Serie B. A Palermo arriva l’Eurobasket: l’Aquila può riscoprirsi, la Gas&Power cerca riscatto

Serie B. A Palermo arriva l’Eurobasket: l’Aquila può riscoprirsi, la Gas&Power cerca riscatto

Non sarà più quell’ambiziosa e organizzata squadra che teneva sotto scacco il PalAvenali per oltre 30’ in una delle più classiche ottobrate romane, e nemmeno ha più l’ambizione esplicita di correre con le contenders della promozione fino agli ultimi giri del campionato, ma la Nuova Aquila Palermo si sta riscoprendo e fa ancora paura. L’Eurobasket punta sull’intrinseca solidità e cerca riscatto dopo lo scivolone nel derby contro Palestrina.

Non sarà più quell’ambiziosa e organizzata squadra che teneva sotto scacco il PalAvenali per oltre 30’ in una delle più classiche ottobrate romane, e nemmeno ha più l’ambizione esplicita di correre con le contenders della promozione fino agli ultimi giri del campionato, ma la Nuova Aquila Palermo si sta riscoprendo e fa ancora paura. Con umiltà lungimirante si è guardata allo specchio e ha accettato di ridimensionarsi in itinere, cedendo due pietre fondanti del progetto di partenza: una, quel Mauro Stella che a testa alta guidava il tentato golpe all’Eurobasket di Ottobre, ha accettato di rientrare a Bisceglie, l’altra, Nelson Rizzitiello, Palermo se la ritroverà di fronte alla palla a due, con la 32 bianco-blu a vestirlo e negli occhi la consapevolezza che per la capoclassifica non sarà una trasferta agevole. La Nuova Aquila, sotto la guida nobile di Gianluca Tucci, è una squadra viva e di tutto rispetto: dalle cessioni di Stella e Rizzitiello viaggia con un record di 2-1, e viene da due vittorie consecutive, ottenute ai danni di Scauri e Catanzaro. La sfida contro la Roma Gas&Power dirà molto sulla possibile tenuta ad alti giri del motore Nuova Aquila, che nel momento di confusione strutturale ha trovato protagonisti diversi a sostenerla (Di Emidio, Ondo Mengue e Requena contro Scauri; Antonelli e Merletto contro Catanzaro), indice di come il gruppo abbia saputo mostrare solidità e volontà di rimettersi in gioco nel momento di caos e abbia le potenzialità per ristrutturarsi e anche, soprattutto, riscoprirsi. Di fronte ecco la Roma Gas&Power, inibita e sconfitta da Palestrina, capace di dare a Bonora e soci il secondo dispiacere di un campionato fino a ora condotto nel miglior modo possibile, e legittimato da quel pizzico di fortuna rintracciabile nell’imprevedibilità della Mimi’s Napoli, che contro la lanciatissima Cesarano Scafati ha perso una ghiotta occasione di portarsi a una vittoria di distacco in classifica dall’Eurobasket, che oggi sbarca a Palermo con maggiore tranquillità, e con la consapevolezza di dover ricominciare subito la propria marcia, affidandosi di nuovo lì, sull’intrinseca ed evidente solidità di gruppo, componente fondamentale per centrare intanto l’obiettivo playoff. Importante sarà ritrovare l’inerzia del match, sottrattele Domenica da Palestrina, e ritrovare il giusto ritmo in attacco, reduce dal season low (appena 51 punti a bersaglio) nel derby del PalaIaia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy