B QF G2 – Omegna corsara a San Vendemiano, semifinale per la Paffoni

B QF G2 – Omegna corsara a San Vendemiano, semifinale per la Paffoni

Pesa il 10-26 del terzo quarto.

di La Redazione

Rucker Sanve San Vendemiano – Paffoni Omegna 64-80 (14-14, 26-21, 10-26, 14-19)

Rucker Sanve San Vendemiano: Giacomo Bloise 13 (2/3, 3/8), Marco Perin 12 (2/5, 2/6), Marco Mossi 10 (3/7, 1/3), Jacopo Vedovato 9 (4/8, 0/0), Dorde Malbasa 8 (1/3, 2/4), Edoardo Rossetto 6 (0/0, 2/5), Leonardo Battistuzzi 4 (2/3, 0/0), Niccolo Lurini 2 (1/1, 0/0), Giordano Durante 0 (0/0, 0/0), Edward Oyeh 0 (0/0, 0/0), Saverio Bartoli 0 (0/0, 0/0), Stefano Borsato 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 4 / 6 – Rimbalzi: 29 10 + 19 (Jacopo Vedovato 11) – Assist: 10 (Giacomo Bloise, Marco Mossi, Jacopo Vedovato, Dorde Malbasa 2)

Paffoni Omegna: Jacopo Balanzoni 23 (10/15, 0/0), Lorenzo D’alessandro 14 (1/2, 3/4), Alessandro Grande 14 (2/4, 3/9), Marco Arrigoni 12 (1/6, 2/5), Santiago Bruno 9 (0/2, 3/6), Guido Scali 5 (1/1, 1/2), Carlo Cantone 3 (0/1, 1/2), Gionata Guala 0 (0/0, 0/0), Riccardo Ramenghi 0 (0/1, 0/0), Khadim Gueye 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bovio 0 (0/0, 0/0), Giuliano Samoggia 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 27 10 + 17 (Jacopo Balanzoni, Marco Arrigoni 8) – Assist: 23 (Marco Arrigoni 8)

Si parte con Perin, Bloise, Rossetto, Malbasa e Vedovato per San Vendemiano, mentre Omegna si affida a Grande, Bruno, D’Alessandro, Arrigoni e Balanzoni. Avvio di marca bianconera: dopo 2’ e’ 5/0 per i padroni di casa. D’Alessandro apre il fuoco dall’arco, ma è Balanzoni il più attivo nel primo quarto. Sono sei i suoi punti, mentre dall’altra parte Mossi fa male: al 10’ e’ perfetta parità a quota 14. Nel secondo quarto i ragazzi di Mian cominciano a segnare dall’arco a ripetizione: Bloise, Perin e Mossi propiziano il primo vero allungo del match, con i locali a più 7. La Fulgor risponde con Grande e Scali e torna meno due, ma una magia di Bloise vale il 40/35 dell’intervallo. Dagli spogliatoi esce una Paffoni trasformata. La pressione difensiva è’ straordinaria, per 6’ San Vendemiano non vede il canestro, mentre la squadra di Ghizzinardi piazza un 14/0 che gira completamente l’inerzia. Balanzoni gioca 10’ irreali, mettendo a segno 11 punti. Al festival dei canestri si iscrivono Grande e Bruno, mentre per bianconeri se non fosse per due dardi un pochino fortunati di Bloise sarebbe notte fonda. Al 30’ punteggio completamente ribaltato, con Omegna avanti 61/50. Ultimo tentativo di rimonta Veneto in apertura di ultimo quarto, ma poi due triple di Arrigoni ed un canestro fantascientifico di Grande mandano i titoli di coda del match. Finisce con la festa dei tanti tifosi rossoverdi al seguito.

FONTE: Uff. Stampa Fulgor Basket Omegna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy