B SF G1 – Urania sprint da playoff, Fiorentina al tappeto

B SF G1 – Urania sprint da playoff, Fiorentina al tappeto

All Foods in corsa solo nel primo quarto, poi il parziale milanese guidato da un Perez adrenalinico.

di La Redazione

Super Flavor Milano – All Food Fiorentina Basket Firenze 80-66 (22-17, 24-15, 18-14, 16-20)

Super Flavor Milano: Alexander Simoncelli 17 (2/5, 3/6), Andrea Negri 14 (4/6, 2/5), Giorgio Piunti 12 (4/4, 1/1), Giacomo Eliantonio 8 (4/7, 0/2), Riccardo Santolamazza 8 (4/4, 0/4), Daniel Perez 8 (2/6, 1/4), Andrea Scanzi 7 (3/8, 0/5), Andrea Paleari 6 (1/4, 0/0), Davide Toffali 0 (0/0, 0/0), Luca Albique 0 (0/0, 0/0), Michele Piatti 0 (0/0, 0/0), Jacopo Sedazzari 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 11 / 16 – Rimbalzi: 43 13 + 30 (Giorgio Piunti 11) – Assist: 22 (Daniel Perez 8)

All Food Fiorentina Basket Firenze: Salvatore Genovese 23 (9/13, 0/3), Diego Banti 8 (4/8, 0/0), Sebastian Vico 7 (2/7, 1/2), Nicola Savoldelli 7 (2/3, 1/5), Gino Cuccarolo 7 (3/6, 0/0), Mohamed Toure 5 (1/4, 1/3), Nicola Bastone 5 (2/5, 0/1), Simone Berti 2 (1/3, 0/2), Liam Udom 2 (1/2, 0/0), Gian marco Drocker 0 (0/1, 0/1), Francesco Ciacci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 7 / 7 – Rimbalzi: 35 7 + 28 (Salvatore Genovese 6) – Assist: 17 (Sebastian Vico, Nicola Savoldelli, Simone Berti 4)

Una Super Flavor a tratti scintillante regola in gara 1 di semifinale Firenze. All Foods in corsa solo nel primo quarto, poi il parziale milanese guidato da un Perez adrenalinico. Dopo la pausa lunga un solo passaggio a vuoto, in apertura di quarto periodo, degli uomini di coach Davide Villa che chiudono senza soffrire. Gran lavoro in area colorata della coppia Piunti-Paleari, fondamentale la gestione da registi d’essai di Santolamazza e Simoncelli, letale Negri autentico iceman nel ricacciare indietro i tentativi di rimonta dei viola guidati da Genovese.

DIFESA DA POSTSEASON

Inizio subito da super playoff con tanta difesa da entrambe le parti. Milano prova a correre anche sbagliando qualche occasione dall’arco, sono di Eliantonio e Santolamazza le prime zampate Wildcats, 6-2. Prova a reagire Firenze con l’acuto di Vico ma l’Urania sembra più grintosa e concentrata, Scanzi a referto per il più 6, 10-4. Momenti da puro cattedratico di Santolamazza che si mette anche in proprio, Fiorentina resta a contatto sull’asse Banti-Ferrarese, 16-12.

FIRENZE PUNGE CON CUCCAROLO

Coach Niccolai cambia pelle al quintetto dando spazio a Cuccarolo che si guadagna un prezioso 2+1, immediata la risposta Super Flavor con Simoncelli e Piunti che tengono a più 5 i padroni di casa alla prima sirena, 22-17.

PEREZ A TUTTO FUNKY

Scintille nel pitturato tra capitan Paleari e Cuccarolo, Milano tenta il mini strappo con le incursioni di Perez e Negri, 28-20. Si scalda la guardia di Lecco che sigilla il vantaggio in doppia cifra, si vola sino al più 12 con Paleari protagonista su entrambi i lati del parquet, 34-20. Santolamazza spara sul ferro il possibile più 17 dopo un’azione corale splendida dei milanesi, ci pensa Perez ad esaltare il PalaIseo con il clamoroso più 18, 42-24. Si ancora a Cuccarolo per non affondare la All Foods, un paio di forzature dell’Urania danno ossigeno agli ospiti, 46-32.

GENOVESE PROVA LA RIMONTA

Caccia alla rimonta per i viola dopo la pausa lunga, Bastoni protagonista nell’avvio di ripresa con Firenze che risale a meno 10, 46-36. Rompe il digiuno milanese Simoncelli con una tripla fondamentale, arriva però la terza penalità per l’ex Omegna che costringe a nuove variazioni tattiche coach Davide Villa. Riprende la danza la Super Flavor che scappa via sulle note di Scanzi e Santolamazza, appoggio morbido dopo finta sontuosa del Prof. romano, 59-37. Piunti lavora ai fianchi i lunghi avversari, Genovese è l’ultimo ad arrendersi nella truppa di coach Niccolai, 64-42 alla penultima sirena.

ALEX E SHAGGY PER IL BREAK LETALE

Ultimo assalto per i toscani che provano il rientro definitivo, sprecano però tre possessi fondamentali gli ospiti subito puniti da Simoncelli e Negri che è letteralmente chirurgico, 71-53. La tripla frontale della guardia Wildcats è il propellente per la fuga definitiva, Savoldelli e compagni ammainano bandiera bianca, è capitan Paleari a trovare i rimbalzi ed i recuperi preziosi che chiudono la sfida, 80-66.

FONTE: Uff. Stampa Urania Wildcats Milano

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy