B SF F8 – Prova di forza di Omegna: Firenze va KO, Paffoni in finale

B SF F8 – Prova di forza di Omegna: Firenze va KO, Paffoni in finale

La Paffoni vola in finale dopo il netto successo per 79-68 sulla Fiorentina.
Domani atto conclusivo della Coppa Italia dunque fra Cesena e Omegna.

di Simone Franco

La Paffoni Omegna conquista la finale di Coppa Italia di serie B battendo la Fiorentina in una gara piuttosto equilibrata soltanto per i primi dieci minuti passati i quali è emerso il grande potenziale della formazione guidata da coach Ghizzinardi che domani proverà a bissare il successo di un anno fa, stavolta con Cesena come avversario.
CRONACA – La gara comincia a ritmi non molto alti con Omegna che si porta subito sul 5-0 ma Firenze è brava a ricucire lo strappo e ad andare per la prima volta avanti sul 9-10 con un bel canestro di Savoldelli. A questo punto c’è un parziale di 6-0 messo a segno dalla Paffoni grazie alle segnature di Arrigoni ma i toscani con Genovese tornano sotto e solo una tripla sulla sirena di Cantone li ricaccia a -5 al termine del primo quarto (20-15). L’avvio di secondo periodo è tutto di marca piemontese con Balanzoni e soprattutto Scali (due triple di fila dall’angolo) protagonisti per il 34-22 al 15′ in una partita che mostra giocate tecniche di un certo livello con una squadra, quella di coach Ghizzinardi, al momento decisamente più efficace. Balanzoni (14 punti con 7/9 da due a metà gara) resta un rebus irrisolvibile per la difesa di Firenze che non riesce a fermarlo anche a causa dell’uscita di Cuccarolo (tre falli) e così la Paffoni vola addirittura sul +17 all’intervallo (45-28). Alla ripresa del gioco le cose non cambiano con Omegna che anzi è ancora più aggressiva in difesa concedendo praticamente nulla agli avversari portandosi sul 55-33 al 24′. Firenze ci prova e torna a-16 alla fine del terzo periodo che si conclude sul punteggio di 61-45. Nell’ultimo quarto sembra non esserci molto da raccontare ma improvvisamente si spegne la luce in casa Paffoni mentre i viola toscani ci credono e si riportano a -8 a due minuti dal termine quando una bella azione chiusa dal solito eccellente Balanzoni (25 con 12/15 da due) mette la parola fine alla sfida che termina col punteggio di 79-68. Da evidenziare infine che la squadra allenata da coach Ghizzinardi è sembrata nettamente più a suo agio ad affrontare il doppio impegno ravvicinato cosa che non ha digerito una Firenze oggi poco pronta e reattiva.

Paffoni Omegna – All Food Fiorentina Basket Firenze 79-68 (20-15, 25-13, 16-17, 18-23)
Paffoni Omegna: Jacopo Balanzoni 25 (12/15, 0/0), Marco Arrigoni 16 (5/7, 2/4), Alessandro Grande 13 (3/7, 2/5), Santiago Bruno 10 (1/2, 2/5), Guido Scali 9 (1/2, 2/5), Carlo Cantone 4 (0/0, 1/4), Lorenzo D’alessandro 2 (1/2, 0/7), Giuliano Samoggia 0 (0/0, 0/1), Gionata Guala 0 (0/0, 0/0), Khadim Gueye 0 (0/0, 0/0), Riccardo Ramenghi 0 (0/0, 0/0), Alessandro Bovio 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 6 / 12 – Rimbalzi: 24 4 + 20 (Jacopo BalanzoniMarco Arrigoni 6) – Assist: 16 (Carlo Cantone 4)
All Food Fiorentina Basket Firenze: Sebastian Vico 16 (3/10, 2/4), Nicola Bastone 14 (5/7, 1/3), Salvatore Genovese 14 (5/6, 0/4), Diego Banti 10 (5/12, 0/2), Simone Berti 6 (3/5, 0/2), Mohamed Toure 4 (2/2, 0/1), Nicola Savoldelli 2 (1/3, 0/1), Liam Udom 2 (1/2, 0/0), Gino Cuccarolo 0 (0/0, 0/0), Gian marco Drocker 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 11 – Rimbalzi: 36 12 + 24 (Diego Banti 9) – Assist: 7 (Sebastian Vico 3)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy