rispetto alla passata stagione è Aristide Landi, ancora una volta eletto MVP grazie ai suoi 17 punti con 11 rimbalzi. Ma un apporto importantissimo è stato dato anche e soprattutto da Adam Pechacek, centro classe 1995 che stasera ha chiuso a 19+7 e nel torneo ha viaggiato a 15 punti e 10 rimbalzi di media. Due giocatori destinati alla Serie A, così come Simone Fontecchio e Matteo Imbrò. Il secondo ha reso sotto le aspettative a causa dei problemi fisici, mentre il primo, autore di un paio di prestazioni convincenti anche con la prima squadra, si è fermato a 7+6 di media nella competizione. Match comunque fortemente condizionato dall’infortunio occorso a Francesco Candussi, centro e leader della Reyer che è stato sul parquet per 20′ minuti, essendo poi costretto a uscire. 
La partita è iniziata subito positivamente per le Vu Nere, con una buona partenza di Matteo Imbrò. Margine subito stabilito, visto il 22-16 di fine primo quarto. In seguito salgono in cattedra Pechacek e Landi: 10 punti in due e in men che non si dica il vantaggio è in doppia cifra sul 39-28. Il lungo ceco continua a segnare, facendo conseguentemente lievitare il massimo vantaggio di Bologna. Il terzo quarto però è favorevole a Venezia: guidati da Nicola Akele, alla fine eletto miglior ala piccola del torneo, i lagunari provano a rimontare e tornano fino al -6. A spazzarli via nell’ultimo quarto ci pensa l’uomo che non ti aspetti: Gherdardo Sabatini. Il figlio dell’ex ad della Virtus si scatena e tocca quota 15 con 6 rimbalzi mettendo la parola fine sul match 77-61, Bologna è campione d’Italia giovanile. 

Nel post partita è stato anche scelto il quintetto ideale: Grande (Stella Azzurra Roma), Cappelletti (Mens Sana Siena), Akele (Reyer Venezia), Aristide Landi e Adam Pechacek (Virtus Bologna). Coach D’Arcangeli (Stella Azzura Roma). 

Umana Reyer Venezia 61 – 77 Unipol Virtus Bologna (16-22, 28-39, 40-50)
Venezia: 
Mihalic 7, Zennaro 15, Vildera 3, Paolin 4, Bertolo, Marcon, Candussi 10, Massa 2, Akele 13, Pipitone 7. All. Buffo
Bologna: Imbrò 11, Sabatini 15, Millina 6, De ruvo, Guazzaloca, Fontecchio 9, Pechacek 11, Landi 17,. All. Consolini

 

 

Finale 3°-4°posto  (Alberto Buffiin)

Nella finale che conta meno, Stella Azzurra Roma e MPS Siena si affrontano, in palio c’è la terza piazza. Una rivalità già consolidata nel tempo quella tra la Stella Azzurra e i toscani, che hanno avuto la sfortunadi trovarsi davanti al cammino verso il primo posto le due corazzate del torneo, Venezia e Bologna.

Sembra poter essere una partita equilibrata, ma Siena mette subito le cose in chiaro: Lofberg e soci si portano sul +14 a fine primo quarto, spianandosi la strada verso la vittoria. La risposta di Roma non arriva, e per i toscani è facile amministrare il vantaggio accumulato fino alla fine, toccando anche il +28, scarto con cui si chiude la partita. Siena vince meritatamente, con ben 16 assist di squadra (10 di Cappelletti, MVP del match con 17 punti) e soprattutto una discreta percentuale da 3 rispetto agli avversari, che non hanno mai segnato da oltre l’arco. La MPS è la terza squadra d’Italia.

Stella Azzurra – Montepaschi Siena 48-76 ( 4-21, 23-43, 36-56) 
Stella Azzurra
: Grande 17, Alibegovic, Giancarli 2, Leonzio 6, Esposito 2, Mannozzi 1, Cucci 9, La Torre 7, Sorrentino, Sanguinetti 4, Faccenda T., Faccenda L. All: D’Arcangeli
Montepaschi Siena: Assouou 2, Papi 6, Procacci 7, Cappelletti 17, Bianchi 8, Antonini ne, Lofberg 15, Nasello 2, Johansson 6, Marini, Manetti 2, Chatzicharalambous 8, Malleo 3. All: Catalani

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY DELLE FINALI E DELLE PREMIAZIONI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy