B QF G2 – Il sogno dei lavoratori Viola continua: eliminata Pescara

B QF G2 – Il sogno dei lavoratori Viola continua: eliminata Pescara

Una prestazione sontuosa e dominate: la favola sportiva dei nero-arancio continua con un primo maggio soleggiante, bellissimo e straordinario.

di Giovanni Mafrici

I lavoratori nero-arancio vincono alla grande contro l’Amatori Pescara, orfana dell’Mvp di gara uno Alessandro Potì ed accedono con merito ed un grosso segnale al campionato nella semifinale del tabellone playOff della B Nazionale.
Gara dominata dai reggini dopo un avvio diesel.
Partita clamorosa di Allen Agbogan,Paesano e di un Carnovali assoluto Mvp del match che ha puntellato il canestro neanche se fosse al luna park al gioco del basket.
Triple su triple per l’ex Treviglio e Ferentino capace di piegare il match nel terzo quarto.
Il team di Matteo Mecacci, dopo il segnale di allarme dovuto ai due stipendi pagati in totale nella stagione vince una sfida intensa contro una Pescara combattiva ma inferiore ai reggini sui due lati del campo.
I reggini dovranno attendere la sfida di domani per capire se sarà la Juve Caserta(contro Nardò) la prossima avversaria del Playoff all’interno di una serie che prometterà scintille, storia e basket di alto livello.

I quintetti – La Viola parte con Alessandri play, Capitan Fallucca e Agbogan esterni accanto a Paesano e Fall. Gli ospiti rispondono con il catanzarese Carpanzano accanto a Caverni in regia, Capitanelli centro, Leonzio da tre e Serafini da quattro.

Inizio Diesel per la Viola. 9-1 per Pescara con Leonzio protagonista. Carnovali sblocca la Viola da tre pungendo la zona di Pescara (7 11). La Viola non riesce ad impattare a causa delle basse percentuali ai liberi. Nobile firma il meno due dalla lunga. Gli ospiti tengono a bada la verve dei calabresi con la tripla di Carpanzano. Il primo quarto si chiude sul 14 a 16.

Nel secondo quarto la Viola passa subito avanti con una super tripla di Carnovali. L’ex Micevic firma il contro sorpasso in appoggio(16-18). La gara si accende, Fallucca difende come un leone e Carnovali, ancora lui , segna la tripla del 21 a 20. Fall sale in cattedra con due canestri tutta energia che firmano il più sei. I nero arancio tengono botta: un triplo canestro di Paesano prima da due e poi da tre e poi con un canestro più fallo (completato) formano il più undici. Leonzio sveglia Pescara. Fall commette fallo in attacco più tecnico( il suo terzo personale).
Il tap in di Gay chiude il secondo quarto sul 41 a 33.

Nel terzo quarto la Viola ritorno ancora in vantaggio in doppia con Paesano. Una tripla stellare di Fallucca fa volare la Viola sul più tredici. Rajola deve fare i conti con il quinto fallo del proprio Capitano, il lungo Capiranelli. Un’invenzione di Agbogan firma il nuovo più tredici. Pedrazzani prova a fare reagire gli ospiti ma l’energia di Allen Agbogan é clamorosa: si immola su di una palla recuperata e realizza una tripla pazzesca nel possesso successivo. Carnovali segna due super bombe( più quattordici ) con la gara che sembra già chiusa. L’Mvp di gara uno Donato Vitale entra dopo ventisette minuti nel match e commette fallo tecnico. Carnovali ha ancora il tempo per segnare la terza tripla del suo quarto. Il terzo quarto di chiude sul 67 a 51.

Carnovali in versione Joe Bryant fa il suo esordio nel quarto peroodo. I reggini dominano ma perdono per fallo antisportivo Yande Fall a otto dal termine sul più quindici. Pescara abbassa il quintetto ma la Viola ne ha di più (ventello per un dominate Paesano). A tre minuti dal termine Pescara prova a riaprire il match volando sul meno otto con un canestro più fallo di Pedrazzani.
La Viola reagisce con Carnovali che decide di andare in terzo tempo realizzando il più dieci. Una magia di Alessandri a un minuto dal termine consolida il vantaggio della Viola ma Pescara non molla fino alla fine. Il meno sei passa dalle mani di Leonzio sulle ali dell’entusiasmo e della voglia di “remuntada”. Vitale, ne scarta due e segna il canestro della vittoria della Viola(88 a 80) a 15 secondi dalla fine. Carpanzano segna ancora da tre punti il centro del meno cinque ma non c’è più tempo. La Viola trionfa 88 a 83.

Mood Project Viola-Amatori Pescara 88-83
(14-16,27-17,26-18,21-32)
Viola:Alessandri 6,Carnovali 25,Vitale 2,Fallucca 13,Paesano 20,Nobile 6,Agbogan 5,Fall 11,Ciccarello ne,Grgurovic ne,Muià ne.All Mecacci Ass Trimboli e Motta
Pescara:Micevic 6,Caverni 5,Pedrazzani 10,Carpanzano 11,Leonzio 27,Capitanelli 8,Gay 10,Potì ne,D’Eustachio ne,Serafini 6.
Lorenzo Grazia di Bologna ed Edoardo Ugolini di Forlì

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy