DNB EXCLUSIVE: Bisceglie, sconfitta evitabile a Lanciano

DNB EXCLUSIVE: Bisceglie, sconfitta evitabile a Lanciano

Commenta per primo!

Lanciano-Ambrosia Bisceglie 69-62

Lanciano: Ucci 11 (2-3, 2-4), Grosso 13 (0-1, 3-6), Castelluccia 10 (2-3, 2-8), Martelli 14 (2-4, 2-7), Polonara 12 (6-9), De Vincenzo 6 (1-1, 1-6), Di Marco 3 (1-1). N.e.: Muffa, Bomba, Di Matteo. Allenatore: Giorgio Salvemini.
Ambrosia Bisceglie:
Cancellieri 14 (4-5, 2-5), Torresi 18 (2-5, 2-4), Chiriatti 2 (1-1), Cena 14 (5-8, 1-1), Drigo 7 (2-5, 1-5), Storchi 3 (0-2, 1-4), Gambarota (0-3), Abassi 4 (2-5, 0-2) N.e.: Rianna, Lombardi. Allenatore: Pasquale Scoccimarro.
Arbitri:
Peppino Bernardi di Venafro, Marco Barbiero di Campobasso.
Parziali:
17-8; 33-30; 49-52.
Note: spettatori 400. Uscito per cinque falli: Cena. Tiri da due: Lanciano 14-24, Ambrosia Bisceglie 16-34. Tiri da tre: Lanciano 10-31, Ambrosia Bisceglie 7-21. Tiri liberi: Lanciano 11-22, Ambrosia Bisceglie 9-11. Rimbalzi: Lanciano 34 (23+11, Polonara 9), Ambrosia Bisceglie 25 (21+4, Cena 7). Assist: Lanciano 16 (Martelli 6), Ambrosia Bisceglie 14 (Cancellieri 6).

L’Ambrosia Bisceglie esce sconfitta dal parquet di Lanciano al termine di una gara decisamente equilibrata, caratterizzata da strappi e scarsa continuità prestazionale ora dell’una ora dell’altra squadra. Difficile non far pesare sull’economia del match il pessimo impatto dei nerazzurri di Pasquale Scoccimarro, che nel primo quarto hanno messo a segno appena otto punti tirando con percentuali deficitarie.

Nella seconda frazione Bisceglie ha progressivamente ricucito lo strappo fino ad avere, sull’ultimo possesso del primo tempo, il tiro del pareggio (messo sul ferro) con il playmaker 19enne Fenny Abassi.

Il terzo parziale ha sorriso alla compagine pugliese, che ha messo la freccia con i canestri di Enzo Cena e Roberto Cancellieri. L’Ambrosia ha pagato la fatica per la rimonta dal -9 iniziale negli ultimi cinque minuti della partita, mancando in lucidità nei momenti decisivi.

Le triple di Giandomenico Ucci e Luca Castelluccia hanno scavato un solco incolmabile per gli ospiti: sotto 67-60 a tre minuti dal termine, Andrea Storchi e compagni non hanno gestito i possessi con la dovuta astuzia, sbagliando tiri puliti, passaggi facili e concedendo 11 pesantissimi rimbalzi in attacco ai frentani. Non sono bastati i 18 punti di un ottimo Mauro Torresi, top scorer del cast biscegliese.

Importante, per il successo degli abruzzesi, l’apporto di Valerio Polonara sotto le plance e di Andrea Grosso in cabina di regìa. La formazione di Giorgio Salvemini ha vinto tirando con percentuali migliori nonostante l’utilizzo di appena sette atleti, uno dei quali, l’ex potentino Matias Di Marco, in campo appena 13 minuti.

I nerazzurri dovranno fare tesoro degli errori compiuti e resettare tutto per preparare al meglio l’appuntamento di domenica 27 ottobre con la sfida ai cugini di Molfetta nel derby in calendario sul parquet del PalaDolmen.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy