Debutto ok per la Reyer, Bergamo schiantata

Test positivo per la formazione lagunare

Commenta per primo!

Umana Reyer Venezia-Co.Mark Bergamo 90-53 (Parziali: 23-18; 40-35; 59-39)

Umana Reyer: Haynes 10, Hagins 12, Ejim 11, Peric 17, Bramos 3, Tonut 12, Visconti 4, Filloy 2, Ortner 6, Criconia ne, Viggiano 1, McGee 12. All. De Raffaele

Bergamo: Bedini, Planezio, Squeo 2, Cazzolato 7, Panni, Berti 6, Milani 17, Chiarello, Ghersetti 10, Gerardi, Pullazi 11. All. Ciocca.

Anche quest’anno l’Umana Reyer bagna con una convincente vittoria la prima amichevole stagionale al palasport di Caprile. Nonostante la preparazione sia appena iniziata, di fronte alla tribuna gremita di tifosi reyerini dell’impianto della frazione di Alleghe, dove gli orogranata stanno svolgendo il ritiro montano in vista della nuova annata sportiva, la squadra di coach Walter De Raffaele ha battuto Bergamo, ambiziosa formazione che parteciperà al prossimo campionato di serie B, 90-53.

Assente il solo capitan Ress, che sta seguendo il programma di recupero dall’operazione al collo, il primo quintetto iniziale orogranata vede Haynes, Tonut, Viggiano, Peric e Hagins ed è proprio un 2+1 del nuovo centro statunitense, dopo il canestro di Tonut, a dare il 5-0 iniziale. I ritmi sono altissimi e Bergamo, nonostante i canestri di Peric e Hagins rimane a contatto (9-6 dopo 2’30”, 13-8 al 4’) e riesce anche a impattare, dopo un contropiede di Tonut, a quota 15 al 6’. Al 6’40” arriva il momento del debutto anche per Filloy, Bramos, Ejim e McGee, con la tripla di quest’ultimo a -42” a sancire il controsorpasso dell’Umana Reyer sul 20-18, prima di chiudere al primo intervallo breve sul 23-18.

L’avvio di secondo periodo è tutto di marca orogranata: dopo due minuti, Ejim e una schiacciata di McGee portano il punteggio sul 28-20 e basta un altro minuto e mezzo, all’Umana Reyer, per allungare ulteriormente fino al 35-21 grazie a una palla rubata da Tonut, una tripla di Ejim e due punti di Haynes. A metà quarto, si è ancora sul +14 (37-23 di Peric), con Bergamo che però, grazie a triple e liberi, rimonta punto su punto, fino al 37-32 del 18’. Un canestro di Hagins in post basso sblocca gli orogranata, ma, all’intervallo lungo, è comunque 40-35.

Al rientro dagli spogliatoi le squadre faticano a trovare la via del canestro nei primi 2’30”, poi l’Umana Reyer si sblocca in attacco, pur riuscendo a mantenere alta l’intensità difensiva. Al 25’, così, è 48-35, con la poderosa schiacciata di Ejim che segue il 2/2 dalla lunetta di Bramos e due canestri di Haynes (in appoggio e dopo palla rubata). I primi due punti bergamaschi arrivano con la tripla di Milani, tra l’1/2 dalla lunetta di Viggiano e due punti di Ortner, con il centro austriaco che si ripete, dopo due punti di Tonut, per il 55-38 al 28’. E il finale di periodo esalta proprio l’azzurro, che, con una penetrazione e un reverse, manda le squadre all’ultimo intervallo breve sul 59-39.

La pausa non cambia l’inerzia e i giocatori orogranata dimostrano anche già una buona intesa, nonostante stiano lavorando da poco insieme. Lo testimonia la bella schiacciata di Hagins, su assist di Haynes (autore in precedenza a sua volta di una schiacchiata) al 32’30” (67-41). Così come i canestri di Peric e Ortner, per il 72-43 a metà quarto, arrivano al termine di azioni con ottima circolazione di palla. Il canestro del +30 (75-45) al 36’, invece, è un’invenzione da tre di McGee. Spettacolo anche nel finale, con Haynes e Filloy (81-50 al 38’) e perfino una schiacciata del giovane Visconti (87-50 al 39’)!

Uff.Stampa Reyer Venezia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy