B POUT G3 – Teramo espugna Campli, chiude la serie sul 3-0 e festeggia la salvezza

B POUT G3 – Teramo espugna Campli, chiude la serie sul 3-0 e festeggia la salvezza

L’Adriatica Press Teramo di coach Domizioli sfrutta nel migliore dei modi il primo match-point e porta a casa la salvezza, spedendo i cugini di Campli in serie C Gold.

di Federico Di Domenico

Al PalaBorgognoni va in scena il terzo atto del derby play-out tra Teramo e Campli. Serie sul 2-0 in favore di Teramo che, dopo aver sofferto moltissimo per portare a casa gara 1, si è imposta anche in gara 2 sui cugini Farnesi, capaci di mettere in difficoltà la squadra di coach Domizioli solo nel primo periodo. Primo match-point per Teramo, che vincendo chiuderebbe la serie e manderebbe in serie C gold la Globo Campli, salvando la propria stagione.
Ritmi molto alti nelle primissime battute, con entrambe le squadre che fanno fatica a costruire tiri puliti e a trovare la via del canestro. Costa inaugura il match dalla lunetta, Campli risponde trovando buone soluzioni offensive in penetrazione e dalla media. Le squadre si rispondono colpo su colpo e nella prima metà del primo periodo regnano l’equilibrio e il nervosismo, alimentato da alcune chiamate dubbie della coppia arbitrale. Campli mette per la prima volta due possessi di distanza tra le due squadre a 3′ dal termine del primo periodo, quando Raicevic segna la tripla del 17-12. Kekovic risponde da sotto canestro ma Vona si scatena e con due triple consecutive fa volare i padroni di casa sul 23-15, costringendo coach Domizioli al primo time-out del match. In uscita dal time-out Campli si porta anche sul +10 (25-15), ma la premiata ditta Lagioia-Kekovic permette a Teramo di riavvicinarsi fino al 26-20 con cui si chiude il primo periodo.
In avvio di secondo quarto lo scenario non cambia, Campli tenta l’allungo ma Teramo si affida alla propria esperienza e resta attaccata al match. Costa e Lagioia colpiscono da tre punti, Campli perde un paio di palle sanguinose in attacco e Tarquini chiama il minuto di sospensione sul 31-26. Gli ospiti si portano addirittura avanti in uscita dal time-out, quando Aromando da sotto segna il canestro del 34-35. Nella seconda parte del secondo quarto continua a regnare sovrano l’equilibrio, così come in avvio di match, le squadre danno vita a una serie di sorpassi e contro sorpassi, ed è una tripla allo scadere di Costa a far esplodere il settore ospiti e chiudere il primo tempo sul 40-43.
Ad aprire le danze nella ripresa è Lagioia, che dall’arco firma il massimo vantaggio ospite sul 40-46. Entrambe le squadre faticano e non poco nella metà campo difensiva, trovando buone soluzioni solo dall’arco, subentra il nervosismo e volano anche colpi proibiti in campo. Teramo continua a far leva sulla maggiore esperienza e sulla maggiore fisicità, portandosi sul 46-57 a metà terzo periodo. Nel momento più difficile per Campli sale in cattedra capitan Miglio, che di mollare proprio non ne vuole sapere, trascina i suoi fino al 51-57 con una tripla e un’ottima difesa. Campli si gioca la carta della zone-press per tentare la rimonta, la difesa funziona a perfezione ma l’attacco non concretizza permettendo a Teramo di prendere di nuovo il largo. Marsili e Kekovic confezionano un parziale di 7-0 che vale il 51-64, massimo vantaggio ospite, con cui termina il terzo periodo.
Campli ci prova in avvio di quarto periodo ma gli ultimi dieci minuti sono puro garbage time, Teramo vince con il punteggio di 58-76 e salva la categoria chiudendo la serie sul 3-0.

Si chiude con una salvezza travagliata la stagione dell’Adriatica Press Teramo, partita con altri obiettivi e costretta a conquistarsi la permanenza nella terza serie stagionale attraverso la serie play-out fratricida con Campli, che si trova a dover fare i conti con una retrocessione preannunciata.Vanno comunque elogiati i ragazzi di coach Tarquini, che nonostante la difficile situazione societaria hanno onorato nel migliore dei modi il loro campionato e hanno lottato fino alla fine inseguendo un’insperata salvezza, che sarebbe stato un vero e proprio miracolo sportivo.

UNIONE SPORTIVA CAMPLI BASKET-ADRIATICA PRESS TERAMO 58-76 (26-20,40-43, 51-64)

CAMPLI: Thiam 6, Scortica 11, Pecovic 4, Raicevic 12, Miglio 5, De Sanctis, Vona 14, Faragalli 6, Alleva, Acciaio, Dakraoui.
TERAMO: Lagioia 12, Fabi 6, Canelo 12, Costa 10, Marsili 9, Aromando 10, Di Diomede 2, Sebrek 5, Kekovic 10, Mazzagatti, Manente, Massotti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy