U20F: Zandalasini è fenomenale, l’Italia rimonta e conquista la semifinale!

Europei femminili U20F: Italia – Lettonia 61-54

ITALIA – LETTONIA 61-54 (12-11; 23-28; 37-48)

E’ un’Italia tutto cuore ed attributi quella che nel quarto di finale odierno, batte la Lettonia con il punteggio di 61-54, conquistano l’accesso alla semifinale e sono tra le prime 4 d’Europa. Le azzurre sono in difficoltà per gran parte del match, faticando in attacco, ma sopratutto subendo tantissimo in difesa, dove la Lettonia, a tratti molto fortunata, tira con il 38%. La squadra di coach Riga scivola anche a -16 a metà terzo quarto, ma la voglia di vincere e la determinazione delle azzurre è encomiabile e le conduce alla vittoria finale con una rimonta incredibile e un parziale finale, partendo dal massimo svantaggio di 31-8. L’MVP di questo match, ma sopratutto la leader di questa squadra, è sempre lei, Cecilia Zandalasini, che stasera tira fuori una prestazione da vero fenomeno: il suo tabellino a fine partita recita 31 punti, 11 rimbalzi, 1 assist e 2 palle rubate, ma anche una difesa, una voglia di vincere e un fuoco dentro che pochi hanno quando giocano a pallacanestro. Importanti anche le prestazioni di Martina Kacerik con 9 punti, 4 rimbalzi e 4 assist, Alessia Cabrini con 7 punti e un grande apporto difensivo e Lucrezia Costa, anch’essa con 7 punti. Per la Lettonia, da segnalare, la bella gara di Strautmane D. con 21 punti. Domani è tempo di semifinale: l’appuntamento è alle ore 21,45 contro Francia o Serbia.

ITALIA: Kacerik – Zandalasini – Pan – Cordola – Reani

LETTONIA: Strautmane P. – Kreslina – Strautmane D. – Grabe – Kudule

La partita inizia con il canestro lettone di Strautmane P., le azzurre rispondono con i due liberi di Zandalasini, ma arrivano i due punti dell’altra Strautmane, ma Zandalasini e Reani controbattono e portano in vantaggio l’Italia, 5-4. Le lettoni però non si fanno intimorire e davanti ad un’Italia molto in difficoltà su entrambi i lati del campo, costruicono il +3 con 4 punti consecutivi di Kreslina, che costringono coach Riga a chiamare time out, 5-8. Al ritorno in campo Cordola accorcia segnando due liberi, ma Grabe e Dreimane allungano ancora a +4, 7-11. A caricarsi la squadra sulle spalle e a provare a dare una scossa è Cecilia Zandalasini che con 5 punti consecutivi negli ultimi minuti del primo quarto, porta a +1 l’Italia e fissa il punteggio sul 12-11 dopo 10′ di gioco.

A sbloccare il punteggio nel secondo quarto è la Lettonia con Dreimane, ma l’Italia non si fa sorprende e torna in campo segnando un parziale di 6-0 grazie ai canestri di Pan, Cabrini e Costa che portano le azzurre a +5, 18-13. Dopo il time out, le lettoni accorciano con Strautmane P., arriva la risposta di Zandalasini dalla lunetta, ma Kreslina con 5 punti consecutivi riporta in vantaggio le sue, 19-20. Ad impattare, sempre dalla lunetta, è ancora Zandalasini, ma questo non pone fine al buon momento avversario, con le lettoni che riescono a segnare un parziale di 6-0 grazie ai canestri delle sorelle Strautmane e a Pavelsone a portarsi a +6, 20-26. Le azzurre accorciano con i due punti di Zandalasini, trovata bene da Porcu e con il libero della stessa Porcu, riportandosi a -3, 23-26. A 2” dal termine però, la Lettonia trova un canestro fortunoso con Strautmane P. che fissa il punteggio sul 23-28 a fine primo tempo.

Al ritorno in campo, Kacerik prova a ricucire lo svantaggio, ma Strautmane D. con 5 punti consecutivi ricaccia indietro le azzurre, 25-33. Zandalasini segna dalla lunetta, ma arriva un pesante parziale lettone di 7-0 firmato dalle sorelle Strautmane e Pavelsone che portano la Lettonia a +14, 26-40. Zandalasini prova a mettere fine al digiuno azzurro, arriva la risposta di Strautmane D., la giocatrice originaria di Broni è impeccabile dalla lunetta, ma le lettoni rispondono colpo su colpo e trovano addirittura il +16 con Kreslina e Pavelsone, 30-46. Ci prova sempre Zandalasini a caricarsi sulle spalle le sue e a dare il via ad un parziale di 7-2 firmato dalla stessa Cecilia e da un canestro di Kacerik che ridanno speranze all’Italia e chiudono il terzo quarto sul punteggio di 37-48 in favore della Lettonia.

Nell’ultimo e decisivo quarto, l’Italia entra in campo con un solo obiettivo in testa, quello di vincere, e prova sin da subito a rimettersi in partita con un parziale di 6-0 ad opera di Cabrini, Costa e Kacerik, 43-48. Strautmane D. prova a dare la scossa alle sue compagne, ma l’Italia non si vuole fermare e segna da oltre l’arco dei 6,75 con Cabrini e ancora con Zandalasini andando ad acciuffare il -2, 48-50. Kudule prova a tenere su la squadra, ma Zandalasini subisce fallo sul tiro da 3 punti e dalla lunetta è impeccabile, così l’Italia conquista il -1, 51-52. A segnare il primo vantaggio azzurro è Costa, risponde immediatamente Strautmane P., ma l’Italia sa che stasera esiste solo un risultato e se lo va a prendere segnando negli ultimi minuti del match un parziale di 8-0 grazie ai canestri di Zandalasini, Costa, Kacerik e il libero finale di Porcu che pone fine a tuti i giochi. L’Italia, dopo una gara estenuante, batte la Lettonia con il punteggio di 61-54 e conquista la semifinale.

 

MVP Basketinside.com: Cecilia Zandalasini ( 31 punti; 11 rimbalzi; 1 assist; 2 palle rubate)

Italia: Vespignani 0, Policari NE, Porcu 2, Kacerik 9, Zandalasini 31, Cabrini 7, Pan 2, Cordola 2, Vitari 0, Costa 7, Reani 1.

Lettonia: Strutmane P. 10, Kreslina 10, Spigule NE, Betlere 0, Strautmane D. 21, Ozola NE, Vectirane NE, Ozolina 0, Grabe 1, Pavelsone 6, Kudule 2, Dreimane 4.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy