DNB EXCLUSIVE: la Fortitudo batte Pavia, la vittoria della Effe

DNB EXCLUSIVE: la Fortitudo batte Pavia, la vittoria della Effe

Commenta per primo!

Quattromilacinquecento paganti per la partita attesa da tre anni a questa parte. Il Madison sembra quello dei tempi passati, l’adrenalina dentro e fuori è contagiosa. La formazione delle squadre annunciate dallo speaker, in perfetto orario, non fa che aprire la scena alla Fossa Dei Leoni. La coreografia è come quelle delle grandi occasioni, quelle che lasciano a bocca aperta i tifosi, i giocatori, il tavolo e la terna arbitrale. Il grande striscione copricurva (Fossa Dei Leoni) copre ciò che accade sotto:da sotto il canestro si alza “Dunque… Dove eravamo rimasti!”, nel frattempo parte la telecronaca dell’ultima azione della Fortitudo a Forlì del 2010, al canestro di Malaventura parte la musica. Quel che succede dopo non ha senso scriverlo, parlano le fotografie. Inizia la partita. Il primo canestro della partita lo mette a referto Pederzini. Il quarto d’apertura è molto confusionario, comprensibile visto il clima che si respira al Paladozza. Le squadre corrono molto, gli schemi non vengono seguiti gran che, partono bene De Min e Spizzichini, il primo allungo biancoblu è solo rallentato dalle triple del playmaker pavesino Fossati. 23 a 16 alla prima sirena. Nel secondo quarto i ritmi calano e i lunghi rossoneri iniziano a ingranare. Pederzini e De Min tengono distanti gli allunghi dei ragazzi di coach Petitti, che ora iniziano a segnare con regolarità. All’intervallo il punteggio dice 39-32. Terzo quarto da dimenticare per la squadra bolognese, parziale di 15-0 pavesino che al 36esimo mette il naso avanti. Dolorosi i canestri di Degrada, Tassone e Politi, per fortuna De Ruvo mette una tripla che sa di ossigeno puro e riavvicina i suoi. 51 a 52 a fine periodo. Si deve soffrire, d’altronde è questa qua la Fortitudo. Nell’ultima frazione fortunatamente si svegliano Caroldi e Venturelli, quest’ultimo mette a segno i canestri del vantaggio. Caroldi e De Min mettono a segno due triple pesanti e Bologna torna a gestire la partita, catturando rimbalzi in attacco e difesa che danno seconde chance importanti. Gli ultimi due minuti sono una festa collettiva, la truppa di Tinti regala la prima vittoria al popolo biancoblu. Appuntamento a sabato prossimo per la seconda giornata, si giocherà a Tortona alle 20.45. Ah, un cinque alto a chi ha permesso tutto questo, a chi in questi tre anni non ha chinato la testa, a chi si è travestito da notaio e da avvocato, a chi era a Ferrara e Milano, a chi ha studiato diritto sportivo su wikipedia per poter dare una mano nel suo piccolo, alle scritte sui muri, alle tante piccole cose. Senza di voi oggi saremo qui a parlare di niente. FORTITUDO TULIPANO BOLOGNA – NADIREX PAVIA 70-62 (23-16, 39-32, 50-51) BOLOGNA: Caroldi 13, Venturelli 14, Pederzini 8, De Min 16, Spizzichini 10, Sabatini 4, Seravalli 0, De Ruvo 3, Fin 2. All. Tinti. PAVIA: fossati 9, Degrada 22, Terzaghi 0, Politi 11, Cristelli 4, Tassone 11, sanlorenzo 6, Appendini 0. All. Petiti

Fotogallery a cura di Simone Amaduzzi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy