B SF G3 – L’Eurobasket passa a Scauri, è finale per i ragazzi di Bonora

Il Basket Scauri esce a testa alta dai play-off per la promozione in Serie A2. Dopo un partita intensa, i tirrenici cedono 67-70 alla Roma Gas & Power Eurobasket Roma, che è così la prima finalista.

Commenta per primo!

Un grande Basket Scauri esce a testa altissima dal confronto con la Roma Gas & Power Roma, che vince sul difficile campo pontino per 67-70, approdando così in finale, dove incontrerà la vincente del confronto tra Palestrina e Cassino.

Davanti a 1100 spettatori uniti e appassionati e con un tifo assordante per l’intero incontro, si confrontano in gara 3 il Basket Scauri e l’Eurobasket Roma avanti nei confronti dei tirrenici per 2-0. Scauri vuole dimostrare di avere tutte le carte per poter ambire a gara 4, mentre Roma, dal canto suo, vuole chiudere subito il discorso per poter guardare con tranquillità alla finale per la promozione.

Scauri schiera Richotti, Boffelli, Salvadori, Bagnoli e Giammò, a cui risponde Roma con Stanic, Righetti, Staffieri, Birindielli e Dip.
Partono bene i romani, che volano sul 4-9 al 4’ e poi 6-11 al 6’, ma Scauri non demorde e rosicchia il divario, operando a un minuto dalla fine il sorpasso con Salvadori (14-13) che chiude anche il primo parziale.
Secondo quarto che fila via sul perfetto equilibrio, con due squadre che si affrontano con molta sportività. Roma fa un piccolo parziale di 0-4, ma è un fuoco di paglia, perché lo Scauri prende le redini della partita in mano, operando un parziale di 13-1 che lo porta al massimo vantaggio di tutta la partita (27-18), prima che 6 punti consecutivi di Stanic, uniti a qualche leggerezza difensiva, chiudano il primo tempo sul + 2 Scauri (29-27).

Il secondo tempo Scauri opera un piccolo allungo (32-27 al 1° minuto), ma Roma si riporta in breve in vantaggio (34-36) con una conclusione da tre punti di Rizzitiello; Bagnoli riporta avanti i suoi (44-42 al 29’), prima che una conclusione pesante di Boffelli, unita a un tiro libero, fissi il punteggio sul 48-44.
Inizia l’ultimo quarto con un canestro di Richotti Scauri va +6 (50-44), ma subito dopo Roma opera un parziale di 0-9, che la porta sul +3 con Staffieri, fino ad allora poco incisivo, ma la partita resta in sostanziale equilibrio. Un gioco da tre punti di Birindelli dà a Roma il +5 (54-59) a 4’50” dalla fine, Scauri rintuzza l’affondo romano e con Boffelli impatta a 45” dal termine (63-63).
Gli ultimi secondi sono da cardiopalmo. Righetti porta i suoi sul 63-65 con due liberi, risponde Scauri con un libero di Boffelli che sbaglia il secondo e sul rimbalzo Bagnoli subisce un fallo clamoroso al tiro, che gli arbitri non sanzionano; nell’azione successiva commette il quinto fallo su Righetti che realizza il 2/2 del 64-67.  Scauri non è doma e con Giammò a 9 secondi dalla fine si riporta a – 1 (66-67), ma nel festival dei tiri liberi Roma è più fredda e determinata e chiude con Dip che fa 1/2 e sul rimbalzo il tiro di Salvadori, a 5 decimi dalla fine si spegne nel nulla, fissando il risultato sul 67-70 finale, nel tripudio, comunque, dei tifosi scauresi che nonostante la sconfitta non finiscono di osannare i loro beniamini per l’impresa sfumata sul filo di lana e che consegna Roma alla finale promozione, per un pò accarezzata anche da Scauri.

Al temine dell’incontro l’allenatore Renato Sabatino analizza lucidamente il risultato finale: “Roma ha saputo leggere molto bene le nostre azioni e il nostro gioco. I miei ragazzi però hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo, che davanti a questo pubblico fantastico avrebbero meritato di andare a gara 4. Non abbiamo nulla da rimproverarci, va in finale la squadra costruita per vincere, contro la quale abbiamo giocato alla pari. Questa deve essere per noi la soddisfazione più grande: dire che usciamo a testa alta è riduttivo, dopo aver perso quattro giocatori nel corso del campionato ed essere rimasti in sette per buona parte del torneo. Un ringraziamento va anche alla Società, che con grande impegno ha saputo far fronte a molte difficoltà, non ultima quella di dovere apportare delle migliorie al palazzetto a proprie spese per garantire il prosieguo del campionato al palazzetto dello sport “Claudio Borrelli”. É stata ripagata sul campo con questo risultato”. Gli fa eco il Presidente, Roberto Di Cola: “Sono felice per aver ottenuto il risultato più importante nella storia del Basket Scauri. Arrivare in semifinale promozione per la nostra Società è stato un traguardo che non ci aspettavamo e che ci è di stimolo per proseguire nel nostro progetto, soprattutto dopo le tante traversie che tutti conosciamo e alle quali si è dovuto far fronte. Ringrazio innanzitutto il Commissario prefettizio del Comune di Minturno, il dott. Bruno Strati, che con il vice dott. Infantino ci hanno sostenuto dagli spalti, facendo sentire vicina alla squadra l’amministrazione comunale. Con loro questo meraviglioso pubblico, che avrebbe meritato di andare alla quarta partita e che ha tifato per la squadra senza sosta per l’intero campionato. Quello di oggi, poi, è stato un tifo da brividi. Infine, gli sponsor, che hanno sostenuto il progetto e che hanno permesso che questo sogno si avverasse. Abbiamo ottenuto un grande risultato. La cosa importante è essere usciti contro una corazzata a testa altissima, con una panchina corta, rispetto a Roma che aveva dieci giocatori. Complimenti a loro e in bocca al lupo per la finale. Ma soprattutto ai miei ragazzi per il risultato ottenuto”.

Tra i singoli, come sempre superlativa la prova di Bagnoli, il miglior giocatore della serie B, che ora avrà sicuramente moltissime richieste dal mercato. Chiude il campionato con una prestazione da 18 punti, 17 rimbalzi e 30 di valutazione, ma buona la prova del collettivo chiamato da Sabatino a contrastare la corazzata romana, dove superlativa è stata la prova di Stanic, un giocatore di altra levatura.

Termina così il campionato del basket Scauri, al suo ritorno in serie B, dove ottiene un inaspettato quarto posto finale e, soprattutto, la semifinale play-off per la promozione in Serie A2, il risultato più importante in oltre sessant’anni di storia.
I Tabellini:

In Più Broker Basket Scauri – Roma Gas & Power Eurobasket Roma 67-70 (14-13; 15-14; 19-17; 19-26)

In Più Broker Basket Scauri – Richotti 11, Boffelli 12, Bagnoli 18, Lombardo 12, Salvadori 10, Giammò 2, Manzi, Varga n.e., Scampone n.e., Martino 2. Allenatore Renato Sabatino.

Roma Gas & Power Eurobasket Roma – Dip 5, Fanti 11, Stanic 15, Righetti 9, Staffieri 8, Birindelli 11, Casale 4, Gloria n.e., Petrucci, Rizzitiello 7, Allenatore Davide Bonora.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy