DNB EXCLUSIVE: Prima sconfitta Treviso, Montichiari impone la sua legge

DNB EXCLUSIVE: Prima sconfitta Treviso, Montichiari impone la sua legge

Commenta per primo!

Si conclude con una vittoria per 76 a 66 l’esordio al PalaGeorge della Contadi Castaldi Montichiari nella partita valida per la seconda giornata della Lega Adecco Dnb.

Prima trasferta stagionale per la De’ Longhi TVB, che senza Rossetto affronta un’altra big del girone, la Contadi Castaldi Montichiari. Inizio ottimo per la squadra biancoceleste con Nik Cazzolato che parte in quarta: sono suoi i primi 4 punti di TVB, poi passa il testimone alle altre frecce all’arco dell’attacco trevigiano: Prandin (8 punti nel quarto con 4/4) arriva al ferro con facilità, Raminelli gioca di fino sotto canestro e un vivacissimo Maestrello sigla con Gatto canestri importanti che mandano alle stelle l’attacco trevigiano. In 5 minuti infatti la squadra di Bjedov passa dal 5-4 per Montichiari (3′), al 5-20 per TVB a 2’30” dalla fine del primo quarto. La difesa lavora ai fianchi gli avversari costringendo a tiri difficili Pagliari e compagni, l’attacco fa il resto andando a segno con percentuali stellari. Ma come da copione la precisione totale dei primi 8 minuti, Montichiari prende fiducia con Perego che colpisce da sotto e da fuori, ben coadiuvato da Scanzi, Conte (7 punti nel quarto) e Giovanelli riesce a chiudere a -7 (16-23) il primo quarto.

Nel secondo quarto momento difficile in apertura per la De’ Longhi, che perde qualche pallone e la squadra di casa in due minuti riesce a riagganciare a quota 23 la squadra di Bjedov (Scanzi importante, 10 punti all’intervallo, 9 capitan Pagliari).

Entrano in scena i veterani biancocelesti, Gatto in tap in, i rimbalzi di “Barkley” Cortesi, Maestrello da 3 (7 punti all’intervallo) e al 15′ è 28-23 per TVB, ma Scanzi non ci sta e si pareggia a quota 28 in una gara che diventa spigolosa e piena di errori dopo un primo parziale dove l’attacco trevigiano viaggiava come un orologio. Qui arriva il momento di capitan Gatto, lo Zar segna di seguito 6 punti (ne avrà 10 all’intervallo, con 6 rimbalzi) e manda TVB al riposo su un meritato +6 (36-30), con un buon 60& da due, ma solo 1/8 da tre.

Nel terzo quarto la squadra di casa prova a ricucire con il solito Scanzi (11 punti nel quarto), sua la tripla del 35-38, ma la De’ Longhi gioca con grande concentrazione e allunga imbeccando Raminelli (pregevoli i suoi movimenti da sotto) e correndo con un ottimo Cazzolato che finalizza il contropiede. Ma la squadra di Bjedov non riesce a trovare le contromisure per bloccare uno scatenato Scanzi che segna canestri a ripetizione e tiene vicinissima la squadra di casa: segna 9 punti di seguito e i bresciani tornano appaiati a -1 (47-48 al 26′). Si risveglia Prandin, che non segnava da un po’, ma non basta perchè a Scanzi si aggiunge Filattiera che con una tripla manda addirittura al sorpasso Montichiari sul 53-51 al 27′. Sembra che la De’ Longhi possa riprendere in mano il match quando Raminelli e Prandin riportano avanti Treviso, ma gli ultimi due minuti sono un campionario di palle perse che favoriscono i padroni di casa, che grazie a Zanella chiudono al massimo vantaggio, +5 (60-55). Terribile il parziale del terzo quarto: 30-19 per Montichiari.
Nell’ultimo quarto TVB si affida praticamente solo a Cazzolato (12 punti) e Prandin (18 punti con 8/14), ma un 11-0 per Montichiari (Conte e Zanella scatenati) manda i padroni di casa a +9 (64-55). La De’ Longhi non trova soluzioni da lontano, le percentuali da tre sono bassissime (1/11 alla fine), e fatica a tenere gli uno contro uno di Conte (23 punti, come Scanzi) e compagni, ma il cuore di Ivan Gatto (14 punti e 11 rimbalzi) e Maestrello (9 punti) consentono ancora a TVB di lottare (67-60 al 36′). Manca lucidità nelle azioni d’attacco di Treviso, che perde un paio di buone occasioni per rientrare e si espone ai colpi dell’esperta formazione bresciana che colpisce da tre (9/20, 45%) e vola 71-60 al 37′. Nel finale le energie abbandonano la squadra di Bjedov, che continua a commettere errori a ripetizione e chiude mestamente sul 76-66 per Montichiari.

“Credo sia una vittoria meritata” spiega coach Simone Morandi “dopo un inizio in salita per demerito nostro. Siamo riusciti a rimettere la testa a posto e siamo ritornati a seguire il piano partita. Tutti hanno dato un grande apporto sia in difesa che in attacco, dove abbiamo sempre cercato soluzioni mirate senza inutili forzature”.

Coach Goran Bjedov: “Siamo stati bene in campo solo nel primo quarto, poi abbiamo cominciato a fare fatica in difesa e cio’ si è visto soprattutto nel terzo quarto, dove abbiamo subito qualcosa come 30 punti, non è ammissibile e infatti ci è costato la partita. Quello che mi preoccupa è che abbiamo perso gli uomini nell’uno contro uno, subendo canestri a ripetizione senza combattere in difesa. Nell’ultimo quarto eravamo sotto di dieci e abbiamo provato a rientrare, ma sono bastati un paio di errori e due chiamate avverse e il morale è andato sotto i tacchi e abbiamo mollato definitivamente. Dobbiamo lavorare tanto e recuperare energie e morale per la prossima gara di domenica a Costa Volpino.”

Capitan Gatto: “Cinque minuti fatti bene, in difesa e in attacco, poi abbiamo perso fiducia e concesso troppo. Loro sono stati più bravi di noi, abbiamo subito troppo e avuto meno aggressività a parte quel buon inizio. Ripartiamo da questa sconfitta che mi auguro sarà solo un episodio e guardiamo comunque avanti senza drammi, ma pensando a rimediare con il lavoro in palestra, siamo solo all’inizio.”

Prossimo impegno la difficile trasferta contro la Friuladria Pordenone di “Cece” Ciocca domenica 20 ottobre alle ore 18.00, che oggi ha perso di un solo punto sul difficile campo di Udine.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy