DNB EXCLUSIVE: Scafati cade, primo stop a Bernalda

DNB EXCLUSIVE: Scafati cade, primo stop a Bernalda

Commenta per primo!

Cestistica Bernalda – Givova Scafati 73-68 (16-16, 15-16, 24-25, 18-12)

Cestistica Bernalda: Marisi 3 (1/2 da tre), Pio Cota 4 (2/2, 0/1), Savo Sardaro 3 (1/4), Elias Lopez Rodriguez, Candela 9 (4/7, 0/4), Russo 26 (4/6, 3/8), Derraa 10 (2/6, 0/6), Martone 17 (6/7), Lagana’ 1 N.E.: Bortone

Tiri Liberi: 23/37 – Rimbalzi: 28 21+7 (Candela 9) – Assist: 9 (Derraa 3)

Givova Scafati: Di Capua, Izzo 9 (1/3, 2/2), Zaccariello 9 (3/6 da tre), Requena 16 (3/6, 2/5), Chiacig 15 (7/13), Ruggiero 6 (1/2, 1/6), Moruzzi 10 (2/4, 1/5), Canavesi 3 (1/1, 0/1) N.E.: Argentieri, DiPalma

Tiri Liberi: 11/20 – Rimbalzi: 26 17+9 (Zaccariello 8) – Assist: 11 (Ruggiero 5)

QUI BERNALDA

L’impresa titanica di ieri rimarrà a lungo nella memoria dei protagonisti e di tutti i presenti al PalaCampagna.  Vedere la corazzata Givova Scafati piegarsi ai rossoblu di coach Cotrufo era, prima dell’inizio del match, un sogno che poi è diventato realtà.
Tutto è successo come non accadeva da troppo tempo: 10 leoni in campo e il PalaCampagna che diventa un catino rovente, capace di turbare la forza dei campani e di esaltare Russo e compagni oltre qualsiasi difficoltà.
Una festa dello sport, una festa che la Bernalda sportiva meritava per l’impegno e la determinazione mostrata negl’ultimi tempi, sia in campo che fuori.
Concesso un giorno di meritato riposo, gli allenamenti riprenderanno domani pomeriggio agli ordini di prof. Albanese, mentre lo staff tecnico è già al lavoro per preparare al meglio la prossima sfida e regalare ai sostenitori rossoblu altre emozioni.
Archiviato il capitolo Chiacig, ora il calendario prevede infatti un’altra difficile partita tra le mura amiche: domenica arriva il Francavilla di coach Olive.
Una partita che deve continuare a far sognare tutto l’ambiente…

QUI SCAFATI

Occasione persa per la Givova Scafati Basket al Pala Campagna di Bernalda. Proprio nel materano, infatti, arriva la prima sconfitta stagionale dei gialloblù, maturata tuttavia in maniera non del tutto meritata, complice una prestazione super dei padroni di casa – sicuramente galvanizzati dall’affrontare la copolista – e diversi problemi di falli sin dal primo quarto per alcuni giocatori chiave dei gialloblù. Subito fuori dai giochi, infatti, Di Capua e Canavesi, con al posto del primo un Izzo in cabina di regia che comunque ha portato a casa una buona prestazione (9 punti e 2 su 2 da tre punti), mentre sotto le plance ha dato il cambio al varesino un Requena autore di una gara anch’essa convincente (top scorer scafatese con 16 punti e 5 rimbalzi). Solita partita positiva anche per Zaccariello (9 punti e 8 rimbalzi) e Chiacig (15 punti e 6 rimbalzi), mentre la buona difesa degli ospitanti ha limitato la prestazione di Ruggiero e del rientrante Moruzzi. Sebbene per tutta la gara i ragazzi di Sorgentone abbiano comunque tenuto testa e dato tutto (iniziando l’ultimo quarto sul +1), alla fine hanno pesato qualche palla persa di troppo e dei falli spesi male, che nell’ultimo quarto, complice anche una prestazione maiuscola del capitano di Bernalda Russo (26 punti, 66% da 2 e 37% da 3), hanno sancito la sconfitta.

Di tempo per rifarsi, di certo, ce n’è tanto e subito il prossimo 10 novembre con l’impegno casalingo al Palamangano contro la Cestistica San Severo, sarà possibile cominciare un ciclo di vittorie per riconquistare la vetta (in attesa del big match con Agropoli) e ricominciare a sognare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy