Amichevoli DNB: Successo Urania a Pavia, Bernalda supera Taranto

Amichevoli DNB: Successo Urania a Pavia, Bernalda supera Taranto

Commenta per primo!
QUI PAVIA
Con l’amichevole di ieri contro Urania Milano, formazione di DNB, si chiude la quarta settimana li lavoro griffata Nadirex Pavia. Al Pala Ravizza la squadra pavese disputa una prestazione non esaltante, molto utile comunque nel percorso di lavoro tracciato da Romano Petitti e dallo staff tecnico rossonero. Contro la compagine milanese il punteggio finale è di 57-72 in favore degli ospiti (20-24, 12-15, 17-21, 8-12 i parziali). L’allenatore pavese ha provato più soluzioni sia in attacco che in difesa, cercando di ruotare i giocatori a disposizione e sperimentare scenari differenti.
Queste la parole di Coach Petitti al termine della gara: “Direi un passo indietro rispetto alle altre due partite disputate in settimana. Abbiamo fatto vedere qualcosa di positivo solamente all’inizio del terzo quarto. Dopo una buona fase iniziale di preparazione adesso siamo entrati in quella del ‘rigetto’, è un po’ come se a questa squadra fosse stato aggiunto un cuore nuovo, che adesso deve inserirsi e girare in armonia con il resto dell’organismo. Sono fasi che possono accadere, è piuttosto normale. Contro Urania non ci siamo adattati difensivamente e anche in attacco abbiamo fatto fatica. Dobbiamo imparare ad adattarci a situazioni differenti. I giovani? Da loro mi aspetto certamente molta più cattiveria. Il risultato non è importante, tuttavia è la fotografia di ciò che abbiamo fatto oggi. Ci aspettano tre settimane di lavoro, in cui dovremo darci dentro. Lavoreremo sia sull’esecuzione dei giochi in attacco sia sulla fase difensiva, stando sempre più attenti ai particolari e inserendo elementi nuovi di lavoro. Per quanto concerne la fase atletica il lavoro grosso è stato fatto, adesso ci concentreremo sulla rapidità.”
QUI TARANTO

Si è chiusa a Bernalda la quarta settimana di precampionato del Cus Jonico Basket. Taranto, che ha restituito il favore ai lucani (65-77) andando a fare visita alla Cestistica di coach Cotrufo con la classifica formula dei test: quattro tempi, con azzeramento del punteggio tra un quarto e l’altro. Come in occasione della sfida del PalaMazzola di una settimana prima i quarti sono stati equamente divisi tra le due formazioni con il Cus Jonico che si è aggiudicato i primi due tempi e la Cestistica Bernalda uscita alla distanza nel terzo e quarto. Squadre con qualche assenza. Taranto era priva di Gianfranco Valentini ed aveva Giuffrè acciaccato.

“Un’amichevole tranquilla – dice Giambattista Moliterni – stiamo continuando con la nostra preparazione e i carichi di lavoro si fanno sentire, non a caso siamo finiti un po’ sulle gambe dopo una bella partenza nei primi due quarti. Ma è giusto che sia così, ora”. Per l’ala-pivot di Castellaneta quella in DNB con il Cus Jonico sarà la quarta esperienza in quella che era la vecchia B2 (due a Castellaneta e una a Bernalda) con cui “Giambo” fa un confronto: “La B2 era un condensato di tecnica con giocatori di grande esperienza che avevano calcato anche campi di livello maggiore. Ora ci sono più giovani. C’è maggiore fisicità, si corre di più. Sarà un torneo agguerrito, noi possiamo imporci sfruttando il fatto di avere un gruppo già formato negli ultimi due anni”.

Nativo di Gioia del Colle, trapiantato a Castellaneta, Moliterni è al 3° anno con Taranto e si sente in dovere di fare un appello a 360°: “Abbiamo tutto per fare bene nella prossima stagione ma mi auguro che la società non venga lasciata sola in questa avventura che dovrebbe essere vanto per tutta la città, per le istituzioni e per le aziende del territorio che non devono lasciarci soli”.

Il calendario delle amichevoli del Cus Jonico prevede ora il Castellaneta di coach De Pasquale mercoledì e poi domenica sera a Ostuni in occasione del Memorial Vito Gentile, l’occasione per i padroni di casa brindisini per presentare la nuova squadra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy