B SF G4 – Bergamo raggiunge Udine in finale, si ferma Orzinuovi

B SF G4 – Bergamo raggiunge Udine in finale, si ferma Orzinuovi

Il cammino della Gagà Milano Orzibasket verso la serie A2 è costretto a interrompersi anche quest’anno e i complimenti vanno alla Co.Mark Bergamo, che adesso dovrà vedersela in finale contro Udine.

Commenta per primo!

Di Manuel Caldarese

Co.Mark Bergamo 87 – 68 Gagà Milano Orzibasket

Co.Mark Bergamo: Planezio 5, Bloise 15, Mercante 8, Panni 22, Milani 7, Scanzi 4, Chiarello 2, Saletti, Pullazi 17, Ghersetti 7.

Gagà Milano Orzibasket: Motta 2, Mazzucchelli 5, Valenti 4, Perego 6, Genovese 4, Chiacig 10, Cantone 2, Bona 13, Ruggiero 15, Tessitore 7.

Lo scherzetto che Orzinuovi deve procurare ai danni della Co.Mark Bergamo si è fatto ormai inevitabile. I padroni di casa hanno rifilato un +12 ai ragazzi di coach Furlani proprio venerdì e sono più che mai intenzionati a chiudere la serie stasera. Ogni premessa sembra a portare a una gara avvincente.

I giocatori soddisfano sin da subito le aspettative, entrando sul parquet più carichi che mai. Nel primo quarto apre le danze Planezio con una tripla, ma subito arriva la risposta di Ruggiero con una schiacciata sotto la curva Kanker, che carica gli animi. Non si mette bene, però, per la Gagà, che finisce per incassare altri 7 punti, che vanno completare un parziale di 9-2. Furlani chiama subito timeout (4′) e una reazione arriva. Valenti guida i suoi al -2 (11-9 al 7′). Stavolta è Ciocca che vuole riprendersi in mano la partita, chiama timeout e scuote i suoi che vanno a concludere il primo quarto a quota 20. Per Orzinuovi si vedono solo i 4 punti del subentrato Tessitore, e il tabellone fa vedere 20-13 al 10′. Il secondo quarto inizia con le due formazioni un po’ in affanno, ma poi Orzinuovi lotta e trova il pareggio grazie a un canestrone alla Nowitzki di Genovese, che fissa il 27-27 al 4′, costringendo al timeout Cece Ciocca. La situazione rimane in sostanziale pareggio, ma la tensione sale quando Ruggiero firma per la prima volta il +1 (35-36 al 17′). Al partenopeo però non basta, e un minuto dopo mette anche una tripla. Risponde subito Milani e Furlani chiama timeout per organizzare l’ultimo minuto (38-39 al 20′). Non serve a niente, anzi Panni è on fire e sulla sirena va a mettere la tripla che risistema il tabellone a suo favore prima dell’intervallo (41-39).

Il rientro è traumatico per la Gagà. Per gli ospiti si vede solo un 2/2 in lunetta di Cantone, mentre dall’altra parte Panni porta i suoi a +10, costringendo al timeout Furlani (51-41 al 24′). Non è finita, perché al rientro c’è ancora Panni in lunetta, che fa 2/2. Segni di vita, da parte degli ospiti, ce ne sono subito. Bona si prende il tiro da tre punti, subisce il fallo e completa il gioco da quattro punti (53-45 sempre al 24′). Il parziale non avviene, perché due azioni offensive degli orceani vengono penalizzate dai fischi arbitrali. Bloise ne approfitta, mette la tripla, ma all’azione successiva Bona fa canestro subendo fallo, completando poi il gioco da tre punti (56-48 al 26′). Ma proprio quando Orzinuovi sembra essersi rimessa in pista, si scatena la premiata ditta Bloise-Pullazi: prima Bloise fa 2/2 in lunetta, poi mette la tripla, e il finale di gara vede l’ispanico Pullazi infilare un canestro e poi due triple. Dall’altra parte la Gagà non è sparita, ma l’allungo dei padroni di casa è inevitabile e costante. 69-57 al 30′ e a Ruggiero e compagni serve un miracolo. Quando inizia l’ultimo quarto di gioco, però, interventi dall’alto sembrano non arrivare. Milani spara un tiro in faccia a Genovese segnando due punti incredibili e poi Mercante ruba palla e va ad appoggiare il canestro che vuol già dire timeout Furlani (73-57 al 31′). Da questo momento in poi Orzinuovi collezionerà solo 11 punti, neanche quelli distanziano le due squadre al momento del timeout e i commenti da fare sono davvero pochi. Bergamo continua a spingere e massacra Orzinuovi 87-68.

Il cammino della Gagà Milano Orzibasket verso la serie A2 è costretto a interrompersi anche quest’anno e i complimenti vanno alla Co.Mark Bergamo, che adesso dovrà vedersela in finale contro Udine.

I ringraziamenti del presidente Francesco Zanotti:

«È stata una serie molto complicata, soprattutto perché Bergamo aveva molte più energie di noi da spendere e lo si è visto in campo. Il dispiacere è che sia finita con un così ampio parziale, perché la stagione di Orzinuovi meritava un finale sicuramente migliore. Ci tengo a ringraziare tutti i tifosi che ci hanno seguito durante l’annata, i giocatori, la dirigenza e tutti coloro che quotidianamente hanno dato e continuano a dare una mano, dando forza a questo progetto».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy