DNB EXCLUSIVE: La Due Esse Martina Franca asfalta Lanciano

DNB EXCLUSIVE: La Due Esse Martina Franca asfalta Lanciano

Commenta per primo!

Tabellini della gara:

Martina:  Di Bello 8, Danna 11, Fedele 0, Cantagalli 4, Potì 11, Verri 10,  Vignali 13, Maritano 8, Raffaelli 3, D’Aversa N.E.

Tiri liberi 7/12- 58.3%;  Da 2  14/30- 46.7%;  Da 3  11/25- 44.0%;  Rimbalzi difensivi  36;  Rimbalzi offensivi  9;

 

LANCIANO:  Di Marco 2, Castelluccia 4, Grosso 2, De Vincenzo 0, Bomba 0, Ucci 8, Di Matteo 0, Martelli 20, Polonara 13, Muffa 0;

Tiri liberi  11/19 -57.9%;  Da 2  13/35 -37.1%;  Da 3  4/21- 19.0%;  Rimbalzi difensivi  19;  Rimbalzi offensivi 3;

 

Primo quarto: 24-6;

Secondo quarto: 12-22;

Terzo quarto: 11-13;

Quarto quarto: 21-8

 

Doveva essere una partita tesa, e cosi è stato. Una partita nella quale i 2 punti erano fondamentali da entrambi i fronti; ma alla fine è stata la Due Esse ad averla vinta contro un Lanciano apparso spento e deconcentrato in alcuni tratti della partita. Match non facile quello da gestire da un punto di vista arbitale, vista l’aggressività dimostrata dai giocatori ( Martina in primis ). Prima della palla a 2, un minuto di raccoglimento per ricordare  un grande cavaliere, Raimondo D’Inzeo, campione di Ippica. Ma torniamo alla partita: lo starting five per il Martina, è rappresenatato da Danna, Cantagalli, Poti, Vignali e Maritano, per il Lanciano invece da Di Vincenzo, Grosso, Castelluccia, Martelli e Polonara.

Parte subito forte il Martina e rifila immediatamente un parziale di 13-2, con le tre triple consecutive di Vignali e i  canestri da 2 di Potì e Maritano. Grandissima difesa fino ad ora per la squadra di casa, che impedisce alla squadra ospite di eseguire con fluidità gli schemi offensivi. Vignali ha la mano calda, e porta con una tripla a metà primo quarto la sua squadra ad  un +14 ( 16-2). Il Martina in attacco non sbaglia un colpo, e il coach del Lanciano, Salvemini, chiama time-out. Al rientro zona 2-3 che in un primo momento imbroglia in attacco la Due Esse. In attacco però il Lanciano sbaglia di tutto, complice la buonissima difesa del Martina. A 2 secondi dalla fine, il capitano della squadra di casa, Lucas Raffalli, prova un tiro “ignorante” dalla lunga distanza, circa 9 metri, ma che buca la retina. E il primo quarto si chiude con il risultato di 24 a 6 per il Martina.

Il secondo quarto è tutt’altra roba, Salvemini striglia i suoi giocatori e la loro difesa ne risente, non concedendo più spazi alla Due Esse. Nei primi 3 minuti del secondo quarto, il risultato dice il Martina comanda 27-12. Fantozzi, vedendo la sua squadra in difficoltà, chiama time-out, e al rientro, il Martina segna 4 punti di fila (31-15). Dopo 4 minuti la storia cambia. Il Martina è in apnea, e il Lanciano approfitta, riducendo il gap ad un -8. All’intervallo il Martina è avanti 36-28.

Il terzo quarto inizia come si era concluso il secondo, con il Lanciano in trans agonistica, e si porta a -6 (40-34). Fantozzi non ci sta, e durante il time-out da una “svegliata” ai suoi. Al rientro zona 2-3 del Martina, che in un primo momento imbriglia in attacco il Lanciano (42-35). A deliziare il pubblico ci pensa Verri, con una stoppata sul giocatore lancianese Ucci. Da questo momento, la squadra ospite trova le contromisure alla zona dei martinesi, e con un canestro di Valerio Polonara, accorcia le distanze (44-39). Al 29’ minuto, passi fischiati a Poti (dubbi), e la partita si innervosice; Fantozzi protesta, fino a prendersi un tecnico che permette al Lanciano di segnare i 2 tiri liberi con Martelli, che riduce ancora il gap (44-41). Ma ci pensa il “baby” Di Bello con un tiro da 3 a rispedire un po’ più lontano il Lanciano. Il terzo e penultimo quarto vede la Due Esse avanti 47-41.

Inizia il quarto quarto, e il Martina parte forte (51-43). Da questo momento, inizia il Potì show, che, ben servito da Danna, porta il Martina a +13, con tre triple consecutive (60-43), e sancisce la resa degli abruzzesi.  Al 35 ‘minuto ottima azione di Maritano in post che si guadagna due tiri liberi (62-43). Il livello difensivo del Martina si alza, non permettendo al Lanciano di trovare tiri puliti. Di Bello mette a segno una tripla che porta a +20 la Due Esse (65-45). Al 38’ minuto tecnico a Cantagalli per simulazione di uno sfondamento, e Martelli mette a referto gli ultimi punti del Lanciano al Palawojtyla (66-49). Martina spietato, e con un arresto e tiro, Cantagalli segna stavolta gli ultimi punti della partita,  e la partita finisce col risulatato di 68-49.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy