DNB EXCLUSIVE: Legnano mette la sesta e supera Montichiari

DNB EXCLUSIVE: Legnano mette la sesta e supera Montichiari

Commenta per primo!

Partita di cartello al Palace che si riempie in fretta e già a 15 minuti dalla palla a due, fatica ad avere un posto libero.

Di fronte la prima e la seconda della classe, con Legnano che deve risolvere qualche problemino di infortunio che ha limitato l’efficienza negli allenamenti della settimana.

Maiocco é in panchina per onor di firma (nemmeno il riscaldamento per lui), ma é già sicuro che non toccherà il pallone a causa della slogatura alla caviglia rimediata a Pordenone, mentre Arrigoni, l’altro lungo-degente, é in campo e parte in quintetto con Cazzaniga, Tavernelli, Penserini e Milani; dall’altra parte Filattiera, Conte, Perego, Scanzi e Pagliari.
I primi punti sono per Penserini con un bel taglio dal lato debole, anche se poi commette subito il suo primo fallo, aspetto, quello dei falli, che lo condizionerà per tutta la gara. Perego sblocca Montichiari dalla lunetta, ma Milani continua nel suo ‘magic moment’ al Palace e mette 5 punti in fila per il 7-1 dei primi 3′
Legnano lotta su ogni pallone, si butta, salta e corre, ma spesso sbatte contro i chili e i centimetri bresciani che bloccano le buone iniziative biancorosse.
Il punteggio per alcuni minuti sosta sul 7-4, fino ai liberi di Milani e all’entrata di Tavernelli che permettono a Legnano il 10-4.
I Knights, con Tavernelli e Milani (23 punti di 15 nel primo tempo) in totale trance agonistica, riescono a prendere la doppia cifra di vantaggio, tanto da indurre Ferrari a svuotare la panchina, in una giornata in cui, a lungo andare, le rotazioni potrebbero essere limitate. Dopo 10′ di furore agonistico, il primo quarto si chiude sul 22-13

L’inizio del quarto é a scoppio ritardato, con Montichiari che sembra avere più ritmo rispetto alla prima frazione, sfruttando le qualità di Scanzi (15 punti, 4 rimbalzi, 3 assist) e Zanella (18 punti, 5 rimbalzi). Legnano dal canto suo, riesce ad avere un buon impatto anche con un quintetto molto giovane (in campo insieme Navarini, Maiocchi, Borroni).
Navarini (10 punti, 1 assist) segna dalla lunga distanza ma Montichiari, piano piano, riprende la scia dei Knights e arriva a metà del quarto sul 27-22.
Una tripla ancora di Navarini, un bel canestro di Cazzaniga e la solita accelerazione di Tavernelli fanno tornare a cantare il Palace “Legnano, Legnano”, ma soprattutto portano la Europromotion sul +12, massimo vantaggio fino a questo punto della gara, con ancora 4’20” da giocare.
Il canestro di Milani e una zingarata di Tavernelli (rubata e tiro su cui viene speso un fallo) a tempo quasi scaduto, lanciano i Knights, che arrivano al 43-29 del 20′.

All’intervallo presentazioni delle squadre giovanili del Legnano Basket, che questa stagione presentano ai nastri di partenza 10 gruppi che giocano 16 campionati (di cui 2 Elite) per un totale di oltre 150 ragazzi iscritti.

La ripartenza di Legnano é lanciata e dopo il primo canestro di Perego, le folate biancorosse portano subito i Knights a +20, con Morandi a chiamare un disperato timeout.
Legnano si stabilizza sul +20, con qualche problema di fallo, ma con un Arrigoni (4 punti, 17 rimbalzi, 6 assist) dominante a rimbalzo e come assist-man con due passaggi al bacio in area per Penserini e Borroni.
Un dubbio antisportivo a carico di Navarini, da un po’ di ossigeno agli ospiti che però segnano solo un libero con Perego (6 punti, 4 rimbalzi), commettendo, a loro volta, un antisportivo, che ha lo stesso effetto a campi invertiti con il libero di Tavernelli.
Il finale del tempo continua ad essere targato Knights, con il vantaggio che arriva addirittura ad essere di 26 punti per poi fissarsi sul 66-42 al 30′.

Nonostante i problemi di falli, Legnano tiene botta e, con la bomba di Cazzaniga e il contropiede solitario di Penserini (16 punti, 6 rimbalzi, 2 assist), arriva al 71-47 con ancora quasi 7′ da giocare.
Montichiari sembra ormai spacciata, tuttavia un paio di azioni positive, danno coraggio agli ospiti che con la tripla centrale di Pagliari (9 punti, 7 rimbalzi) arrivano a 16 lunghezze e suggeriscono a Ferrari di chiamare un timeout che spezzi il ritmo ai ‘blacks’ bresciani.
Al rientro, Milani mette un canestro con uno “stop&shoot” alla Dwayne Wade, Arrigoni un canestro cadendo fuori dal campo, Tavernelli (10 punti, 2 rimbalzi, 6 assist, 5 recuperi) una volata tutto campo e Penserini un’entrata nel cuore dell’area; Legnano realizza un nuovo break, quello ormai decisivo, che rimette 21 punti di scarto e una lapide di marmo sulla partita.

Altra prestazione spettacolare dei Knights che vincono e convincono, per il gioco (sempre veloce e divertente), per l’atteggiamento (ogni pallone è un pallone che si può recuperare e giocare) e per il risultato che, ormai da un mese e mezzo, arriva puntuale e con scarti sempre (tranne a Pordenone) piuttosto abbondanti.
Sei gare, sei vittorie. Una marcia, al momento, inarrestabile, che ha presentato ostacoli (avversari e diversi infortuni), superati al di là delle aspettative.
Se è un sogno, per favore, non svegliateci; se non lo è (e non lo è) venite a vedere con i vostri occhi: i Knights sono in vetta e vogliono continuare a rimanerci.

L.B. Legnano Knights – Basket Montichiari 85-63 (22-16, 20-16, 24-13, 19-21)

L.B. Legnano Knights: Navarini 10 (1/3, 2/4), Cazzaniga 13 (5/6, 1/1), Penserini 16 (4/6, 2/3), Tavernelli 10 (4/6, 0/3), Guidi 3 (1/1 da tre), Maria Arrigoni 4 (2/5, 0/3), Milani 23 (6/12, 2/5), Maiocchi 2 (1/1), Borroni 4 (1/4, 0/2) N.E.: Maiocco

Tiri Liberi: 13/18 – Rimbalzi: 36 24+12 (Maria Arrigoni 17) – Assist: 19 (Tavernelli, Maria Arrigoni 6)

Basket Montichiari: Filattiera 11 (0/3, 3/5), Giovanelli, Perego 6 (2/7), Pagliari 9 (3/3, 1/6), Zanella 18 (7/8, 0/1), Mascadri 3 (1/1 da tre), Scanzi 15 (5/9, 0/2), Conte 1 N.E.: De Guzman, Tedoldi

Tiri Liberi: 14/20 – Rimbalzi: 26 21+5 (Pagliari 7) – Assist: 8 (Filattiera, Scanzi 3)

Arbitri:Dori,Chiodi

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy