DNB Daily Market News 02/08: Picchio Feliciangeli resta a Rieti, Terzaghi a Pavia, sogno Cittadini per Maddaloni?

DNB Daily Market News 02/08: Picchio Feliciangeli resta a Rieti, Terzaghi a Pavia, sogno Cittadini per Maddaloni?

Commenta per primo!

QUI MADDALONI Il Presidente De Filippo, intervistato dall’emittente locale GoldWeb TV su una voce che accosterebbe l’ex centro di Reggio Calabria, Napoli, Teramo, Bologna e Barcellona PDG Alessandro Cittadini alla neopromossa Basket San Michele: “Siamo orgogliosi che vengano accostati nomi così prestigiosi, ma più che in campagna acquisti siamo in pausa di riflessione: stiamo valutando l’andamento del mercato, e stiamo ponendo le basi per una stagione tranquilla. Ribadisco quanto detto il giorno promozione, a pochi minuti dal risultato storico raggiunto dal basket maddalonese. Il movimento ha bisogno di strutturarsi attorno a questo successo senza legami con singoli, ma il risultato di un gruppo, di un équipe. Quanto al merito del giocatore, anche se ci fosse qualcosa, non lo dire neanche sotto tortura”.   QUI MONTEGRANARO Un altro colpo di mercato in casa della Dino Bigioni Shoes Poderosa Montegranaro. Si tratta di Marco Perin, giocatore talentuoso cresciuto nel Quid Cus Basket Siena (scuola Montepaschi), classe 1993, uno dei migliori Under 20 in circolazione. Play/guardia, grossetano doc per 183 centimetri d’altezza è nato il 24 luglio del 1993. Ha ereditato l’amore per il pallone a spicchi dal papà Luca che fino a qualche anno fa è stato una delle colonne delle squadre grossetane. Ha militato con ottimi risultati nel Cus Siena in C1, nell’Under 19 d’eccellenza e ha esordito in serie A1 nel 2011 con coach Pianigiani contro Brindisi fornendo l’assist ad Aradori per il centesimo punto. Lo scorso anno ha vestito la maglia delle Cartiere Riva del Garda (DNB) dove ha giocato 741 minuti realizzando 232 punti (media 7,7) a partita con un highs contro l’Urania Milano dove ha messo a segno 22 punti. Da due punti ha tirato in stagione con il 48% (56/117), da tre punti con il 30% (35/116). QUI PAVIA L’Edimes formato 2013-14 comincia a delinearsi sempre di più, e annuncia ufficialmente l’acquisto di un nuovo, importante tassello: si tratta di Manuel Terzaghi, ala classe 1992, cresciuto nelle giovanili di Varese. Con la squadra lombarda ha disputato i campionati di Lega Due e Serie A, prima di trasferirsi per due anni a Castelletto Ticino in DNA, per approdare infine a Gazzada Schianno lo scorso anno, nello stesso girone della compagine pavese. Queste le prime parole del neo acquisto pavese: “Sono molto felice, arrivare in una piazza importante come Pavia per me significa tanto. La DNB è l’unica categoria in cui non ho mai giocato, ed è per eme una bellissima sfida anche dal punto di vista personale. La squadra mi sembra competitiva, l’allenatore non ha bisogno di presentazioni. Mi sono già sentito con alcuni compagni; siamo pronti, non vedo l’ora di cominciare. Cosa mi aspetto da questa stagione? Beh, a livello personale spero che sia un trampolino di lancio, come squadra puntiamo prima di tutto a mantenere la categoria, ma non ci nascondiamo: vogliamo tutti cercare di raggiungere qualcosa in più, magari i play-off. Potremmo essere una delle sorprese della categoria”. Il giocatore rossonero prosegue parlando del calendario della stagione, e afferma: “Ci aspetta un anno entusiasmante, con due derby che saranno molto emozionanti. Esordiremo contro la Fortitudo, al Paladozza, in uno vero e proprio teatro di storia della pallacanestro italiana. Sarà una grande prova emotiva per tutti, oltre a un’esperienza certamente indimenticabile”. QUI PORTO SANT’ELPIDIO Movimenti anche sotto le plance per la Ecoelpidiense che annuncia il ritorno a P.S.Elpidio di Mirko Romani, pivot classe 1988 di 205 cm protagonista con la casacca biancoazzurra nella stagione 2008/2009 quando l’allora “Stella” perse la finale play-off contro Budrio. Una carriera, quella del lungo di Monte Urano, che dopo la rampa di lancio elpidiense lo ha visto protagonista con la casacca di Anagni dapprima in B2 e successivamente in B1 sempre con la compagine laziale. Nella stagione 2011/2012 il ritorno a “casa” nella Supernova Montegranaro e l’inizio dei problemi con un infortunio che lo mette ko a metà stagione e che di fatto gli fa saltare l’intero campionato 2012/2013. Nonostante ciò, già da tempo Mirko conosce l’ambiente elpidiense e i metodi di allenamento di coach Schiavi visto che da Gennaio si è allenato in pianta stabile a P.S.Elpidio. Caratteristiche fisiche indiscutibili, giocatore imponente ama in particolar modo i movimenti spalle a canestro ed è dotato di un buon tiro dalla media distanza. Sarà e dovrà essere per Mirko la stagione del rilancio ora che i guai fisici sono solo un lontano ricordo. Per coach Schiavi e il ds Pallotti un’altra importante operazione in entrata. Proprio come quella che a poche ore di distanza ha segnato un altro gradito ritorno in casa Ecoelpidiense. Matteo Fabi playmaker classe 1991 torna a P.S.Elpidio dopo la positiva stagione a Civitanova in DNB e la preziosa esperienza a Fossombrone dell’anno prima sempre in DNB. Prodotto del settore giovanile locale, Fabi è un giocatore di totale affidabilità e nell’ultimo campionato ha contribuito in maniera determinante alla salvezza della Virtus Civitanova. I numeri. Per Matteo 27 minuti di media con 44% da due, il 36% da tre e 72% dalla lunetta. Grande gioia e soddisfazione per coach Schiavi e tutta la società che dopo diversi anni tornano ad abbracciare oltre ad un bravo giocatore un ragazzo esemplare e professionista indiscusso. QUI RIETI Le basi della NPC targata 2013-14 sono state gettate: è notizia di queste ore infatti il rinnovo anche di Roberto “Picchio” Feliciangeli. La conferma dell’atleta romano, ma reatino d’adozione, va ad aggiungersi a quella di Victorio Musso e Dario Scodavolpe e crea il nocciolo focale attorno al quale il tecnico Nunzi sta tessendo la sua nuova squadra. Duecentotre centimetri di altezza per un lungo atletico e potente, Feliciangeli non ha certo bisogno di presentazioni, specialmente a Rieti dove ha giocato in diversi momenti della sua entusiasmante carriera, essendo il protagonista di una bella scalata alla serie A. “Picchio e mi diverto” – titolo di uno striscione a lui intitolato negli anni scorsi- è il beniamino dei tifosi reatini e rappresenta ancora un vero lusso per la categoria. Se la scorsa stagione Feliciangeli, classe 1974, dovendo recuperare da un lungo infortunio, è entrato in forma solo a metà campionato, ha comunque chiuso con la media di 11,4 punti in 19 partite giocate, 6,5 rimbalzi e 13,1 di valutazione. Quest’anno Roberto sarà agli ordini di coach Nunzi fin dai primi momenti della preparazione che dovrebbe cominciare il 21 agosto. “Sono molto contento di restare a Rieti – dichiara Feliciangeli – soprattutto perché desidero riscattarmi e riscattare la squadra dalla prestazione deludente dello scorso anno. Ora ripartiamo da zero, con il gruppo competitivo che Cattani e Nunzi stanno componendo attraverso scelte molto precise. Rieti è casa mia e ci tengo particolarmente a fare bene. Il progetto della NPC è serio e a lungo termine e spero che saranno in molti quest’anno a seguirci”. “Picchio è un esempio – spiega Luciano Nunzi -la sua voglia di riprendersi dall’infortunio lo scorso anno è stata trascinante, a dimostrazione del fatto che è veramente un ‘giocatore di altri tempi’. La sua riconferma era doverosa perché è un modello di professionalità e di impegno. La sua esperienza è un insegnamento a uscire dai momenti difficili. La sua conferma, insieme a quella di Dario e Victorio, è avvenuta nell’ottica della continuità tecnica di un gruppo che nella seconda parte del campionato è riuscita, anche se a tratti, ad esprimersi a discreti livelli. Siamo in attesa di completare il roster, cosa non molto facile perché la concorrenza è agguerrita, ma speriamo in breve termine di chiudere le varie trattative che sono aperte, mettendo ogni pedina al posto giusto”. QUI TARANTO Prolungato ma proficuo l’incontro con la stampa ed i media locali che il Cus Jonico Basket Taranto ha voluto tenere nella sala conferenze del Coni provinciale di Taranto. Alla presenza del presidente Sergio Cosenza e del dirigente responsabile Roberto Conversano sono stati snocciolati diversi aspetti logistico, organizzativi e tecnici della squadra che il 6 ottobre prossimo rappresenterà la città nel campionato DNB alla sua prima storica partecipazione. Le notizie emerse sono tante: sul fronte tecnico il rinnovo da parte di Pietro Leoncavallo e Arcangelo Sarli, il ricorso ai giovani della “consociata” Virtus Pallacanestro per completare il roster; inoltre l’apertura da parte del Comune per l’utilizzo del PalaMazzola in accordo con la De Florio con cui il Cus ha dato vita ad un ATI (Associazione Temporanea di Impresa) per la gestione della struttura di via Venezia. Quanto ai giovani, i ragazzi in pianta stabile con la prima squadra saranno Bitetti (ruolo 4-5) e Bisanti (ruolo 1-2) entrambi del ’96 ma seguiranno le indicazioni di volta in volta del coordinatore tecnico, Terrulli. Annunciata inoltre come assistente di coach Leale l’allenatore dell’Under 19 19 Cus-Virtus Santoro, proprio per essere trade-union tra prima squadra e giovanili. Infine il ritorno di Daniele Fanelli dopo 4 anni fa, rinunciando a categorie superiori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy