DNB Daily Market News 07/08 : Legnano con Cazzaniga, risponde Rieti con Ferraro, Piacenza va con Rombaldoni

DNB Daily Market News 07/08 : Legnano con Cazzaniga, risponde Rieti con Ferraro, Piacenza va con Rombaldoni

Commenta per primo!

QUI ALESSANDRIA A.S.D. Zimetal Alessandria Basketball comunica ufficialmente di aver ingaggiato il lungo classe ’83 Riccardo Bazzoli. Lo scorso anno l’atleta ha militato in serie ‘B’ con una media di 14 punti e 4 rimbalzi a partita. Il suo minutaggio medio e’ stato di 31 minuti a match. Il giocatore e’ alto 1,98 cm. QUI FONDI La Virtus Basket Fondi comunica di aver raggiunto un accordo con l’altleta Giorgio Di Rocco. Il playmaker nativo di Formia dopo aver svolto tutta la trafila delle giovanili nel Coccodrillo Basketball Formia, nel 2010/11 ha giocato ed esordito in DNB con il Basket Scauri. Nell’ultima stagione sportiva ha vestito la maglia del Basket Formia con cui è stato promosso in serie D. La firma in prestito dell’atleta classe ’95 va a rinforzare il pacchetto under targato Oasi di Kufra e va ad aggiungersi alle conferme di Giuseppe Refini (’96) che quest’anno ha sposato completamente il progetto Virtus, Matteo Ruggeri (’97) ragazzo in forte crescita, Emanuele Capasso (’95) di ritorno dopo l’esperienza a Scauri, Davide Mirra (’95) e Amodio Puca (’95). QUI LANCIANO La Bper Lanciano ha definitio in giornata l’arrivo in gialloblù di 3 importanti pedine: si tratta del play Andrea Grosso e del pivot Valerio Polonara (fratello maggiore del nazionale Achille Polonara), entrambi ad Acireale nell’ultimo campionato dove hanno disputato i play-off nel girone H di Dnc, e del giovanissimo play-guardia Giangiacomo De Vincenzo (classe 94), la scorsa stagione a Roseto, dove ha disputato il campionato juniores nazionale. I 3 innesti si aggiungono ai confermati Martelli, Castelluccia, Bomba e Carosella, al capitano Giandomenico Ucci, che ha finalmente recuperato dal doppio infortunio che lo ha tenuto ai box praticamente per tutto il corso della passata stagione. A completare il roster gli under Muffa e Di Matteo, già presenti l’anno scorso e i giovanissimi Mastrangelo, Iezzi, Piccone, Hvaring e Torosantucci, che si aggregheranno alla prima squadra in vista del ritiro fissato da coach Salvemini per il 22 agosto. Non sono da escludere ulteriori innesti provenienti dall’under 19, che il coach valuterà di volta in volta nel corso della stagione. Un saluto speciale va a Stefano Scavongelli, che saluta dopo due splendidi anni trascorsi in maglia gialloblù. I lancianesi non dimenticheranno i 36 punti realizzati nel derby con San Vito un paio d’anni fa. Va via anche Edoardo Di Emidio, rientrato a Chieti dopo il prestito che lo ha visto crescere a tal punto da sfoderare una prestazione magistrale in gara2 della semifinale play-off contro Taranto, condita da 29 punti realizzati: un ragazzo dal sicuro avvenire. Torna a Roseto Alessio Di Sante, il peperino instancabile che ha messo alle corde Vasto nei quarti di finale e anche il pivot Toni Blaskovic. A tutti va il ringraziamento della società per il lavoro svolto in gialloblù e un grosso in bocca al lupo per il futuro. QUI LEGNANO Maurizio Basilico chiude con il botto il mercato dei Knights che si aggiudicano per lo spot di centro Roberto Cazzaniga. Entusiasta il presidente Tajana:”Rimanendo nel budget stabilito e ridotto rispetto alla scorsa stagione, devo dire che Basilico e Ferrari hanno allestito una squadra che mi sembra forte e competitiva e mi piace molto. Guardando i roster del nostro girone, penso che il nostro campionato si sia livellato verso l’alto e con questa squadra possiamo essere competitivi con tutti. Ora a Ferrari il compito di guidarci nella prossima stagione che partirà il 19 agosto e che ci vedrà impegnati in 4 tornei e diverse amichevoli, prima dell’esordio del 6 di ottobre.” Monzese di nascita, classe 1978, 207 cm per 92 kg, Cazzaniga ha militato nele maggiori squadre lombarde. Esordisce giovanissimo a soli 16 anni con l’alma mater Varese. Quattro stagioni dal 1994 al 1998 con la maglia della Pallacanestro Varese, una stagione all’Olimpia Milano (1998/99), Una parentesi a Vigevano in B d’eccellenza, per poi tornare a Varese nel 2000/2001. Una continua esclation di prestazioni hanno fatto aumentare negli anni il minutaggio e le medie punti, ma dal 2001/2002 Cazzaniga lascia la serie A per diventare protagonista delle minors. Un stagione a Pavia, due a Castelletto, una a Casale Monferrato (dove vince la Coppa Italia LNP Serie A Dilettanti), tre a Soresina, due a Casalpusterlengo, una a Piacenza e una a Pavia, prima di rientrare in serie A con la Vanoli Cremona nella scorsa stagione. In dieci anni tra B2, B1 ha vinto 3 volte la B1 (o DNA recentemente) e 2 la B2 (DNB). Lungo atletico e con buona tecnica, ha una propensione al gioco difensivo, nonostante sia in grado di essere molto pericoloso in attacco. Buon rimbalzista, ottimo tiratore di liberi, ha istinto per recuperare il pallone e senso della stoppata. In sostanza un giocatore perfettamente a suo agio nel ruolo di pivot in un campionato che non ha segreti per lui. QUI MILANO URANIA Milanese doc , classe 1991, Marco ha fisico e tecnica. Buon senso del canestro e un buonissimo tiro da 3 punti le caratteristiche migliori. Nell’estate 2012 la chiamata in DNB da parte dell’Urania, nell’estate 2013 la conferma. “Marco è un giocatore giovane che può coprire più ruoli, ha margini di miglioramento e sopratutto è entusiasta di rimanere con noi. Siamo molto soddisfatti della scelta fatta” queste le parole del GM Luca Biganzoli dopo l’accordo siglato con il giocatore. QUI PESCARA La dirigenza dell’Amatori Pescara comunica di aver raggiunto l’accordo con il playmaker campano Claudio Maino che dunque vestirà per il terzo anno consecutivo la casacca biancorossa. Il regista classe ’91 nel campionato appena concluso ha guidato con ottimi risultati la squadra, chiudendo la stagione con medie importanti: 33′ di impiego, 11,5 punti, 2,7 assist a partita (decimo nella categoria) e oltre il 40% nelle conclusioni dal campo. Maino presumibilmente si dividerà i compiti di playmaking con il neoacquisto Rajola, ma, proprio come l’esperto esterno pescare, potrà essere impiegato anche nello spot di guardia, rendendo così possibile la coesistenza in campo dei due. QUI PIACENZA La Pallacanestro Piacentina comunica d’aver raggiunto un accordo per la stagione 2013/2014 con il giocatore Rodolfo Rombaldoni, play/guardia proveniente da Monticelli Brusati. “Rodolfo si aggiunge al roster di alto livello che stiamo allestendo -esordisce il presidente Marco Beccari- per questo terzo anno del nostro progetto. L’obiettivo è, come già dichiarato, quello di disputare un campionato di vertice, e Rombaldoni ne è la dimostrazione palese. Si presenta non per chiudere la carriera o perché ha trovato una squadra che gli offra “prestigio”, ma per disputare un altra stagione importante dopo aver vinto lo scorso anno.” E’ poi Rombaldoni a presentarsi: “Ciò che mi ha convinto è la presenza di un progetto che guardi al futuro. Qui c’è la voglia di far bene programmando passo dopo passo. Io vengo sì dalla vittoria di un campionato, ma in una situazione tutt’altro che facile, dunque non mi sembrava vero di poter trovare una posizione più stabile in una squadra che vuole vincere. Qui a Piacenza trovo gli stimoli per andare in palestra e far fatica tutti i giorni, chiave per ottenere i risultati sperati.” E’ stata inoltre annunciata la partnership con Asics, che sarà sponsor tecnico della Bakery Sport per due anni. STAGIONE/I SQUADRA E CAMPIONATO 1994-1996 Scaligera Verona (Serie A) 1996-1997 Olimpia Pistoia (Serie A) 1997-1998 Cestistica Barcellona (B1) 1998 Pozzuoli (A2) 1998-1999 Cestistica Barcellona (B1) 1999-2002 Scaligera Verona (Serie A) 2004-2005 Aurora Jesi (Serie A) 2005 Fortitudo Bologna (Serie A). Vince lo Scudetto 2005-2006 Fortitudo Bologna (Serie A). Vince la Supercoppa Italiana 2006-2007 Scafati Basket (Serie A) 2007 Mens Sana Siena (Serie A). Vince lo Scudetto 2007-2008 Reyer Venezia (B1). Promosso in Legadue 2008-2010 Reyer Venezia (A2) 2010 Scaligera Verona (B1) 2011 Pallacanestro Biella (Serie A) 2011-2012 Leonessa Brescia (A2) 2012-2013 Urbania Basket (C2) 2012-2013 Monticelli Basket (DNB). Vince il campionato NAZIONALE 2001-2004. Argento olimpico ad Atene 2004 QUI RIETI Arriva il primo tanto atteso colpo di mercato per la NPC Rieti: è ufficiale che Innocenzo Ferraro vestirà, a partire dal 21 agosto, la maglia amaranto celeste. La prima conquista della Npc sul mercato esterno ci dice dunque che quello che Cattani e Nunzi stanno allestendo è un roster fortemente competitivo, con ambizioni di alta classifica. Innocenzo Ferraro, nato e cresciuto a Roseto degli Abruzzi, ala possente di 110 kg per 200 cm di altezza, non solo è difficile da spostare quando si piazza sotto canestro, ma è anche un ragazzo affatto timido quando decide di tirare da fuori. Classe 1982, comincia relativamente tardi a praticare e salta gli anni del minibasket per entrare già juniores sul parquet di Roseto. È li che Innocenzo, “Inno” per gli amici, comincia la sua carriera, forgiando il proprio carattere nell’asciutta realtà delle leghe minori presso le vicine società sportive di Mosciano e Porto San Giorgio per poi rientrare a Roseto, in squadra con De Ambrosi e Gallerini, dove gioca un bellissimo campionato, sfiorando la promozione in B1. Correva la stagione 2006/7, di qui in poi Ferraro è considerato un giocatore ormai maturo ed ha un bel ventaglio di richieste, lui sceglie di andare ad Omegna, in B1, dove resta un paio di anni, poi si trasferisce a Trieste, ancora in B1, dove vince il campionato. Innocenzo è ricercato da quelle società che vogliono fare il salto di qualità: la scorsa stagione è nel Basket Nord Barese, dove parte di un gruppo tosto e compatto, vince nuovamente il campionato, chiudendo con 10.8 punti di media nella fase regolare, 6.1 rimbalzi e 14.1 di valutazione. Se Ferraro dunque, forte di due promozioni consecutive, è un giocatore conosciuto e apprezzato sul parquet, coloro che lo frequentano anche fuori dal campo sanno che è innanzitutto un bravissimo ragazzo, una persona di principi e di cuore. I bambini di Rieti, ospiti a Beach Basket Camp organizzato da De Ambrosi e Tilli sul litorale rosetano, lo hanno scoperto per primi, quando Ferraro si è prestato con entusiasmo all’incontro con i giovanissimi atleti, svolgendo con loro gli allenamenti mattutini. In quella occasione il cestista ha anche avuto modo di conoscere personalmente il presidente Cattani che ne è restato favorevolmente colpito. Innocenzo si trasferirà presto a Rieti con la sua bellissima famiglia composta dalla compagna Julita e dal loro bimbo Carlos. “Sono molto contento di venire a Rieti – spiega Ferraro – innanzitutto perché è una piazza storica e gloriosa del basket Italiano, poi perché trovo convincente il progetto di crescita del presidente Cattani. Sta allestendo una squadra competitiva di cui sono felice di fare parte. Mi sento molto stimolato e farò del mio meglio per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi”. Rieti lo attende a braccia aperte, certa di potersi aspettare grandi cose da lui e pronta a tifare dagli spalti le sue toste ed energiche giocate. “E’ un giocatore importante – commenta il presidente Cattani – ingaggiarlo ci è costato qualche sacrificio, ma è stata una scelta voluta e di qualità. Con Ferraro innestiamo una pedina di esperienza e di forza nella squadra che sta prendendo forma e che aspira a giocare un campionato di vertice. Ci sono in ballo altre due trattative rilevanti che spero di ufficializzare presto”. QUI TARANTO Squadra che vince non si cambia. Il Cus Jonico Basket Taranto non sfugge a questa legge dello sport e porta a quasi compimento l’opera cominciata dal diesse Vito Appeso, con il supporto del dirigente Luca Cosenza, il giorno dopo l’ammissione in DNB. Ad appena 20 giorni da quella data, storica per il sodalizio cussino, squadra e staff tecnico-societario sono fatti per il 90%. Ultimo, in ordine di tempo, il rinnovo del pivot Gianfranco Valentini che va ad unirsi a quello di Fanelli, Moliterni, Giuffrè, Sarli e Leoncavallo. “Era un nostro obiettivo fin dal primo giorno, ancor prima che arrivasse l’ammissione in DNB – spiega soddisfatto il presidente Cosenza – confermare quanto di buono era stato il gruppo, il rendimento della squadra che ci ha portato in finale playoff. Abbiamo parlato con ogni giocatore e raggiunto con loro gli accordi. La squadra è quasi al completo. Restano da definire le situazioni di Salerno e Appeso. Per il resto, come detto l’altro giorno in conferenza stampa, la Virtus Pallacanestro ci fornirà i giovani da mandare a referto e da far crescere con la prima squadra”. Per Gianfranco Valentini, pivot tarantino di 205 cm, classe 1978, il prossimo sarà il terzo anno con la maglia del Cus Jonico. Un rendimento in crescendo il suo, arrivato dopo un anno di stop causa grave infortunio con annessa operazione al ginocchio, la scorsa stagione è tornato sui suoi livelli che lo hanno portato a calcare i campi della Serie B con la maglia di Martina. Ma per Taranto il cognome Valentini vuol dire anche Vincenzo confermato team manager della squadra di coach Leale. Anche per lui, come per quasi tutto lo staff cussino, la maglia del Cus è quasi una doppia pelle che Vincenzo ha onorato per anni sotto canestro, pivot come il fratello, per poi passare alla doppia veste di giocatore-dirigente prima di dedicarsi solamente a quest’ultima non disdegnando di tanto in tanto di rinfilare calzoncini e canotta per dare una mano a coach Leale nel provare gli schemi durante gli allenamenti, cosa che sicuramente farà anche la stagione che verrà.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy