B QF G3 – LUISS, che colpo: Recanati KO ed è semifinale

B QF G3 – LUISS, che colpo: Recanati KO ed è semifinale

Incredibile il risultato del PalaCingolani, fuori una delle favorite per la promozione.

di La Redazione

Di Fabrizio Carbonetti.

Basket Recanati – Luiss Roma 88-92 (23-18, 15-23, 24-20, 26-31)

Basket Recanati: Gionata Zampolli 21 (5/7, 3/5), Yande Fall 19 (8/19, 0/0), Giacomo Gurini 18 (3/4, 4/6), Giorgio Broglia 12 (5/9, 0/1), Attilio Pierini 9 (1/2, 2/7), Francesco Guarino 5 (0/3, 1/4), Vincenzo Di viccaro 4 (0/0, 1/1), Riccardo Ballabio 0 (0/0, 0/1), Dalibor Vidakovic 0 (0/0, 0/0), Vasco Pesce 0 (0/0, 0/0), Alberto Razzi 0 (0/0, 0/0), Nicola Cuccoli 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 21 – Rimbalzi: 23 6 + 17 (Yande Fall 10) – Assist: 18 (Francesco Guarino 7)

Luiss Roma: Francesco Veccia 18 (3/4, 4/7), Eugenio Beretta 17 (8/12, 0/0), Antongiulio Bonaccorso 15 (4/4, 0/2), Leonardo Marcon 14 (7/10, 0/2), Francesco Faragalli serroni 11 (3/4, 1/3), Piero De dominicis 11 (5/8, 0/1), Raffaele Martone 2 (1/3, 0/0), Christian Di fonzo 2 (1/2, 0/2), Dario Cefarelli 2 (1/4, 0/0), Andrea Scuderi 0 (0/2, 0/2), Alfonso Gebbia 0 (0/0, 0/0), Jacopo Bristot 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 27 – Rimbalzi: 44 15 + 29 (Eugenio Beretta 11) – Assist: 24 (Antongiulio Bonaccorso, Leonardo Marcon, Francesco Faragalli serroni, Andrea Scuderi 4)

Il Basket Recanati cede in casa e abbandona il sogno di inseguire quell’A2 persa appena un anno fa. Gioco veloce, anche trame interessanti e tanta fisicità premiano la Luiss Roma che approda alla semifinale contro Cassino. Recanati sente tutta la pressione sia di gara1, acciuffata all’over time, che della trasferta romana in cui è andata sotto di 20. Pesa in tutta la serie avere giocato un turno senza Guarino e ben tre senza Di Viccaro gettato questa sera nella mischia solo per pochi secondi per essendo utilizzabile non continuativamente ma utile in certo momenti. Pesa l’imprecisione dalla lunetta (e non poco) I capitolini invece indovinano il giusto piano nervoso nell’arco dei 40’, piano emozionale che penalizza invece Recanati con improbabili azioni a canestro o condotte senza la necessaria lucidità quando la squadra di Coen era riuscita a recuperare due situazioni da -9. Praticamente a parte un paio di sorpassi subito rintuzzati, dal 5’ del secondo periodo Recanati ha dovuto sempre rincorrere gli avversari.

Già il primo periodo fa vedere che non sarà una passeggiata e Recanati chiude la frazione con un +5. In avvio di secondo periodo la Luiss piazza in 5’ un parziale di 7-14 per un tira e molla con Recanati che ricuce al riposo lungo a tre punti di distacco. Terza frazione con subito un 0-9 della Luiss e Recanati che pareggia quando mancano poco più di 2’: 57-57, Pierini fa 0-2 dalla lunetta. La Luiss spariglia con i liberi ma è una tripla di Pierini a far mettere la testa avanti per qualche secondo a Recanati che riparte con un punto di vantaggio per il quarto finale: 62-61. Si gioca punto a punto fino ad un break 0-9 che porta ad un allungo significativo della Luiss. Il gioco di Recanati perde della necessaria lucidità e ogni tentativo di rientrare in partita si infrange sull’arcigna difesa romana che non fa complimenti. Ma nonostante un gioco troppo complicato a 33” dalla fine, 85-98, Recanati mantiene vive le speranze di un miracolo che viene vanificato da due intercetti degli ospiti che annullano il recupero leopardiano. 21 punti per Zampolli, miglior realizzatore assoluto, mentre per la Luiss il più prolifico risulta Veccia, 18 punti.

In termini di squadra 101-81 per la Luiss che arrivata da settima nel suo raggruppamento, ai play off spinge fuori al primo turno la seconda forza dell’altro girone, accreditata di un posto in finale alla vigilia. Per Recanati sarà una settimana di recriminazioni e “processi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy