DNB EXCLUSIVE: Rimini lotta, Orzinuovi fa valere l’esperienza

DNB EXCLUSIVE: Rimini lotta, Orzinuovi fa valere l’esperienza

Commenta per primo!

CON LA COLLABORAZIONE DI “AMICI DEL BASKET RIMINI”

http://www.amicidelbasketdirimini.org

Basket Rimini Crabs – Pall. Orzinuovi 70-73 (19-19, 16-19, 13-19, 22-12)

Basket Rimini Crabs: Tassinari 12 (3/4, 2/7), Gasparin 7 (2/7, 1/1), Silvestrini 15 (6/12, 0/4), Hassan 16 (3/10, 2/4), Brighi 2 (1/3, 0/1), Marengo 4 (2/2), Bortolin 6 (2/6), Bosio 5 (2/4, 0/3), Gabellieri 3 (0/1, 1/1) N.E.: Aglio

Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 36 24+12 (Bosio 11) – Assist: 9 (Silvestrini 4)

Pall. Orzinuovi: Mazzucchelli, Bertolini 17 (3/5, 3/13), Ferrarese 16 (2/3, 2/7), Braidot 11 (4/6, 0/3), Martini 11 (3/6, 0/3), Rinaldi, Micevic 14 (4/6, 1/2), Chiarello, Trapella 4 (2/3) N.E.: Permon

Tiri Liberi: 19/27 – Rimbalzi: 39 23+16 (Micevic 8) – Assist: 8 (Bertolini, Braidot, Martini 2)

Arbitri:Benatti,Bonetti

I nostri avversari si sono portati a casa un’onesta partita che hanno condotto fin dall’inizio grazie ad una, evidente, maggiore fisicità  ed una maggiore facilità di trovare il canestro. Hanno ruotato 9 giocatori come noi, portato in doppia cifra cinque di loro come fanno di solito e, ovviamente, vinto la battaglia ai rimbalzi oltre ad essere stati migliori ai liberi e nel tiro da due, visto che si sono presentati più spesso vicino al ferro con successo, cosa che a noi non è accaduta.

Il pezzo che manca si potrebbe facilmente identificare in Matjas Bortolin, che aveva come sostituti Marengo, tornato in panca dopo i primi 100 secondi con 4 falli e Igor Biordi (under 19)  che ha disputato in maniera egregia i suoi 17:33 con 2 su 2 ai liberi, 2 su 6 da 2, 3 rimbalzi, una recuperata e nessun rispetto da parte della coppia arbitrale.

In realtà il pezzo che manca è composto da una mostruosa difficoltà a metterla dentro da parte di tutti, difficoltà che ha vanificato i disperati quanto efficaci tentativi di raddrizzarla nell’ultimo quarto, dopo aver dilapidato nel terzo lo sforzo sovrumano fatto per mantenere la sfida sui binari di un equilibrio “gestibile” nei primi 20 minuti.

Del resto si sapeva che contenere la loro fisicità con una formazione senza lunghi di stazza ed esperienza era il problema vero ed è stato proprio così. La fatica indubbia a tenere l’equilibrio ha giocato pesantemente e la lucidità che ci ha portato i due punti la scorsa settimana oggi è andata a farsi friggere.

Un vero peccato perché alla fine, sotto di due, recuperando da un -15 ci avevamo creduto davvero:

Le valutazioni dei “nostri”

Tassinari: 12 punti e 9 rimbalzi ha fatto il “lungo” con tanto lavoro sporco  per 38 minuti ma è andato corto nel tiro da 3 con 2 su 7, ha la migliore valutazione e se la merita tutta, ma non abbiamo il referto rosa in mano;

Gasparin: 7 punti e 6 rimbalzi, ha sbagliato tanto da sotto e rallentato troppo il gioco quando c’era da correre e recuperare il divario, ha una buona valutazione, ma l’impatto è stato molto meno redditizio dei dati rilevati, da lui ci si deve aspettare di più;

Silvestrini: 15 punti, arrembante e lucido come lo abbiamo visto poche volte ha fatto padella da tre (0 su 4). Se avessimo vinto il merito sarebbe stato tutto suo, si è perso qualcosa nel momento cruciale, ma lo hanno fatto anche gli altri;

Hassan. 16 punti, in “striscia” ispirata per due volte ci ha fatto sognare, ma i troppi errori da sotto (3 su 10) hanno aiutato gli altri anziché noi;

Brighi: 2 punti e null’altro, dopo la buona prova della prima a Varese ha fatto 3 padelle, o cambia o lo aspetta molta panchina;

Marengo: 2 su 2 da sotto non fanno primavera, ma 4 falli in 100 secondi..

Biordi: 6 punti e 3 rimbalzi ha giocato senza paura contro gente più grossa ed esperta, ottimo esordio per un diciottenne mai visto, stavolta gli perdono il 2 su 6 da sotto perché gli avversari lo hanno menato senza rispetto, la sua presenza servirà ancora.

Bosio: 5 punti ed 11 rimbalzi, ha giocato “fuori ruolo” dimostrando che in quel ruolo ci sa fare e, quando è tornato nel “suo”, ha fatto 0 su 3 da tre, si è sbattuto molto lottando contro i più grossi, una prova dignitosa ma abbiamo perso …..

Gabellieri: evidentemente Rossi non si fida di lui, poi lo estrae nel momento disperato e lui mette una bomba di tabella da 8 metri, con la sua fisicità contribuisce alla difesa arcigna che ci fa rientrare in partita poi scompare di nuovo in panchina, personalmente ci capisco poco, per me meritava di stare più in campo (prima).

Conclusione: La prima ha 4 punti più di noi, Milano ha perso e sabato andiamo a trovarla a casa sua, se arriva un rinforzo adeguato tra i lunghi ce la possiamo giocare con tutti, l’entusiasmo e la volontà ci sono già, un po’ di sostanza va aggiunta, il FLAMINIO c’è.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy